Friselle pugliesi di farro integrale

Le friselle pugliesi sono delle ciambelline salate tipiche della regione in cui vivo. Sono davvero buonissime, io le adoro. In pratica sono delle ciambelle di pane tostato che, al momento di essere gustate, vengono bagnate nell’acqua e poi condite a piacimento, di solito con olio di oliva, pomodorini, sale e origano. Si prestano ad essere condite anche con altre delizie, come patè, insalata russa, verdure grigliate e tutto quello che vi suggerisce la fantasia. Sono davvero comode e facili sia da preparare sia da condire; possono essere presentate come antipasto, come finger food o anche solo per una merenda buonissima, salutare e leggera. In Puglia vengono tradizionalmente fatte con semola di grano duro, anche integrale ma vengono bene anche con la farina di farro, farro integrale e farina di orzo. Vediamo allora come preparare in casa le friselle pugliesi!

Friselle pugliesi ricetta
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15+lievitazione impasto minuti
  • Cottura:45 minuti
  • Porzioni:24 friselle
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 500 g Farina di farro integrale (o semola rimacinata di grano duro)
  • 250 ml Acqua
  • 50 ml Olio di oliva
  • 10 g Sale
  • 5 g Lievito di birra secco

Preparazione

  1. Versate la farina e il lievito in una ciotola, mescolate per bene. Fate un incavo al centro ed aggiungete l’acqua, l’olio e il sale.

  2. Impastate il tutto per almeno 10 minuti, dovete ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Coprite la ciotola con pellicola da cucina e fate lievitare per 1 ora.

  3. Dopo la lievitazione riprendete l’impasto e lavoratelo ancora per 2/3 minuti. Prelevate pezzi da 50 grammi se volete friselle piccole, 70 grammi come nel mio caso se le volete medie, 100 grammi se le volete più grandi.

  4. Friselle pugliesi collage

    Con ognuno dei pezzetti ricavate dei rotoli e chiudeteli ad anello. Disponete le ciambelline su una teglia ricoperta con carta da forno e lasciatele lievitare per 1 ora.

  5. Cuocete le friselle in forno ventilato, preriscaldato a 200° per 15 minuti.

  6. Estraete la teglia dal forno, le friselle devono essere ancora tenere, dividetele a metà con un coltello affilato e rimettetele in forno. Terminate la cottura a 170°, sempre forno ventilato, per 30 minuti.

  7. Quando si sarà formata una crosticina dorata e saranno belle tostate, toglietele dal forno e fatele raffreddare.

  8. Conservate le vostre friselle in un barattolo grande di vetro, si conserveranno a lungo. Al momento di servirle, conditele a piacere dopo averle bagnate nell’acqua. Il condimento più indicato e usato in Puglia è il seguente: aglio strofinato sulle friselle, olio di oliva, sale, pomodorini e origano. Se poi usate l’ olio aromatizzato al basilico sono una vera delizia!

Note

© 2019, Paola. All rights reserved.

Precedente Insalata di patate di Sofia Successivo Torta morbida con marmellata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.