Crea sito

IMPASTO COME IN PIZZERIA

Oggi vi suggerisco l’impasto come in pizzeria, vi basterà seguire questa ricetta per gustare delle fragranti e succulente pizze! I vostri amici ne saranno entusiasti! 12037992_898250566921612_7916366502572204334_n[2]INGREDIENTI PER 7 PIZZE :
600 gr farina 00
600 gr farina di semola
1 gr lievito di birra
60 gr Olio di oliva
20 gr zucchero
25 gr sale
700 gr acqua tiepida

PROCEDIMENTO :

Montare il gancio ad uncino
Sciogliere il lievito di birra ( 1 gr ) in una parte dell’acqua (150 ml) aggiungere lo zucchero e mescolate con un cucchiaio per favorire la fermentazione.
Versare tutta la farina nella planetaria
Aggiungere la miscela di acqua e lievito, la restante acqua e l’olio escludendo il sale, che inseriremo dopo.
Impastare a velocità 3 per 1 minuto e poi inserite il sale, quindi fate andare per 10 minuti, l’impasto deve risultare morbido, mentre impasta aggiungere il sale.Spolverare di farina un contenitore ( vi consiglio con un coperchio per facilitare la lievitazione ) adagiate il composto, fate una croce e chiudete con il coperchio per 10 ore a temperatura ambiente ( circa 20 gradi ).
Spolverare di farina una spianatoia formare delle palline da circa 250 gr l’una, lasciate lievitare coperta da un panno da cucina e una copertina contenitore per 2 ore o fino al raddoppio a temperatura ambiente . Adesso potrete farcire le vostre pizze a vostro piacimento! Se volete delle pizze con poco tempo di lievitazione, aggiungete 1 cubetto di lievito e fate lievitare fino al raddoppio. Io per cuocere le mie pizze ho usato il mio mitico forno http://www.fornettopizzalinari.com/ Se non lo possedete cuocete la vostra pizza in forno alla massima temperatura. Non siate diffidenti, io uso 2 tipi di farina perché nel mio pizzaiolo di fiducia usa fare cosi e vi assicuro che farete sempre questo impasto 😉 POTRETE ADOTTARE ANCHE IL METODO DELLE 24 ORE DI LIEVITAZIONE : Prima fai lievitare 1 ora nel forno con luce accesa. Trascorso questo tempo riprendi la pasta, fai un paio di pieghe e riponi in una terrina oleata. Metti in frigo per un massimo di 24 ore. Tirate fuori dal frigo la pasta e lasciatela a temperatura ambiente per 15 minuti. Adesso potete fare le pizze.
METODI DI CONSERVAZIONE : Se si prevede di consumare la pasta, nel giro di un paio di giorni, si può conservare tranquillamente in frigorifero, riponendola in un contenitore medio-grande a seconda del quantitativo rimasto, tenendo presente che va sempre nuovamente, impastata al momento di cuocerla.
Se si desidera congelare un impasto, si dovrà usare il doppio di lievito, in quanto parte verra distrutto durante il processo di congelamento. Quando serve, l’impasto deve essere scongelato (8 – 10 ore) e farlo lievitare 2-4 ore).
PREPARAZIONE BIMBY  :

Dovrete fare metà dose, perché il boccale non ha la stessa capienza della planetaria, quindi di solito io preparo l’impasto due volte.inserire nel boccale acqua, zucchero e lievito 1 min/37°/ vel.4 aggiungere la fariana, il sale e l’olio 3 min/spiga Proseguite come sopra indicato.

48 Risposte a “IMPASTO COME IN PIZZERIA”

  1. Ma come gestisci le 10 ore di lievitazione? Cioè, a che ora comincia, con quezti tempi, per infornare alle 8 di sera??

  2. Volendo mettere l’impasto a lievitare in frigo tutta la notte , cone gestisco le ore di lievitazione Una volta uscita dal frigo?

  3. Ciao, bella ricetta, X 1 gr di lievito intendi il lievito di birra fresco, a cubetti o quello secco?grz ciao Emanuela

  4. Vorrei provare questa ricetta, mi sembra buona ma, posso dimezzare le dosi ?
    Siamo in due e mi sembra eccessivo fare 7 pizze. Grazie !

  5. Puoi fare l’impasto con le dosi previste dalla ricetta.Metti il sale quasi alla fine dell’impasto Appena impastato il tutto senza attendere il processo di lievitazione,dividi il tutto in piccole bighe ( 1 per ogni porzione ), metti in freezer avvolgendo con pellicola di nylon per alimenti. Quando ti serve prendi dal freezer il numero di bighe in base al n.di persone e dai il vai al processo di lievitazione .Buona pizza.

  6. Caspita, incredibile!!!! Con un solo grammo di lievito! La proverò sabato prossimo, complimenti e grazie per la ricetta!

  7. Se si prevede di consumare la pasta, nel giro di un paio di giorni, si può conservare tranquillamente in frigorifero, riponendola in un contenitore medio-grande a seconda del quantitativo rimasto, tenendo presente che va sempre nuovamente, impastata al momento di cuocerla.
    Altrimenti, se si presume di non consumarla nel breve periodo, è bene procedere diversamente, perché il “semplice” frigorifero non è sufficiente e il nostro lavoro andrebbe buttato, quindi è bene congelare la pasta!
    Per procedere con il congelamento della pasta per la pizza anzitutto, è bene dividere in vari panetti la pasta rimasta, quindi coprirli completamente, con un velo di carta da forno ed in ultimo, chiuderli con la carta di alluminio.
    Dividere i vari panetti, a seconda del numero e del consumo che crediamo di farne in vari sacchetti da frigorifero e mettere nel congelatore: lavoro eseguito!
    Al momento in cui si intende utilizzare il panetto congelato per gustare la nostra ottima pizza, levare dal congelatore, liberare la pasta dalle varie pellicole e lasciar scongelare in frigorifero o a temperatura ambiente.
    Qualora invece (come capita in genere, a me!) si decide all’ultimo di mangiare la pizza, si può tranquillamente scongelare con il microonde: attenzione solo ad impostare il programma giusto, onde evitare di cuocere, invece di scongelare!

  8. io congelo la pizza gia pronta come quella che si trova al supermercato;e la metto direttamente nel forno caldissimo ;cosi quando ho voglia gia e tutta pronta ;e vi assicuro che e buonissima ciao maria grazia dalla francia

  9. thank you for the nice recipe…i hope that you may have the possibility to post some of your
    nonna recipes. Mile grazie e buona felice fine settimana

  10. Posso prolungare il tempo della prima lievitazione ponendo l’ impasto a lievitare in frigo? E’ possibile porre in congelatore l’impasto dopo la prima lievitazione? Dopo lo scongelamento è sufficiente veder raddoppiati i panetti congelati?

  11. Puoi farlo lievitare ad una temperatura più bassa (ad es. in frigo)..io spesso faccio lievitare 3-4 ore poi metto i contenitori in frigo e un po prima di accendere il forno li tiro fuori. Non ti consiglio di porre nel congelatore fa sempre troppa crosta e poi non lievita…

  12. Ciao,
    mi sembrano francamente troppi 700gr di acqua per 600gr di farina, io di solito per quel quantitativo di farina ne metto circa 400gr di acqua.

  13. Ciao Veronica,
    per cortesia mi potresti chiarire un passaggio in merito al prodotto congelato:
    1) scongelo (8-10 ore)
    2) è dopo il scongelamento che devo reimpastare?????
    3) e poi attendo la nuova lievitazione di circa 2-4 ore????
    Mi puoi confermare o correggere la scaletta???
    Grazie mille Letizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.