Crea sito

Orecchiette risottate con verdura campestre

Orecchiette risottate con verdura campestre

Orecchiette risottate con verdura campestre
Orecchiette risottate con verdura campestre

 

 

 

 

 

 

 

 

La pasta risottata richiede un poco di tempo in più per la cottura ma, se a volte si vuole qualcosa di veramente goloso l’attesa ne vale la pena.

Se poi si ha la fortuna di trovare nei campi la verdura,in questo caso le cime del piattello o costolina, tutto diventa ancora più gustoso.

Quindi eccovi la ricetta per preparare le orecchiette risottate con verdura campestre.

 

Ingredienti x 4:

350 g. di orecchiette secche

8 pomodorini ciliegino

200 g. di cime di costolina (anche più se piace)

parmigiano grattugiato

160 g. di tonno sott’olio

sale

soffritto misto

olio evo

una tazzina da caffè di vino bianco

brodo vegetale (mio dado)

 

Procedimento:

Per prima cosa preparare abbondante brodo vegetale, io ho usato il dado friabile che io stessa preparo.

lhypochoeris-costolina-piattello-11

 

 

 

 

 

 

 

 

Lavare le costolone e lessarle lasciandole al dente. Scolare e lasciare da parte.

Mettere in una larga padella antiaderente mettere a rosolare il soffritto insieme all’olio.

Sgocciolare il tonno dell’olio e sbriciolarlo all’interno della padella.

Unire il vino bianco, lasciare evaporare u pochino e subito dopo aggiungere le orecchiette

Orecchiette risottate con verdura campestre,2

 

 

 

 

 

 

Lasciare insaporire, girando spesso, nel vino rimasto e unire qualche mestolo di brodo.

Far evaporare e aggiungere altro brodo. Proseguire in questo modo come se stesse preparando il classico risotto. A metà cottura unire le costolone.

Lavare i pomodorini, tagliarli a metà e aggiungerli nella pentola.

Regolare di sale e finire la cottura.

Orecchiette risottate con verdura campestre.3

 

 

 

 

 

 

Portare in tavola la pasta lasciandola direttamente nella padella. Mettere una manciata di parmigiano grattugiato, dare una ultima mescolata e servire.

 

NOTA 1: preparatevi perchè se ai vostri commensali la verdure in genere piace, soprattutto con quel lieve retrogusto amarognolo classico della verdura dei campi, sarà molto apprezzata e richiesta.

NOTA 2: potete anche sostituire la verdura basta che sia con una dal gusto “deciso”

E se il piatto viene apprezzato anche dalle aziende non può che far piacere.

divella.orecchiette

 

 

 

 

 

 

 

 

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

 

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.