Crea sito

Arancini ai funghi, spinaci e prosciutto cotto

Gli arancini ai funghi, sono tipici della mia terra : La Sicilia! Sono molto gustosi e saranno apprezzati da tutta la vostra famiglia! Ricetta presa da cookoround. pizap.com14532363178111

pizap.com14532363399752 Per il pangrattato ho usato i taralli sbriciolatihttp://www.pugliasapori.com/ PER 12 ARANCINI :
500 g di riso arborio
1/2 cipolla
1 litro e mezzo di brodo vegetale

2 bustine di zafferano – noce di burro

PER GLI ARANCINI AGLI SPINACI
150 g di besciamella
1 mozzarella dadini
80 g di prosciutto cotto a dadini.

PER GLI ARANCINI PROSCIUTTO COTTO E BESCIAMELLA :
1200 gr prosciutto cotto a dadini
150 gr besciamella – 1 mozzarella a dadini

PER GLI ARANCINI AI FUNGHI :
150 g di besciamella
1 mozzarella a dadini
100 g di funghi trifolati.
pangrattato Q.b
farina 00 Q.b
sale
olio di semi per friggere.

PROCEDIMENTO :

Per prima cosa preparate il riso, In una pentola aggiungete una noce di burro e fate appassire la cipolla tritata, aggiungete il riso e rosolate, aggiungete, poco alla volta, il brodo. Quasi alla fine della cottura aggiungete lo zafferano e aggiustate di sale.
Adagiate il riso in un vassoio e lasciate riposare per almeno un’oretta
Preparate i ripieni: mescolare in una ciotola la besciamella con la mozzarella ed il prosciutto, in una seconda ciotola mescolate la besciamella, la mozzarella e gli spinaci e nella terza ciotola besciamella, funghi e mozzarella.
Preparate la pastella mescolando 6 cucchiai di farina con acqua Q.b fino ad ottenere una pastella fluida.
Adesso prendete l’arancinotto, riempite di riso la base dello stampo, fino all’orlo; copritelo con il coperchio e tenendolo ben saldo introdurre lo stantuffo; introdurre il condimento a vostro piacere, io ho usato quello che ho elencato e richiudere con un altro po’ di riso, pressandolo col fondo dello stantuffo, Togliere il coperchio e capovolgere lo stampo per fare uscire l’arancino finito.
Dopo di che passatelo prima nella pastella e poi nel pangrattato. Friggete i vostri arancini in abbondante olio bollente fino a doratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.