Pizza dolce salata con mele e cannella

share_save_120_16 Pizza dolce salata con mele e cannella

Pizza dolce salata con mele e cannella

pizza-dolce-salata-con-mele-e-cannella-800x477 Pizza dolce salata con mele e cannella

Pizza dolce salata con mele e cannella

Ciao a tutti ,che ne dite se oggi facciamo questa squisita pizza dolce salata con mele e cannella? Dove assaporate il profumo della pizza il dolce delle mele è il profumo di cannella. Questa è la mia versione.

Ingredienti

300 gr di farina 00
200 gr di farina integrale
300 gr di farina 00
450 gr Acqua o q.b

20 g Olio Extra Vergin
1 cucchiaino di Sale
20 gr miele
150 gr lievito madre o 5 gr di lievito di Birra
4 mele a vostro gusto
zucchero di canna Q.B
cannella in pilvere Q.B

Preparazione

Sciogliete il lievito madre in poca acqua a temperatura ambiente, aggiungete il miele e mescolate, unite l’olio la farina e l’acqua.
Mescolate il tutto fino a quando la farina non e’ stata assorbita, aggiungete il sale e impastate fino a sciogliere bene il sale, dovedrete ottenere un’impasto morbido ma non molle.
Ungete un contenitore con un po’ di olio, trasferite l’impasto nel contenitore unto coprite bene con pellicola da cucina e mettete a lievitare per almeno 12 ore a temperatura ambiente.
Riprendere l’impasto allargatelo su un piano da lavoro infarinato e trasferitelo nella teglia rivestita da carta forno.
Sbucciate e affettatele le mele di uno spessore di mezzo centimetro, posizionatele sulla superfice della pasta e cospargetele con lo zucchero di canna e cannella.
Fate riposare la pizza per 1 ora, intanto preriscaldate il forno a 250°c infornate la pizza sulla parte più bassa del forno per 10 minuti poi trasferitela nella parte centrale del forno e fate dorare la superfice per altre 10/15 milnuti.
Servite la pizza dolce salata con mele e cannella  tiepida.
Con lo stesso impasto potete preparare anche delle buone pizze a vostro gusto e fantasia.

pizza-dolce-salata-con-mele-e-cannella-1-560x420 Pizza dolce salata con mele e cannella

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Pizza dolce salata con mele e cannella

Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

share_save_120_16 Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

Pane-con-pomodori-secchi-fatto-con-lievito-madre-e1483892574114 Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

Pane con pomodori secchi, fatto con lievito madre. Ottima idea per un aperitivo o accompagnato a un antipasto. Ottimo anche per una scampagnata con amici.

 

Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

Pane con pomodori secchi, fatto con lievito madre. Ottima idea per un aperitivo o accompagnato a un antipasto. Ottimo anche per una scampagnata con amici.

Ingredienti

200 gr di lievito madre
1 kg di farina tipo 1
500 gr di passata di pomodoro
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 cucchiaino di sale
10/15 pomodori secchi
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Preparazione

In una planetaria versate la farina, unite il lievito madre e incominciate ad impastare, versate il concentrato e la passata di pomodoro, il sale e 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, azionate la planetaria e fate impastare fino ad ottenere un’impasto morbido e lisco.
coprite con un canovaccio e fate lievitare tutta la notte.
La mattina seguente dividete l’ impasto in due parti uguali e formate due filoncini.
Imburrate e infarinate una teglia a forma di ciambella, sistemate un filoncino sulla base della teglia distribuite i pomodori secchi sott’olio ben tamponati con carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.
Sistemate il secondo filoncino sui pomodori, fate aderire bene sui bordi, spennellate con un po di olio la superficie e lasciate lievitare l’impasto in luogo tiepido per 4-5 ore.
Fate riscoldare il forno a 200°c e infornate il vostro pane con pomodori secchi per 20 minuti, poi abbassate a 180°c e lasciate cuocere per altri 10 minuti.
Qualche consiglio: Potete utilizzare 500 gr di farina 00 e 500 gr di farina di semola di grano duro o manitoba. Versate la passata di pomodoro un po per volta cosi tenete sotto controllo la morbidezza dell’impasto, se vedere che l’impasto e un po duro aggiungete altra passata, (io non ho utilizzato acqua ma solo passata di pomodoro).

