12 calamari medi, 18 pomodorini, 1 avocado, 1 rametto di prezzemolo, 1/2 limone (solo succo), 40 ml di olio evo, sale e pepe.

Pulire i calamari, lavarli sotto l’acqua corrente e asportare le interiora. Asportare la pelle esterna praticando un piccolo taglio per poterla tirare. Aprire il mantello a libro incidendolo con un coltello e tagliarlo poi a metà. Cuocere i calamari su una griglia calda, rigirandoli con una paletta, 2-3 minuti al massimo, per non farli diventare duri, tagliarli man mano con la paletta, tenerli in caldo.
Lavare i pomodorini, asportare il picciolo e tu farli 20 secondi in acqua bollente, pochi alla volta, scolarli in una ciotola di acqua ben fredda;in questo modo si potranno spellare facilmente. Spellarli e ridurli a dadini, raccogliendone il succo che fuoriesce. Raccogliere i pomodori in una ciotola e il succo a parte. Sbucciare l’avocado, tagliarlo a metà ed asportare il nocciolo, ridurre la polpa a dadini o a bastoncini.
Raccogliere in un piatto adeguato i calamari preparati, cospargere la superficie con i dadini di pomodoro e di avocado. Emulsionare in una ciotola il succo di pomodoro raccolto con l’olio, il succo di limone, sale e pepe, a piacere si può aggiungere 1-2 cucchiai di aceto di mele. Accompagnare la preparazione con la salsa preparata e ciuffi di prezzemolo.

http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uFGg2&b=AOTlr