Bignè

E pasta choux sia.
La adoro, e ancora non ho scritto la ricetta.
Imperdonabile.
Versatile, si può farcire in mille modi, dolce o salato. E con mille forme, bignè, eclairs o Paris Brest.
Li ho provati tutti, ma il bignè resta il mio preferito. Soprattutto perché riesco a mangiarlo in un colpo solo, senza sporcarmi le dita… E i vestiti 😂


“And I’m a blonde girl
Who’s searching for redemption
I’m a freak that
Is searching for redemption
I’m a motherfucking monster
Who’s searching for redemption”
Maneskin
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Non ho contato il numero esatto…circa 30-40 pezzi, a seconda delle dimensioni 🙂
  • 185 gacqua
  • 165 gburro
  • 175 gfarina 00
  • 270 guova
  • 1 pizzicosale fino
  • 25 glatte

Preparazione

  1. Pesate in una casseruola latte, acqua, burro e sale e scaldate a sfiorare il bollore.

    Quindi togliete dal fuoco, versate la farina setacciata in un solo colpo e mescolate velocemente con una frusta per non formare grumi.

  2. Cuocete sempre mescolando fino a impasto omogeneo, ben cotto e che si stacchi dalle pareti della casseruola lasciandole pulite.

    Lasciate intiepidire l’impasto, quindi aggiungete le uova una alla volta, aspettando che sia ben incorporata la precedente.

    Dressata quindi il composto con una sac a poche con bocchetta tonda, se possibile su un tappetino microforato. Cuocete in forno ventilato a 180 gradi fino a doratura per circa 15-20 minuti, senza mai aprire lo sportello fino a cottura avvenuta. Proseguite per 5 minuti a 165 gradi ventilato.

    Lasciate raffreddare su una gratella prima di farcirli ♥️

Per la cottura dipende molto da forno a forno, in particolare per ottenere dei bignè alveolati e ben asciutti.
Per farcirli potete sbizzarrirvi, ecco alcune ricette di creme:
https://blog.cookaround.com/bittersweetme//?s=Creme
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.