Crea sito

Gialletta salentina

La gialletta salentina è una delle ricette tipiche della tradizione culinaria contadina dell’alto Salento per cui ingredienti poverissimi erano risorse preziose ed essenziali per la preparazione di piatti che dovevano sfamare intere famiglie contadine.
Ma in che consiste? Innanzitutto partiamo con il descrivere l’ingrediente principale della ricetta ovvero i pomodori gialli-arancio che sono dei pomodori che hanno una forma tondeggiante, con una buccia dura ed un interno corposo, adatti per resistere e durare, appunto, anche a basse temperature. Ragione per cui, da queste parti, vengono definiti anche pomodori d’inverno.
I pomodori gialli vengono raccolti verso fine estate a grappolo e sistemati in delle vere e proprie corone fatte con fili di rafia (o anche ferro) che fungono da supporto, ciascuna delle quali può sostenere fino a 1-2 kg (o anche di più) di pomodori. Una volta che le corone di pomodori prendono forma, le stesse vengono appese in luoghi freschi e asciutti come il muro delle cantine, dei sottotetti, dei garage, delle verande, ecc. e conservate per le esigenze dell’inverno. Vedere questi pomodori pendere dal soffitto o sistemati in modo ordinato in vere e proprie file e colonne è davvero uno spettacolo!
La ricetta più preparata con questi pomodori è la gialletta, tipica pietanza invernale, da preparare le sere in cui fa particolarmente freddo e da servire ben calda assieme alle fette di pane casereccio, elemento fondamentale perché si abbia una degustazione come si deve con la immancabile scarpetta.
Di gialletta ne esistono alcune versioni: personalmente conosco quella che prevede l’utilizzo dei pomodori gialli-arancio ed il peperoncino. In pratica si fa scaldare l’olio, poi si butta il peperoncino e subito i pomodori e si fa cuocere a fiamma moderata fin quando i pomodori non risultano ben ammorbiditi e sugosi. Un piatto spettacolare e particolarmente saporito.
Ma vediamo come fare.

gialletta salentina
  • DifficoltàMolto facile
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • Pomodori gialli
  • 1Peperoncino
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzicoSale
  • Pane casereccio

Preparazione

  1. Prendere i pomodori gialli e sciacquarli bene sotto acqua corrente per eliminare la polvere o altre impurità derivanti dal fatto che le corone di pomodori possono sostare anche in luoghi semi aperti.

  2. Una volta sciacquati per bene, tamponarli con panno carta e tagliarli in quarti ( o meglio, spezzettarli con le dita) lasciandoli momentaneamente in una ciotola.

  3. Nel frattempo prendere una casseruola (o pentola di terracotta) e farci scaldare brevemente 4-5 cucchiai di olio extravergine di oliva con un peperoncino. Unire subito i pomodori, mescolare con un cucchiaio di legno, socchiudere con un coperchio e far cuocere a fiamma moderata fino a quando i pomodori non risultano ben ammorbiditi e notevolmente sugosi. A questo punto aggiustare di sale.

  4. Quindi spegnere il fornello ed impiattare accompagnando la gialletta con fette di pane casereccio, possibilmente raffermo che si può anche precedentemente bruschettare.

    Buon appetito!

Tra le ricette della tradizione salentina prova anche:

Zuppa di ceci

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook IconTwitter IconVisit Our Blog