Crea sito

Food Delivery: cos’è e come funziona

Food Delivery: cos’è e come funziona

Ci sono nuovi modi per cenare e pranzare. Tra i tanti quello di non fare assolutamente nulla se non un clic. Oggi ti racconto il food delivery e come funziona. Vedremo insieme anche qualche app per capire come funzionano e che direzione sta prendendo la ristorazione in questo senso. Hai fatto almeno un ordine da casa?

food delivery

Se ancora non hai osato. Se invece sei un habitué attendo i tuoi commenti e le tue osservazioni!

Il food delivery va affrontato da due punti di vista: quello del ristoratore e quello del cliente. Per chi vende è l’opportunità di allargare la propria utenza andando oltre i coperti in sala per portare direttamente a casa del consumatore un determinato piatto (piatti del ristorante scelti dal menù, pizza, sushi, ). Per chi acquista è la possibilità di farsi portare a casa quello che ha voglia di mangiare qui ed ora.

In entrambi i casi si tratta di un grandissimo vantaggio: il venditore aumenta “coperti” e i guadagni aprendosi ad un pubblico che mai avrebbe immaginato: il pubblico che non va da lui, quelli che stanno a casa; il cliente vede realizzato uno dei principali desideri dell’essere umano. Voglio mangiare una cosa e entro mezz’ora l’avrò.

Delivery tradotto in italiano significa consegna. Nel settore del food ha avuto moltissimo successo. tutti amano farsi arrivare la cena pronta a casa.  Ancora di più quelli che non sanno cucinare. Va detto che l’ondata di food blogger degli ultimi anni ha creato un immenso divario tra chi sa e chi non  sa cucinare. Il food delivery è un ottimo modo per invitare gente a cena senza tanti problemi. Spesso, inolre, al si là della pigrizia non c’è proprio la possibilità di fare a casa: pizza, sushi, molti preparati richiedono strumentazione, attrezzi che non tutti posseggono.

Ma in italia i fruitori di food delivery sono tanti? Dai dati della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, il 30,2% degli italiani ha ordinato online il pranzo o la cena da piattaforme di food delivery. Quasi un terzo della popolazione. Non male!

 

Food delivery cos’è

Il food delivery ha avuto successo sin dall’inizio superando senza problemi i flebili scetticismi iniziali. Perchè il cibo,  Maslow ce lo insegna, è un bisogno primario.  E di questo bisogno nessuno può fare a meno. E’ un pensiero di sopravvivenza centrale nelle nostre vite enormemente agevolato se qualcuno ci aiuta ad occuparcene.

Inoltre il food delivery è comodo. E chi non ama le comodità. Oltretutto, se puoi ordinare attraverso un’app o tramite un sito, con pochi semplici clic la comodità è centuplicata.

Il food delivery risponde anche al concetto di velocità. La velocità è importantissima. Per tutti noi. Soprattutto quando hai fame! Infatti una delle principali critiche per alcune piattaforme di food delivery riguarda proprio o tempi di attesa. Le recensioni degli utenti evidenziano spessissimo i ritardi nella consegna. Con le conseguenze del caso. Perché finché è sushi, pazienza, ma la pizza fredda proprio non piace.

Molte piattaforme inoltre di danno la possibilità di pagare on line. Una grande comodità perché non ti devi neanche preoccupare di pagare il corriere.

I servizi di food delivery sono tutti uguali?  Esistono due grandi tipologie di food delivery:

  • le piattaforme on line che si occupano della consegna: sono tutte quelle realtà che agiscono con mezzi e dipendenti propri, si occupano di prelevare l’ordine dal ristorante e lo portano direttamente al cliente. Foodora, Deliveroo e Uber Eats, sono alcuni esempi.
  • Piattaforme di network di ristoranti: piattaforme intermediarie, ossia le piattaforme che  danno visibilità a ristoranti ma poi i ristoratori si occupano da soli della consegna. Qualche esempio? Just Eat e Glovo.