Pane-con-pomodori-secchi-fatto-con-lievito-madre-2-560x420 Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre Pane-con-pomodori-secchi-fatto-con-lievito-madre-1-560x420 Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Pane con pomodori secchi fatto con lievito madre

Quiche di topinambur e porro per le feste di natale

share_save_120_16 Quiche di topinambur e porro per le feste di natale

Quiche di topinambur e porro

Quiche-di-topinambur-e-porro-800x450 Quiche di topinambur e porro per le feste di natale

Quiche di topinambur e porro un tortino molto semplice da preparare.

Quiche di topinambur e porro

Oggi vi do in’idea par l’antipasto per le feste di natale, questa quiche di topinambur e porro un tortino molto semplice da preparare. Potete prepararlo in anticipo anche il giorno prima poi tagliarlo a quadrotti e prima di servire passate a riscaldare in forno.

Ingredienti
4 uova, leggermente sbattuto
un pizzico di pepe
3 topinambur
2 porri
40 gr di pancetta
100 gr di formaggio emmental
50 gr di parmigiano grattugiato
un rotolo di pasta sfoglia
Preparazione

In una ciotola, mescolare uova, sale e pepe; e mettere da parte. In una padella sofriggere il porro e il topinambur lavato e affettato sottilmente, aggiungere la pancetta tagliata a striscioline e fare dorare per 15 minuti, fare raffreddare.Versare nel composto di uova i formaggi il porro con il topinambur e la pancetta. Rivestire uno stampo con la pasta sfoglia. Versare il composto nello stampo livettare bene chiudere con la pasta che fuori esce dallo stampo e cuocere 20 minuti o fino a quando non risulta dorato.. Lasciare riposare per 10 minuti; tagliare a spicchi prima di servire la

quiche di topinambur e porro.

Il topinambur è anche conosciuto come rapa tedesca ha un sapore delicato e dolciastro che ricorda quello del carciofo ed ecco perchè viene anche chiamato carciofo di gerusalemme. Il topinambur è un tubero e la sua pianta appartiene alla famiglia della Asteracee. Il fiore del topinambur sembra quello della margherita gialla. Se ne volete sapere di più cliccate QUì

Vi invito a visitare le pagine di ricette per il menù di natale e capodanno.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!
 

 

share_save_120_16 Quiche di topinambur e porro per le feste di natale

Farinata di ceci con pancetta e cipolla

share_save_120_16 Farinata di ceci con pancetta e cipolla

Farinata di ceci con pancetta e cipolla

Farinata-di-ceci-con-pancetta-e-cipolla-e1481738024299 Farinata di ceci con pancetta e cipolla

Farinata di ceci con pancetta e cipolla, anche conosciuta come fainà, cecina o torta, è una torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci

 

Farinata di ceci con pancetta e cipolla

 Oggi vi propongo una ricetta facilissima da relizzare. La farinata di ceci con pancetta e cipolla, anche conosciuta come fainà, cecina o torta, è una torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio extravergine di oliva.

 Ingredienti 
400 gr di farina di ceci 
1 litro di acqua
1/2 bicchiere di olio evo
1 dado vegetale
una macinata di pepe

Per farcire: 100 gr di pancetta e una cipolla

Procedimento

Far sciogliere la farina di ceci in acqua fredda, aggiungete 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, pepete, e salate come preferite sale o dado (sciolto in un po di acqua) in una ciotola e sbattete il tutto con una frusta.

Lasciate riposare un’ora la farinata a temperatura ambiente e man mamo con un cucchiaio togliere la schiuma che si forma in superficie, versare in una teglia con un diametro di 32 cm. unta abbondantemente con dell’olio d’oliva extra-vergine. Girare il tutto in modo che l’olio venga in superficie, farcite con la pancetta tagliata a dadini e la cipolla affettata assicuratevi che sia tutto uniforme ed infornare a 250° per 20 minuti. Potete prepararla come più vi piace: con prosciutto crudo, con salsiccia, se preferite anche con zucchine tagliate a fettine sottili, o come suggerisce la vostra fantasia.

Servite la farinata di ceci con pancetta e cipolla  ancora calda tagliata a spicchi, buona anche fredda. La farina di ceci la trovate al supermercato nel reparto delle farine.

