Frittata alle verdure senza uova

Questa “frittata” senza uova è ottima e salutare; si adatta inoltre alla cucina vegana e vegetariana, e la cottura in forno le permette di essere una vera e propria delizia…in versione light! Potete anche servirla a quadrotti in un buffet o aperitivo!

Ingredienti per 8-10 porzioni:

  • 400 g di farina di ceci
  • 750 g di acqua
  • 2 peperoni rossi
  • 1 melanzana spellata
  • 2 zucchine piccole o 1 grande
  • 1/2 cipolla dorata
  • 50 g di parmigiano
  • 100 g di formaggio tipo camembert o provolone (o in alternativa 100 g di tofu)
  • 150 g di piselli finissimi congelati
  • pepe verde
  • 1 punta di curry
  • qualche foglia di basilico
  • 1 punta di zafferano o curcuma
  • 1 presa di paprika dolce
  • sale
  • olio evo

Partite dalle verdure: mentre da una parte andranno lessati i piselli finchè non saranno morbidi, dall’altra dovrete tagliare a listarelle lunghe peperoni, zucchine e melanzana. Tritate grossolanamente la cipolla ed in una padella capiente iniziate a cuocerla assieme al peperone, con un filo d’olio evo a fiamma medio bassa. Lasciate cuocere, saltando di tanto in tanto, per circa 10 minuti.

In una ciotola, preparate una pastella morbida con acqua, farina di ceci, curry, zafferano, paprika dolce e circa 3 g di sale fino; fate attenzione: se dovessero crearsi dei grumi, passate tutto al minipimer! Unite anche un cucchiaio d’olio evo e inserite i formaggi, o il tofu se volete la versione vegana.

Continuate la cottura delle verdure aggiungendo la melanzana, aggiustando di sale e pepe e lasciando cuocere altri dieci minuti. Concludete la cottura inserendo anche la zucchina e le foglie di basilico spezzate a metà, per altri 10 minuti circa. Spegnete il fuoco, aggiungete i piselli, aggiustate la sapidità e lasciate intiepidire.

Versate le verdure nella pastella di ceci, amalgamate bene tutto e versate il composto in una teglia d’alluminio (dovrebbe andar bene una da 8 o 10 porzioni, a seconda di quanto alta la volete) oliata. Infornate a 210° ventilato per circa mezzora, controllando che la superficie sia ben dorata!

Prima di tagliarla, lasciate che intiepidisca per un quarto d’ora almeno in forno spento e aperto.

Precedente Torta fredda allo yogurt Successivo Melanzane e basmati in salsa bengalese