Crea sito

Minestra maritata

061.5-minestra marita.1061.5

Antico piatto, la minestra maritata, delle nostre nonne. Ottimo d’inverno per scaldarsi con questa super calorica minestra…preparata con ingredienti poveri e con ciò che l’orto produceva.

A volte la preparavano con la pasta per arricchire ulteriormente il piatto o di sola verdure e carne.

Ho voluto provare questa minestra apportando delle variazioni.

Ho cercato di renderla più leggera mettendo meno carne di maiale ed omettendo le cotiche.

Quindi la mia minestra maritata si è rivelata più leggera ed anche più economica…utilizzando le verdure che avevo già in casa.

 

Ingredienti:

sedano

carote

foglie di cavolfiore

foglie di verza

foglie di coste

1 spicchio di aglio

1 cipolla

2 costine di maiale e 2 di vitello

1 pezzetto di carne per spezzatino o bollito

1 osso con nervetti

1 bistecca di petto di pollo

sale

olio e.v.o.

 

Procedimento:

Per la minestra maritata cominciare a pulire tutte le verdure: raschiare e lavare le carote, pelare la cipolla e le patate e lavare tutte le altre verdure.

In una capiente pentola mettere, già tagliate in pezzi medi, il sedano, la cipolla e la carota. Riempire la pentola d’acqua e mettere a cuocere a fuoco basso e coperto.

Dopo qualche minuto unire anche le altre verdure, sempre tagliate. Regolare di sale e continuare la cottura, sempre coperto e a fuoco lento.

Unire anche le patate a pezzi.

Intanto in un’altra pentola, mettere a lessare tutte le carni levate precedentemente.

Schiumare man mano la carne. Lasciar cuocere per parecchio tempo…

Quando le carni sono ben cotte toglierle dal brodo.

Disossare tutte le carni e tagliarli a piccoli pezzi.

Unire la carne alle verdure. Cuocere ancora un poco e servire caldo.

Mettere nei singoli piatti ed aggiungere un filo d’olio e.v.o. a crudo.

Accompagnare con formaggio grattugiato e crostini a parte o fette di pane abbrustolito.

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.