Crema pasticcera – M. Santin

“Buone le ciambelle. Ma una cremina no eh?”
Il solito pignolo polemico.
Ma ormai sono pronta, e non aspettavo che una scusa per provare la crema che il Cuoco nero ci ha regalato su Instagram.
E crema pasticcera sia.
Gluten free.

“We’ll run riot
We’ll be glowing in the dark
So we’ll soar
Luminous and wired
We’ll be glowing in the dark”
Coldplay

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaFuoco lento

Ingredienti

  • 500 gLatte intero fresco
  • 70 gZucchero
  • 70 gSciroppo di glucosio (In alternativa aggiungete altri 70 grammi di zucchero, se non doveste averlo!)
  • 25 gAmido di riso
  • 25 gAmido di mais
  • 120 gTuorli
  • 1 baccaVaniglia
  • 50 gBurro

Preparazione

Il metodo… Beh, è un mash up di tutte le creme pasticcere che ho provato fino ad ora 😜😘
  1. Pesate il latte , aggiungete i semi della bacca di vaniglia e lo sciroppo di glucosio e portateli a ebollizione leggera mescolando ogni tanto per evitare che si formi la pellicolina tipica del latte caldo.

    Nel frattempo montate a mano i tuorli con lo zucchero, quindi con una frusta aggiungete gli amici setacciati mescolando bene per evitare la formazione di grumi.

  2. Togliete il latte dal fuoco e versatelo a filo sul composto di uova, zucchero e amidi e sempre mescolando cuocete su fiamma bassa per massimo 5 minuti, fino a crema leggermente densa.

    Potete provare in alternativa il metodo Montersino: quando il latte inizia a bollire, versate il composto di uova e aspettate un attimo che riprenda il bollore. Solo a quel punto iniziate a mescolare fino ad ottenere la crema. Ci vorrà massimo un minuto.

  3. Ponetela quindi in un bagno a ghiaccio per raffreddarla fino a 40 45 gradi, quindi emulsionate il burro a pezzettini con una frusta.

  4. Quindi usatela come preferite: fatela raffreddare completamente se volete dressarla con sac a poche, o versatela direttamente nel vostro fondo di frolla cotto se dovete farcire una crostata!

Note

Provatela per farcire le ciambelle di Omar Busi

https://blog.cookaround.com/bittersweetme/ciambelle-e-bomboloni-omar-busi/

Io la preparo e la uso sempre in giornata, visto che tutti sconsigliano di congelarla non ho mai provato…anche perché non è mai durata abbastanza. Potete conservarla un paio di giorni in frigo in contenitori di vetro ben pulito, se dovesse diventare troppo compatta o sgranata passatela in un setaccio, tornerà morbida e liscia ♥️

3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.