Farinata-di-ceci-con-pancetta-e-cipolla-1-560x420 Farinata di ceci con pancetta e cipolla Farinata-di-ceci-con-pancetta-e-cipolla-3-560x420 Farinata di ceci con pancetta e cipolla

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Farinata di ceci con pancetta e cipolla

Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo

share_save_120_16 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo

Straccetti di pasta fritta salata

Straccetti-di-pasta-fritta-salata-per-aperitivo-800x600 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo

Straccetti di pasta fritta salata

Oggi faremo assieme questi squisiti straccetti di pasta fritta salata, ottimo come aperitivo o anche come dessert.
Per ottenere una pasta leggera e digeribile deve lievitare almeno 8,9 ore, se preferite mangiarli prima delle 9 ore dovete aumentare la dose del lievito per accellerare la lievitazione.
Ingredienti per 4 persone
250 gr di fatina 00
50 gr di farina di grano duro o manitoba
150 ml di acqua
1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di zucchero
5 gr di lievito di birra
olio di semi di arachidi per friggere.
Preparazione
In una ciotola amalgamate la farina, il sale, lo zucchero, l’ olio extravergine di oliva, acqua, e lievito sciolto con mezzo bicchiere di acqua.
Lavorate il tutto fino a ottenere un impasto morbido.
Lasciate lievitare in luogo caldo per 8/9 ore.
In una pentola alta versate olio per friggere e portatelo ad alta temperatura.
Trascorso tutte queste ore riprendete l’impasto senza smontarlo.
Tagliate dal panetto degli straccetti con una spatola ottenendo dei bastoncino larghi 1/2 centimetri, e lunghi 6, 7 centimetri, calcolando che poi aumentano di volume una volta fritti.
Mano mano che li tagliate straccetti di pasta fritta salata tuffateli nell’olio bollente e fateli dorare.
Scolateli con un mastolo forato e fateleli asciugare su carta assorbente da cucina.
Conditeli con dei pomodori e rucola se preferite la versione salata per servirli come antipasto, ottimi anche in un  aperitvo, oppure potete servirli come dessert ricoperti con della cioccolata e zucchero a velo. Buon appetito con gli straccetti di pasta fritta salata
Straccetti-di-pasta-fritta-salata-per-aperitivo1-350x314 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo Straccetti-di-pasta-fritta-salata-per-aperitivo2-350x262 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo Straccetti-di-pasta-fritta-salata-per-aperitivo3-350x268 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo Straccetti-di-pasta-fritta-salata-per-aperitivo-dessert-350x263 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo
Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!
share_save_120_16 Straccetti di pasta fritta salata per aperitivo

Pane di segale con lievito madre

share_save_120_16 Pane di segale con lievito madre

Pane di segale con lievito madre fatto in casa

Pane-di-segale-con-lievito-madre-1-711x600 Pane di segale con lievito madre

Pane di segale con lievito madre fatto in casa

Oggi facciamo il pane di segale con lievito madre prodotto da me partendo da farina e acqua. Ovrete un pane  morbido dentro e croccante fuori. Per produrre la pasta o lievito madre, impastate 200 gr di farina (W350) 50 gr integrale e 100 ml di acqua, impastate con le mani, finché non otterrete un composto liscio e omogeneo e non appiccicoso. Mettete il panetto in una ciotola di vetro coprite il composto con la pellicola foratela con un coltello e fatelo riposare a temperatura ambiente (20-25 °C) per 48 ore. Trovate qui QUI tutta la ricetta.

Ingredienti
400 g di farina di farro
200 di farina manitoba
acqua tiepida q.b
1 cucchiaino colmo di sale
½ cucchiaino di zucchero
200 g di lievito madre
2 cucchiai di olio d’oliva
Procedimento
Settacciate su una spianatoia le farine mescolate allo zucchero e al sale.
Aggiungete il lievito madre precedentemente sciolto nell’acqua a temperatura ambiente e l’olio.
Impastate il tutto e lavorate con le mani per 20 minuti.
Formate una palla e lasciate lievitare l’impasto per circa due ore, a temperatura ambiente coperta da un foglio di pellicola da cucina.
Mettetelo a lievitare in frigorifero per 12/18 ore.
Quindi trascorso tutte queste ore togliete l’impasto dal frigorifero e lasciatelo lievitare a temperatura ambiente per 6 ore.
Lavorate nuovamente l’impasto dando la forme desiderate.
Ungete uno stampo con poco olio versatevi l’impasto cospargetelo con semi di sesamo e papavero e, lasciate lievitare in luogo caldo per 2 ore o fino a quando sarà raddoppiato di volume. Cuocete in forno già caldo a 220° per i primi 10 minuti, poi abbassate a 200° per altri 20 minuti. Fate raffreddare il vostro pane di segale con lievito madre fatto in casa prima di consumarlo. Vi consiglio di mettere in forno un pentolino di acqua.
Pane-di-segale-con-lievito-madre-2-150x150 Pane di segale con lievito madre Pane-di-segale-con-lievito-madre-3-150x150 Pane di segale con lievito madre Pane-di-segale-con-lievito-madre-150x150 Pane di segale con lievito madre
Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!
share_save_120_16 Pane di segale con lievito madre

