Pesto di cavolo cappuccino viola

Pesto di cavolo cappuccino viola preparato con l’aggiunta delle nocciole e gherigli di noci. Il condimento ideale per chi apprezza il cavolo cappuccino viola, perfetto nel riso, nella pasta, sui crostini, sui crackers, per realizzare le tartine… insomma si sposa bene per svariate pietanze! In seguito vi dirò nel dettaglio come lo realizzo.

Potete seguire le mie ricette anche sulla mia pagina FACEBOOK. Sui miei canali social —> Instagram – Pinterest – Twitter – YouTube.

Pesto di cavolo cappuccino viola
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Mezzo cespo cavolo cappuccino viola
30 g gherigli di noci
30 g nocciole tostate
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 pizzico sale

Strumenti

1 Padella
1 Robot da cucina
1 Boccale

Passaggi

1) Tagliate a stricioline la metà del cavolo cappuccino viola, dopodiché lavatele accuratamente sotto acqua corrente.

2) Mettetele in un colino e scaldate un cucchiaio d’olio in padella, trascorsi due minuti mettetele a cucinare per 10 minuti a fiamma vivace aggiungendo un pizzico di sale e mescolando frequentemente in modo che le striscioline di cavolo non si attacchino alla padella.

3) Fatto ciò tenete da parte in una ciotola la verdura e tritate finemente i grerigli di noci e le nocciole tostate nel robot da cucina.

4) Ora inserite in un boccale a bordi alti le striscioline cotte di cavolo, poi il mix di frutta secca, il sale ed infine l’olio, ora con il mixer ad immersione tritate il tutto. In pochi secondi creerete il “Pesto di cavolo cappuccino viola”, la sua consistenza noterete che è bella densa, se volete renderlo più liquido versate un pochino d’olio.

Pesto di cavolo cappuccino viola
Pesto di cavolo cappuccino viola

Conservazione

Il pesto si mantiene bene in un vasetto per un paio di giorni posto in frigorifero.

Sconsiglio di congelarlo.

Consigli utili

– Il pesto può essere preparato anche con i pinoli, oppure utilizzando solo un tipo di frutta secca, mantenendo la quantità complessiva riportata nella ricetta.

– Se dovete condire la pasta o il riso consiglio di tenere un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta, così al momento di condire otterrete un risultato cremosissimo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.