Come cuocere le verdure lasciando il loro colore brillante


Come cuocere le verdureCome cuocere le verdure senza farle scolorire? Lasciando il loro colore brillante? Anche a voi sarà capitato di cuocere alcune tipologie di verdure come i fagiolini, il cavolfiore, i finocchi, asparagi, verza, piselli, bietole, spinaci e ritrovarsi, a fine cottura, una verdura non più brillante ma opaca, a volte addirittura scura. Odioso! In questo articolo vorrei raccontarvi come ho ovviato a tutto questo in modo facilissimo, con un piccolo trucchetto.

 

Come mai la verdura in cottura perde il suo colore brillante? Questo avviene perchè la clorofilla contenuta nelle verdure, che dona loro il colore acceso, in cottura si trasforma facendo diventare le verdure di un colore tendente al grigio o al giallo.

Poi ci sono gli acidi contenuti nelle verdure che, a contatto con il calore, si sciolgono e accellerano il processo di ingiallimento. Per ovviare a questo inconveniente è molto utile lavare gli ortaggi con il bicarbonato ma personalmente non amo tanto questo stratagemma perchè le verdure perdono una gran parte delle vitamine e dei sali minerali.

Come fare allora? Io procedo nel modo che ora vi spiegherò e vi posso assicurare che il metodo funziona! Le verdure conservano inalterato il loro colore chiaro e brillante.

  •  Prima di tutto lavo le verdure in acqua senza bicarbonato, cambiando l’acqua almeno due   volte.
  • Utilizzo per la cottura una pentola molto capiente, le verdure non amano essere cotte in spazi ristretti, ricordatevelo!
  • Non aggiungo il sale nell’acqua di cottura, questo va aggiunto al momento di condirle.
  • Porto a bollore l’acqua, immergo le verdure e le faccio cuocere senza coperchio.
  • Al momento di scolare le verdure le immergo subito in una bacinella con acqua fredda o ghiaccio per 2/3 minuti, questo permette alle verdure di mantenere il loro colore brillante e blocca anche la cottura, evitando che si ammorbidiscano troppo.

Tutto qui! Facile vero? Magari per qualcuno ho scoperto l’acqua calda ma forse per altri questo articolo può essere utile! Ora potete procedere a condire le vostre verdure a piacere e a servirle, con il loro colore inalterato!

E voi? Conoscete altri metodi per non far scolorire le verdure?

  • Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, seguitemi anche nella mia PAGINA FACEBOOK, INSTAGRAM e PINTEREST, per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità!

 

© 2019, Paola. All rights reserved.

Precedente Torta alle banane senza uova Successivo Fagiolini in umido al pomodoro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.