Taralli salati napoletani ricetta facile

share_save_120_16 Taralli salati napoletani ricetta facile

Taralli salati napoletani

Taralli-salati-napoletani-800x600 Taralli salati napoletani ricetta facile

Taralli salati napoletani
Sono ottimi per un aperitivo o, in qualsiasi momento della giornata quando avete voglia di qualcosa di salato.

Taralli salati napoletani

Oggi voglio deliziarvi con questi taralli salati napoletani della tradizione culinaria partenopea,  questi taralli con strutto, mandorle e un pizzico di pepe, sono ottimi per un aperitivo o, in qualsiasi momento della giornata quando avete voglia di qualcosa di salato.

Ingredienti

500 kg di farina
225 gr di strutto
150 gr di mandorle
1 pizzico di pepe
10 gr di sale
20 gr di lievito di birra

Preparazione per taralli salati napoletani

Per prima cosa  tostate le mandorle in forno caldo a 200° per 5-6 minuti.
Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare, quando sono raffreddate metteteli nel mixer e tritateli grossolamanente.
In una ciotola mettete, acqua e strutto, aggiungete sale e pepe, poi il lievito le mandorle ed infine la farina.
Impastate il tutto fino a ottenuto un impasto morbido ed asciutto (Non lavoratela troppo deve essere come una frolla).
Dividetela in pezzi del peso di 15 grammi, create dei bastoncini di 20 cm di lungezza ed intrecciateli. Mettete i taralli su una teglia e lasciateli lievitare per un’ora.
Infornate a 230 gradi per 25 minuti.
Una volta che i taralli salati napoletani sono cotti, lasciateli riposare per 24 ore, poi rimetteteli in forno a biscottare a 150 gradi per altri 40 minuti.
Dovranno assumere un colore bruno, dopo di chè i vostri taralli salati napoletani sono pronti per essere gustati croccanti e friabili che si sciolgono in bocca.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

 

share_save_120_16 Taralli salati napoletani ricetta facile

Pizza sfogliata con formaggio vastedda

share_save_120_16 Pizza sfogliata con formaggio vastedda

Pizza sfogliata con formaggio vastedda

Pizza-sfogliata-con-formaggio-vastedda-800x600 Pizza sfogliata con formaggio vastedda

Pizza sfogliata con formaggio vastedda. Avete voglia di qualcosa di diveso? allora vi porto in Sicilia con questa:

Pizza sfogliata con formaggio vastedda (tipico formaggio e focaccia siciliana)
Questa pizza sfogliata e simile alla “focaccia di recco
Prendono il loro nome proprio dal formaggio utilizzato, tipico di quelle zone.

Ingredienti
1/2 kg. di farina di grano duro
100 gr. di lievito madre (o di birra)
50 gr. di olio d’oliva (per la pasta)
acqua q.b.
Formaggio (vastedda) tagliato a dadini
Sale e pepe
Procedimento
Per preparare la pizza sfogliata con formaggio vastedda. Mescolante la farina, l’olio, un pizzico di sale, il lievito madre e tanta acqua quanto basta ad ottenere una pasta morbida ed elastica.
Fate a palla e lasciatela lievitare per mezza giornata se utilizzate il lievito madre (se si ha fretta utilizzate il lievito di birra e lasciatela lievitare per due ore). Riprendete l’impasto e dividerlo in 6 pagnottine di uguale peso.
Stendete ogni pagnottina molto sottili dando alla pasta la forma della teglia che userete.
Ungete la teglia con olio extravergine di oliva, stendeteci una sfoglia e spennellatela con un pò d’olio continuate cosi con altre due sfoglie.
Sulle tre sfoglie ottenuti disporre il formaggio vastedda tagliato a cubettini, se preferite date una spolveratina di pepe e coprire con gli altri dischi di pasta spennellati di olio tra unoa sfoglia e l’altra.
Chiudere bene i bordi se necessario con un po di acqua.
Bucherellate la superficie con una forchetta (per evitare che si gonfi durante la cottura). Intanto preriscaldate il forno a 250 °C e cuocete la pizza sfogliata con formaggio vastedda per 40 minuti o fino che la vedrete ben dorata. Servire tiepide e tagliate a spicchi. E assaporate la vostra pizza sfogliata con formaggio vastredda
Trovate altre ricette  In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook Ti aspetto!

