Parmigiana estiva – Rivisitazione

La parmigiana è la regina dei piatti della nostra bella penisola; credo non abbia bisogno di particolari presentazioni perchè tutti sappiamo che cos’è e come si cuoce. Certo, ci sono diversi metodi e scuole di pensiero, ad esempio c’è chi frigge la melanzana in pastella, chi senza niente, chi con la buccia, chi senza; inoltre c’è chi neanche frigge, ma griglia il vegetale!

Insomma, si presta a molte interpretazioni e questa mia rivisitazione è proprio dedicata a tutti quelli che non riescono a farne a meno nonostante le temperature estive, quando tra frittura e cottura in forno la casa stessa diventa una fornace!!

Ingredienti:

  • 1 melanzana tonda o lunga
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 250 g di mozzarella
  • 300 ml di passata di pomodoro rustica
  • basilico fresco
  • sale
  • olio evo
  • pepe

Partite tagliando a fette le melanzane, sbucciate o no, a voi la scelta; mantenetevi su uno spessore al di sotto del centimetro. Salate e lasciate spurgare l’acqua in eccesso su un panno o della carta assorbente, magari pressando la superficie con un peso, per un’oretta.

Tamponate bene e passate alla cottura. Intanto, in una padella a parte, mettete a cuocere il sugo semplice, con l’aglio schiacciato, una presa di sale, un filo d’olio evo e qualche foglia di basilico, coperto e a fiamma bassa (per circa 20 minuti, tenetelo d’occhio ogni tanto).

In una padella antiaderente cuocete le melanzane a secco, senza olio o grassi, come se le steste grigliando. Quando saranno ben cotte, toglietele dal fuoco e salatele un poco.

Nella padella già calda, distribuite un velo di parmigiano grattugiato, cercando di formare una superficie poco più grande della melanzana (due cucchiai a porzione dovrebbero essere sufficiente, ma poi vedrete voi a occhio, anche a seconda della grandezza delle fette di melanzana). Quando inizierà a compattarsi, adagiatevi sopra la melanzana cotta e pressate appena, cosicchè diventi un tuttuno. Proseguite la cottura per qualche secondo, giusto il tempo di far dorare per bene il formaggio.

Con l’aiuto di una paletta, trasferite la base della parmigiana su un piatto.

A questo punto il gioco è fatto: al di sopra metterete una cucchiaiata di sugo caldo, e completerete il tutto aggiungendo qualche pezzo di mozzarella (se preferite un gusto ancor più fresco, potete anche mettere una fettina intera, che si scalderà ma manterrà la consistenza).

 Con due foglioline di basilico fresco ed una spolverata di pepe, eccovi la mia rivisitazione della parmigiana di melanzane!

 

Precedente Finto spezzatino di ceci e patate (Vegan) Successivo Insalata di bulgur con peperoni, olive e provola