Crea sito

Brazadela ciambella ferrarese

La “Brazadela ciambella ferrarese” tipico della mia zona, nel mio paese lo chiamiamo “al paneton”, un dolce che personalmente mi ricorda l’infanzia… comunque si prepara in tutta l’Emilia Romagna già da tempi antichi e in sostanza viene realizzato più o meno allo stesso modo… a parte qualche piccola variante che può essere il liquore utilizzato, oppure arricchire metà impasto con il cacao amaro per creare una ciambella “bi-gusto”, ma oggi condivido la ricetta tradizionale. 🙂

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina 00
  • 120 gBurro
  • 3Uova
  • 200 gZucchero
  • q.b.Liquore all’anice (o altro liquore di vostro gradimento)
  • Scorza di limone
  • 8 gLievito chimico in polvere
  • q.b.Latte per spennellare la superficie
  • q.b.Granella di zucchero

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Leccarda + 1 foglio di carta forno

Preparazione

  1. 1) In Una ciotola unite: le uova a temperatura ambiente, lo zucchero semolato, la scorza grattugiata di un limone Bio, il liquore all’anice (o altro a vostra scelta) e il burro morbido tagliato a pezzetti. Mescolate velocemente il tutto, io uso la planetaria con la frusta a k, ma si può tranquillamente impastare a mano. 😉

    2) Unite adesso tutta la farina e il lievito, incorporate formando un bel panetto.

    N.B: se l’impasto risulta troppo morbido e quindi si appiccica alle mane spolverizzate un pochino i farina, al contrario aggiungete uni goccino di latte.

  2. Brazadela ciambella ferrarese

    3) Infine preriscaldate il forno a 170 gradi in modalità statico, foderate la leccarda con un foglio di carta forno e mettete l’impasto al centro, sagomatelo formando una specie di filoncino, appiattitelo con le mani e spennellate la superficie con un pochino di latte, infine cospargete la superficie con granella di zucchero e zucchero semolato (a piacere).

    4) In forno a 170 gradi per 35 – 40 minuti al massimo, comunque controllate a metà cottura per verificare punzecchiando con uno stecchino al centro quando saranno trascorsi 30 minuti, se esce asciutto aprite il forno e lasciate riposare la “Brazadela ciambella ferrarese”. 😀

    Potete provare anche la tenerina ferrarese CLICCANDO QUI andrete direttamente alla ricetta.

    Seguitemi anche su Facebook.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.