 

Online food ordering pro e contro

Certo non sempre è tutto rose e fiori e le recensioni negative ci sono praticamente dappertutto, anche per queste super piattaforme apparentemente perfette.

Perché utilizzarle?

  • quando sei a casa da solo e non ha voglia di cucinare
  • Fuori il tempo è infame, meglio starsene a casa e trovare tutto pronto
  • semplicemente non hai voglia di cucinare o non sai cucinare
  • sei una di quelle persone che ama lavorare e cenare davanti al pc.
  • i tuoi amici hanno gusti troppo differenti per soddisfare tutti. Non ce la faresti mai a cucinare per tutti loro.

Perché non utilizzarle?

  • perchè se sai cucinare quello che hai ordinato puoi avere la certezza assoluta che non arriverà come te lo aspetti (i temi, la distanza, il calore, ecc. giocano una parte importante)
  • il food delivery ti porta ad una vita sedentaria e a fare poco movimento!
  • il trasporto costa, tienilo sempre presente

 

Le migliori app per Food Delivery

Conosci qualche app? Vediamone tre insieme

 

Just Eat

Perfetto per le principali città italiane ma non se vivi abbastanza fuori città.  La app è molto semplice, e accessibile da iOS e Android. Oppure puoi andare sul sito. Le opzioni di ricerca sono molteplici: cucina, offerte speciali, recensioni. Scegli l’orario che desideri e paghi in contanti alla consegna o online con carta di credito o PayPal.  La App è presente in 400 i comuni italiani. E’ una piattaforma intermediaria perché mette in comunicazione i clienti con i ristoranti della zona che di solito consegnano direttamente. Di recente Just Eat ha messo a disposizione una squadra di corrieri. Se inserisco il mio indirizzo non mi dà alcun ristorante vicino . Eppure ne ho parecchi visto che vivo sulla riviera del Brenta, ricchissima di ristoranti di pesce. Possibile che nessuno faccia food delivery? Ora chiamo.

 

Deliveroo

l’ho scaricata e l’ho trovata davvero facile da usare. Funziona meglio nelle grandi metropoli, ma garantisce la consegna fino ad un massimo di 3 km. Della app Deliveroo mi piace il concetto di “tracciabilità” , la possibilità di seguire tramite GPS il corriere che sta portando a casa mia la cena durante il tragitto tra il ristorante e casa: nella app dicono che consegnano al massimo in 30 minuti. E da poco è nato anche il servizio Deliveroo Business per portare i pasti in ufficio. Una bella comodità. Soprattutto per chi ha una pausa pranzo ridotta e poco tempo per uscire a cercare un ristorante.  Le recensioni di deliveroo non sono male ma molti si lamentano delle consegne che vanno oltre il limite promesso.

 

Uber Eats

Si tratta del modello Uber, ovviamente, ma questa volta rivolto al cibo.

Uber Eats è arrivato in Italia da 3 anni, e il funzionamento del servizio e della app sono piuttosto semplici. Una curiosità: la consegna al momento non contempla automobili: il corriere arriverà a casa vostra a bordo di biciclette o scooter. Per il momento le recensioni sono buone ma non buonissime. Le critiche riguardano ancora una volta i temi di consegna

 

Questo articolo fa parte di “Bloginrete” de LeROSA, progetto di SeoSpirito Società Benefit srl, in collaborazione con &Love srl e Scoprirecosebelle, che ha come obiettivo primario ascoltare le donne, collaborare con tutti coloro che voglio rendere concrete le molteplici iniziative proposte e sorridere dei risultati ottenuti. È un progetto PER le donne, ma non precluso agli uomini, è aperto a chiunque voglia contribuire al benessere femminile e alla valorizzazione del territorio, in cui vivere meglio sotto tutti i punti di vista.

 

Pubblicato da blumirtillo

Benvenuto nella mia CUCINA #NOSTRESS. Sono Giusy Locati. www.giusylocati.it Ho un bel marito, 4 cani, 10 gatti. Sono psicologa, giornalista e sommelier. Vivo in provincia di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.