Salsa mandorlata con burrata cremosa e tartufo

Oggi vediamo come preparare una salsa mandorlata con burrata cremosa e tartufo, adatta a quasiasi formato di pasta di semola (io consiglio mezze maniche, pennette rigate o spaghetti quadrati), ma anche ad altri basi, come gli gnocchi, i ravioli o la pasta all’uovo. Insomma, una salsa gustosa e delicata insieme, tra l’altro velocissima, da leccarsi i baffi!

Ingredienti:

  • 320 g di pasta
  • 150 g di burrata
  • 50 ml di panna da cucina
  • 1 spicchio d’aglio
  • 40 g di tartufo bianco
  • qualche goccia di olio di tartufo
  • 50 g di mandorle sgusciate
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • 1 cucchiaio di pecorino
  • prezzemolo q.b.
  • pepe bianco

In un contenitore a bordi alti, passate al minipimer la burrata, la panna da cucina, quasi tutte le mandorle, lasciandone da parte per la decorazione una decina, il parmigiano, il tartufo, il pecorino, una macinata di pepe bianco, un filino d’olio e poco prezzemolo. Frullate riducendo in crema il tutto.

Versate la salsa, che a causa delle mandorle sarà molto corposa e densa, in un wok o una padella capiente assieme ad uno spicchio d’aglio nudo ma intero; intanto mettete a bollire la pasta in abbondante acqua salata. Mantenete la salsa calda, a temperatura bassa. Arricchitela con qualche goccia di olio aromatizzato al tartufo, qualche mandorla tagliuzzata, e aggiustate i sapori aggiungendo, se necessario, una presa di sale.

Idratate con una mestolata di acqua di cottura e lasciatela stare a fiamma minima per il tempo in cui la pasta cuoce.

Scolate la pasta e saltatela per meno di un minuto nella salsa mandorlata. Mi raccomando, tenete sempre da parte una tazza di acqua di cottura! La giusta consistenza sarà cremosa, ma non filante, perciò tenetela ben morbida. La presenza della burrata potrebbe farla rapprendere.

Togliete l’aglio e servite a tavola calda, con una spolverata di mandorle a limelle o tritate, del prezzemolo tritato e, se gradite, qualche goccia di olio al tartufo a crudo.

Precedente Pani leggerissimi al grano duro Successivo Polpettone di tonno con patate