Il fiore di cera!

Il fiore hoya è originario dell’India, della Cina meridionale, dell’Australia, di Giava, del Borneo e dell’Himalaya.


La forma della foglia è diversa da specie a specie, ma ha la caratteristica di essere ovale e molto carnosa, di colore verde scuro se la pianta cresce in un clima secco, è invece sottile e allargata se la pianta si trova in ambiente umido.

 

Il fiore può essere di diversi colori con la caratteristica forma a stella: esso è composto da 5 petali, a loro volta uniti in grappoli composti da 10 fiori.

 
È di colore bianco con la parte centrale di colore rosa scuro.
Compare ai primi caldi primaverili, ha una durata di circa 7 giorni ed emana un leggero e delicato profumo.

 

Fu il botanico Robert Brown a classificare l’hoya a cui diede questo nome in onore dell’amico Thomas Hoy, capo giardiniere del duca di Northumberland.

 

 
Questo fiore cresce bene nelle regioni italiane ed europee dove vi è una temperatura mite durante tutto l’anno. Il nome con cui è volgarmente conosciuto in Europa è “wax plant”, che vuol dire “pianta di cera”; mentre in Italia è nota con il nome di “fiore di cera”.
Nel linguaggio dei fiori rappresenta la bellezza scultorea.

 

Leggi anche:

1,401 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente ...Ancora un po’!...#Supergolosi #S’more Successivo Bacche di Goji: conosciamole meglio!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.