share_save_120_16 Pizza sfogliata con formaggio vastedda

Casatiello salato pasquale

share_save_120_16 Casatiello salato pasquale

Casatiello salato pasquale

Casatiello-salato-tipicamente-pasquale-800x600 Casatiello salato pasquale

Casatiello salato  pasquale

Siamo arrivati alla Santa Pasqua e non può mancare sulle nostre tavole il tipico casatiello salato pasquale delle tradizione napoletana.

Ingredienti

  • 1 kg di farina manitoba
  • 400 ml di acqua
  • 250 gr di lievito madre
  • 100 gr di strutto
  • 500 gr tra salame tipo napoli, prosciutto cotto e pancetta
  • 200 gr di provolone
  • 100 gr di pecorino
  • sale,pepe
  • 1 uovo per l’impasto
  • 4 uova per decocazione

Procedimento

Prima di iniziare la preparazione del casatiello salato pasquale mettete 250 gr farina su una spianatoia, fate un buco al centro e mettervi il lievito madre aggiungete l’aqua lentamente al lievito e impastate fino a quando non avete formato una palla. Lasciate lievitare per 6 ore. A questo punto riprendete l’impasto e aggiungete lentamente il resto della farina, il sale, lo strutto oppure l’olio, un uovo e  amalgamare il tutto con l’aggiunta di acqua quando basta fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Lasciate lievitare ancora  in un luogo caldo.
Quando la pasta ha raggiunto il doppio delle sue dimensioni stendetela sul piano da lavoro con le mani, e non con il matterello, in una forma rettangolare. Cospargetela di parmigiano e unire tutti gli ingredienti tagliati a pezzetti piccoli,
Arrotolare il rotolo e metterlo in una teglia precendentmente imburrata e infarinata.
Lasciate lievitare per una notte. Il giorno dopo spennelatelo con l’uovo, decorate infilando con attenzione le uova (1 uovo per commensale) lavate molto bene le uova sotto l’acqua corrente.
Infornare il vostro casatiello salato pasquale  in forno già caldo, a 180 °c, per 40 minuti, lasciate intiepidire e servite il casatiello salato  pasquale

Casatiello-salato-tipicamente-pasqualee-800x600 Casatiello salato pasquale

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E google+ per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Casatiello salato pasquale

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

share_save_120_16 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

12661769_1041303945934529_8279715522975216749_n-1 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Lievito madre o pasta acida come farlo in casa. Per produrre la pasta madre, impastate 200 gr di farina (W350) 50 gr integrale e 100 ml di acqua, impastate con le mani, finché non otterrete un composto liscio e omogeneo e non appiccicoso. Mettete il panetto in una ciotola di vetro coprite il composto con la pellicola foratela con un coltello e fatelo riposare a temperatura ambiente (20-25 °C) per 48 ore.

