Crea sito

Cotolette di pollo alla milanese

Le cotolette di pollo sono un ottimo piatto unico, nutriente e amato praticamente da chiunque. Vengono soffritte in olio evo ma possono anche essere cotte in forno caldo, spennellate d’olio, per circa 15 minuti a 200°…vediamo come farle!

Ingredienti:

  • 1 petto di pollo
  • 100 g di pangrattato
  • 100 g di farina di mais
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di latte
  • farina q.b.
  • basilico fresco
  • salvia, origano, pepe 4 stagioni
  • olio evo
  • sale

Iniziate pulendo il vostro petto di pollo: togliete le ossa e le parti di grasso, e sfilettatelo per ottenere delle fette omogenee e sottili a vostro piacimento. Io le taglio estremamente sottili!

Battete un poco la vostra carne. Adesso passate alla preparazione di un’ottima panatura utilizzando un contenitore capiente: mettetevi un pizzico di sale, il pangrattato, la farina di mais, un mix di spezie che comprenda salvia, origano, pepe, basilico tritato finemente e mescolate. In un’altra ciotola, sbattete le uova con due cucchiai di latte e un pizzico di sale. In una terza ciotola, mettete un letto di farina.

Quel che vi resta da fare è passare semplicemente il petto di pollo nella farina, bagnarlo poi per bene nell’uovo e ripassarlo nel mix per panatura. Mi raccomando di essere accorti nella copertura completa del pollo!

Lasciate riposare in frigo le cotolette per una mezzora, adagiato su un vassoio foderato di carta da forno. Spolverate in superficie tutta la panatura rimasta, tanto poi gli eccessi verranno levati prima di cuocerlo.

Scaldate l’olio in una padella larga; in questo caso non conviene friggere ad immersione, perciò mantenetevi sul dito d’olio e non di più, per quel che concerne la quantità. Sbattete appena le cotolette di pollo per eliminare la panatura in eccesso e friggetele in padella per circa 3-4 minuti a lato, a seconda ovviamente della sottigliezza delle stesse.

Dovranno risultare brune e croccanti per essere tolte, scolate e infine servite in tavola, accompagnate da un’insalatina di carote e uno spicchio di limone fresco.

Facile, vero? Eccovi il risultato!