Bocconcini di anatra all’arancia
Ho trovato questa bella ricetta in una rivista di cucina. In casa amiamo l’anatra all’arancia, tanto che nel blog blumirtillo la trovate in più versioni (per esempio qui e qui). La particolarità di questa versione è la cottura un po’ più lunga che ha ammorbidito l’anatra tanto che vi si scioglierà in bocca. Una goduria insomma. Qui la abbiniamo con del purè di patate.

INGREDIENTI per quattro persone
2 petti d’anatra
3 arance di medie dimensioni
50 gr di burro
1 bicchiere di vino bianco
2 cucchiai di miele
sale
pepe
olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO

Lavo i petti d’anatra, li asciugo e li taglio ricavando bocconcini di circa 3 cm per lato. Li metto in un piatto, aggiungo sale, pepe e olio.

IMG_7635_Fotor

Spremo due arance e ne metto da parte il succo.
Dalla terza ricavo delle scorzette e degli spicchi tagliati al vivo (no scorza, no pellicine). Gli agrumi pelati al vivo servono in molte ricette, sia perché la buccia dura non è piacevole da mangiare seppure ricca di tante benefiche sostanze, sia perché le pellicine che racchiudono gli spicchi sono anti estetiche e poco piacevoli da gustare.
IMG_7636_Fotor

Sciolgo il burro ij una padella antiaderente, faccio rosolare i bocconcini di anatraa fuoco vivo.
Quando i bocconcini sono dorati per bene aggiungo il vino e faccio sfumare.

Una volta sfumato il vino aggiungo il succo d’arancia, il miele e le scorzette.

In questa preparazione a parte ho fatto anche del purè di patate.

IMG_7637_Fotor

Servo con il sugo di cottura aggiungendo gli spicchi di arancia a vivo.

IMG_7640_Fotor

IMG_7649_Fotor

#CHEVINOABBINO
Un Refosco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.