Passate le 48 ore: sarà leggermente aumentato di volume, un colore biancastro e un odore leggermente acido ma non fastidioso. da questo impasto prendete un 200 gr di pasta e unitelo a 200 grammi di farina 100 ml di acqua, fate un ‘altro impasto lavorandolo molto bene su un piano da lavoro e mettetelo a lievitare per 24 ore. (potete anche incominciare con 100 gr di pasta 100 gr di farina e 50 di acqua). IO STO LAVORANDO CON 200 im.200 fa.100 acq. Dovete fare questa operazione per 14 giorni ogni 24 ore prendendo sempre 200 gr di impasto( la pasta in eccesso buttatelo via) 200 di farina e 100 ml di acqua.
Se il lievito presenta delle macchie di muffa in superficie vuol dire che non è buono, probabilmente non ha assorbito bene l’acqua ed è andato a male: buttatelo.
Al 15esimo giorno il vostro lievito sarà cresciuto e presenterà grandi alveoli.
Per controllare se è attivo e pronto all’uso, dovrete rinfrescarlo e lasciarlo a temperatura ambiente per 4 ore: se lievita triplicando il suo volume allora è pronto per essere utilizzato.
A questo punto lievito è attivo, si presentera sempre con grandi alveoli, con un odore acidulo ma dolce e con una crosta più spessa in superficie, che è la parte meno attiva. Per mantenerlo in vita dovrete una volta a settimana rinfrescarlo. Per i rinfreschi: pari peso di farina e circa il 50% di acqua. Per prima cosa, dovrete eliminare la crosta in superficie e poi procedere come al solito: per esempio con 200 gr di lievito, 200 gr di farina, per un peso totale di 400 gr e 100 gr di acqua, per un peso totale di 500 gr . Una volta impastato, riponetelo di nuovo nel suo barattolo di vetro, coperto con la pellicola e conservate in frigo fino all’utilizzo o rinfrescarlo almeno una volta a settimana.  
Seguitemi su fb blog

12654404_1041304065934517_372114380370365482_n-320x286 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12661971_1041303892601201_3240881908339842907_n-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12631380_1041304079267849_7439026788097051338_n-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12687951_1041303932601197_2053107952081772181_na-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12631510_1041304005934523_103180419129658437_n-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12661769_1041303945934529_8279715522975216749_n-1-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12688007_1041304029267854_4307556006753870947_n-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 12744017_1054587294606194_3198586331448501092_n-320x240 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa 3608_1054300274634896_1550847116381674373_n-320x249 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

share_save_120_16 Lievito madre o pasta acida come farlo in casa

Burek con carne piatto dei balcani

share_save_120_16 Burek con carne piatto dei balcani

Burek con carne

burek-800x600 Burek con carne piatto dei balcani

Burek con carne

Il Burek con carne è uno dei piatti  della gastronomia turca; è anche un piatto tipico dei paesi balcani. Ci sono tantissime ricette di burek, che variano da paese a paese, con formaggio, carne macinata, spinaci, o con altre varie verdure a piacere.

 Ingredienti:
500 gr di farina
3 grammi di sale
150 ml di acqua
50 ml di olio
500g carne macinata di vitello
1 cipolla rossa
sale q.b
pepe q.b
1 uovo
1 patata lessata
Preparazione
Setacciate la farina su una spianatoia, mescolare delicatamente tutti questi ingredienti e iniziare a impastare la pasta aggiungendo acqua a poco a poco, continuate a impastare per almeno 10 minuti fino a formare una palla morbida e ben amalgamata. Lasciar riposare per un’ora a temperatura ambiente o prepararla la sera prima e lasciarla in frigorifero.
Intanto preparate il ripieno, fate rosolare la cipolla in un po di olio aggiungete la carne trita e fate rosolare bene la carne, salare, pepate e lasciate raffreddare. Poi aggiungete l’uovo leggermente sbattuto e la patata schiacciata.
Trascorso il tempo stabilito separate l’impasto in 3 palle o a seconda se si desidera Strighe più piccole o una unica.
Mettere le palline di pasta in un piatto e coprire con pellicola trasparente. Stendete le palline di pasta in 3 sfoglie molto sottilie quasi trasparete sul piano di lavoro e lasciatele asciugare per qualche minuto. Spennellate leggermente la pasta con del burro, distribuite il ripieno ad una estremità della sfoglia e arrotolatela fino ad ottenere un rotolo.
Formate una spirale con il rotolo appena ottenuto iniziando dal centro in una teglia unto con un po di burro, continuate con altro rotolo. Infine cuocete al forno a 180°C per circa 35 minuti, verificate la cottura della pasta e del ripieno. Servite il burek ancora caldo o tiepido. Io in questa versione ho realizzato un rotolo con carne e un rotolo con spinaci.

burek-con-carne-800x600 Burek con carne piatto dei balcani

12439221_1040784732653117_3545422769258792809_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani 12654443_1040637142667876_5496281779808021035_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani 12592773_1040636892667901_1863258302588041572_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani 12631383_1040636452667945_5050509933701053472_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani 12642488_1040636396001284_6189596784055502087_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani 12662013_1040636159334641_2406528207137098031_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani 12662609_1040642139334043_502173953069691674_n-150x150 Burek con carne piatto dei balcani

Seguitemi sul blog In cucina con Marghe sulla mia  fan bage di facebook 

share_save_120_16 Burek con carne piatto dei balcani

Gnocco fritto emiliano

share_save_120_16 Gnocco fritto emiliano

Gnocco fritto emiliano

gnocco-fritto-emiliano Gnocco fritto emiliano

Gnocco fritto emiliano

Lo gnocco fritto emiliano è uno dei piatti della tradizione emiliana molto semplice e facile da realizzare. . Lo gnocco fritto sono dei rombi di pasta “pane fritto” da servire con affettati e formaggi.

