Il Crisantemo

Il crisantemo è originario della Cina e di alcune zone dell’Europa e il suo nome significa “fiore d’oro”.

Sono numerose le varietà esistenti.
Il crisantemo, ovvero la “margherita dai 16 petali” è uno dei fiori più diffusi e amati in Giappone.
Esso è considerato il fiore simbolo dell’”Impero del Sol Levante”, infatti, un crisantemo stilizzato è lo stemma della famiglia imperiale.

Fu introdotto dall’imperatore, verso la fine del 1100, che molto apprezzava questo fiore, elevandolo a simbolo di nobiltà.. Successivamente, sempre più si utilizzò il crisantemo per preparare decorazioni e fu definito Kiku.

Nell ’800, la famiglia imperiale Introdusse una festa per celebrare la bellezza del crisantemo, “il Giorno dei Crisantemi”, appunto, che si svolge il nono giorno del nono mese del calendario lunare (9 settembre),

in occasione di tale festa si diffuse l’uso di una bevanda, il sake (una bevanda alcolica ottenuta da un processo di fermentazione che coinvolge riso, acqua e spore koji) aromatizzato con i petali di crisantemo.

 

 

in occasione della fioritura. In Cina, lo si coltivava da molto più tempo che in Giappone e, anche qui, la dinastia Sung lo scelse come proprio simbolo.

In Europa, il crisantemo si affacciò, dapprima in Olanda, nella metà del ‘600, importato dal Giappone, ma non suscitò interesse. Dovette passare un secolo e, intorno alla fine del ‘700, giunse in Francia, dalla Cina e si diffuse in tutta Europa.


Nel linguaggio dei fiori, il crisantemo ha molti significati. Innanzitutto, simboleggia la gioia e la vitalità. In Italia è considerato il fiore dei morti, perché esso fiorisce nel periodo in cui ricorre la celebrazione dei defunti.

Nei paesi anglosassoni, il crisantemo è, ancora oggi, il simbolo di gioia e vitalità e viene regalato per festeggiare una nascita. Negli Stati Uniti, invece, si usa nelle feste e nelle riunioni familiari. In tutti i Paesi orientali, è simbolo di vita e felicità, in particolare, in Cina e in Corea è considerato il fiore delle spose.

In Giappone, come già detto,ogni anno, in occasione della fioritura dei crisantemi si celebra una festa e vengono aperti al pubblico i giardini della Reggia Imperiale, con aiuole piene di coltivazioni del fiore; è il simbolo nazionale della pace. Infine, il crisantemo dai petali bianchi  simboleggia la verità, quello giallo un amore trascurato e il crisantemo dai petali rossi rappresenta l’amore.

 

Leggi anche:

2,432 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Trick or treat? Successivo Il Bicarbonato di sodio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.