Pane di grano duro fatto in casa

Pane di grano duro fatto in casa con lievito madre e cotto nella pentola di terracotta. Lasciate lievitare per una notte intera e poi  per 3 ore in una pentola di terracotta.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 +15 per il riposo minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:8 persone
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Farina di grano duro 700 g
  • Farina tipo 1 400 g
  • Lievito madre 150 g
  • Acqua 400 ml
  • Sale 1/2 cucchiaino

Preparazione

  1. Pane di grano duro fatto in casa
    Procedimento: Mescolate le due farine.
    Mettete la metà delle due  farine setacciate su una spianatoia, fate un buco al centro e unite il lievito madre precedentemente rinfrescato.

    Riscaldate l’acqua in un pentolino ed aggiungetela lentamente al lievito e alla farina fino a quando non diventa ben compatta.

    A questo punto aggiungete lentamente il resto della farina e amalgamate il tutto, fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico (circa 20 minuti).

    Lasciate lievitare per tutta la notte in un luogo senza colpi d’aria.
    Al mattino riprendete l’impasto e su un piano da lavoro fate delle pieghe, dategli la forma a vostro piacimento e lasciate lievitare per 3 ore in una pentola di terracotta, volendo potete utilizzare anche una teglia.

    Infornate in forno già caldo, a 200 °c, per 40 minuti o fino a quando avrà un colore ben dorato, lasciatelo raffreddare e il pane di grano duro fatto in casa per essere gustato.

Note

Pane di grano duro fatto in casa

Se vi piacciono  QUI troverete tante ricette facili e veloce da preparare, Vi consiglio di guardare anche QUI

Spero che questa ricetta sia stata di tuo gradimento, se ti va seguimi sul blog In cucina con Marghe E per rimanere sempre aggiornati  fai anche un salto sulla mia  fan page di facebook  Basta cliccare “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate. Ti aspetto!

Precedente Pomodori fritti con caprino e pistacchi Successivo Ricetta maffins alle zucchine e menta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.