Ingredienti:
300 gr. di farina
150 gr. di latte
1/2 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio d’olio d’oliva
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
strutto (oppure olio) per friggere
olio di arachidi per friggere
Preparazione
Sciogliete un cubetto di lievito nel latte tiepido. Mettete la farina a fontana su una spianatoia aggiungete tutti gli ingredienti e lavorate per 10 minuti circa dovete ottenere un’ impasto morbido. Lasciate la pasta a lievitare per almeno un’ora. Trascorso il tempo stabilito tirate l’impasto in una sfoglia non troppo sottile, ritagliate dei rettangoli lungo 30 cm e alto 10 cm ritagliate dei rombi o quadrati e poi friggeteli in una padella con l’olio o strutto bollente. Mettere i Gnocchi Fritti su un foglio di carta assorbente affinché perdano l’unto, disponeteli su un vassoio e serviteli caldi accompagnati da un affettato di salumi misti. Il vostro Gnocco Fritto emiliano è pronto.

gnocco-fritto-emiliano-1-320x320 Gnocco fritto emiliano gnocco-fritto-emiliano1-320x240 Gnocco fritto emiliano

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Gnocco fritto emiliano

Treccia pan brioche farcito con speck

share_save_120_16 Treccia pan brioche farcito con speck

Treccia  pan brioche farcito con speck

treccia-pan-brioche-farcito-con-speck Treccia pan brioche farcito con speck

Treccia  pan brioche farcito con speck

Oggi vi propongo questa treccia pan brioche farcito con speck. Un piatto unico.

Ingredienti
110 grammi latte, 110 grammi acqua
1 cubetto lievito
1 cucchiaio zucchero
550 grammi di farina oo
50 grammi olio semi o girasole
1 uovo,
1 cucchiaio sale
PER IL RIPIENO
200 gr di formaggio misto ( grana, pecorino,scamorza)
100 gr di ricotta
50 gr di prosciutto crudo
50 gr di speck
50 gr di soppressa
50 gr di salame

Preparazione per Treccia pan brioche farcito con speck
Incominciate a mettere nella planetaria la farina setaciata, il latte, aggiungere l’acqua, il lievito sciolto in un po di latte tiepido, l’olio, l’uovoe infine lo zucchero e il sale, impastare il tuto prima a bassa velocità e, piano, piano aumentare la velocità impastare almeno 10-15 minuti,dovete ottenere un impasto morbido e liscio.
Mettere l’impasto in una ciotola fare lievitare fino al raddoppio,circa 2 ore coperta con una copertina di lana e non far prendere colpi d’aria, Intanto tagliate i salumi e il formaggio a dadini.

Trascorso il tempo della lievitazione dividere l’impasto in 3 palline uguali. Stendere tre rettangoli e ricoprire con il ripieno su ciascun rettangolo. (un rettangolo con salumi tritati e mescolati tra loro, un’altro con il formaggio ,e l’altro con la ricotta.

1910514_1032098270188430_5917377533975350650_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck 12417694_1032098243521766_1399096887118503351_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck

Arrotolare la pasta per il lungo formando dei cilindri e sigillare per bene. Forma la treccia con i tre cilindri unendo le tre estremità e continuando a intrecciare soprapponendo delicatamente ogni cilindro.

5237_1032098180188439_3291491224912004608_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck 12401017_1032098063521784_5419411683255257082_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck 11021267_881539925244266_5273855224166709061_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck

Trasferire la treccia ottenuta su una placca da forno rivestita da carta forno e far lievitare ancora per 2 ore. Spennetare la superficie con uovo sbattuto e cuocere in forno già caldo a 200° per 30 min.

12417694_1032097840188473_1672655307597693752_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck 12508968_1032097806855143_3431794467885234157_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck 12417686_1032096320188625_8242816991769854810_n-150x150 Treccia pan brioche farcito con speck

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Treccia pan brioche farcito con speck

Quiche con porro e camembert

share_save_120_16 Quiche con porro e camembert

Quiche con porro e camembert

quiche-con-porro-e-camembert Quiche con porro e camembert

Quiche con porro e camembert

Oggi vi propongo questa squisita quiche con porro e camembert. La quiche, è come lo  sformato italiano, è un tipo di torta salata della cucina francese semplice da preparare e molto gustosa.  Si prepara principalmente con uova e formaggio.  Ottimo come piatto unico oppure come antipasto. La quiche si presta a qualsiasi preparazione.

Ingredienti
100 ml di panna da cucina
4 uova,
un pizzico di sale, e pepe
100 gr di formaggio camembert
50 gr di parmigiano grattugiato
1 porro
50 gr di pancetta dolce
1 rotolo di pasta sfoglia o brisèe
Preparazione: Quiche con porro e camembert
Tagliate il porro molto fine e lavatelo e lasciatelo sgocciolare.
In una ciotola, mescolate le uova, il camembert tagliato a dadini, il parmigiano, la panna, sale e pepe; e mettere da parte. In una padella sofriggere il porro, aggiungete la pancetta tagliata a striscioline e fate cuocere per qualche minuto. Fate intiepidire e poi versate nel composto di uova e formaggio aggiustate di sale. Rivestite una teglia con la pasta sfoglia versate il composto e cuocere a 200° per 30 minuti o fino a quando diventa dorato. Lasciate raffreddare. Servite la vostra quiche.
La quiche caldo e molto buona ma è ancora meglio fredda il giorno successivo accompagnata da un’insalata. Io in questa quiche ho usato il porro, ma si può fare praticamente con qualsiasi tipo di verdura( Zucca con formaggio di capra, zucchine e pomodoro, o spinaci e olive). Potete spazziare con la vostra fantasia.

quiche-con-porro-e-camembert-1 Quiche con porro e camembert Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

share_save_120_16 Quiche con porro e camembert

Crespelle di natale tipico piatto lucano

share_save_120_16 Crespelle di natale tipico piatto lucano

Crespelle di nalate tipico piatto  lucano

crespelle-di-natale Crespelle di natale tipico piatto lucano

Crespelle di nalate

Crespelle di natale, tipico piatto lucano. Oggi vi propongo un piatto della tradizione lucana, crespelle di nalate tipico lucano.  Li possiamo chiamare in tanti modi (pettole, o frittelle, zeppole o gnocco) alla fine mangiamo  la stessa cosa. Ma io vi lascio la mia ricetta ereditata da mia mamma.

INGREDIENTI

  • 250 gr di farina00
  • 250 gr di farina di grano duro
  • Lievito di birra 1 cubetto
    Acqua qb
    Sale 15 gr
    Zucchero 1 cucchiaino
    per friggere
    Olio extravergine d\’oliva q.b.

Preparazione

Crespelle di natale. Sbriciolate il lievito di birra in acqua intiepidita e aggiungete un cucchiaino di zucchero serve per aiutare a lievitare, quindi mescolate per sciogliere il tutto. Versate la farina in una ciotola e aggiungete il lievito sciolto e la restante acqua aggiungete il sale. Impastate il tutto e far assorbire tutta l’acqua .
Lavorate l’impasto per almeno 10 minuti fino a che risulterà ben liscio e morbido. Copritelo con della pellicola trasparente e lasciate lievitare in ambiente tiepido e privo di correnti d’aria per almeno due ore, o fino a che l’impasto non avrà raddoppiato il suo volume.
Trascorso il tempo necessario scaldate in un tegame dai bordi alti l’olio di arachidi e portandolo a 180°, quindi iniziate a fare le crespelle di natale  Con le mani unte di olio, prelevate dalla ciotola dei pezzetti di impasto ai quali darete la forma di anelli, forando la pasta al centro con le dita e allargandola.
Friggete gli anelli  di crespelle fino a che diventeranno dorati e croccanti, appoggiateli su della carta assorbente per fargli perdere l’olio in eccesso. Potete mangiarli caldi “salati” oppure dolci immersi nel miele.

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguitemi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan bage di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

pixel Crespelle di natale tipico piatto lucano
share_save_120_16 Crespelle di natale tipico piatto lucano