Crea sito

Paccheri con calamari e crema di carciofi

I paccheri con calamari e crema di carciofi sono un fantastico primo piatto da preparare per un pranzo in famiglia oppure quando si hanno ospiti e si vuol fare bella figura. Un mix di sapori succulento dato da questo abbinamento calamari-carciofi. In questo caso i carciofi sono ridotti a purea e vanno a dare una piacevolissima cremosità al piatto. I calamari è consigliabile siano di taglio più piccolo rispetto al normale in modo da risultare più teneri in cottura. Il tocco in più è dato dalla presenza dei pinoli tostati.
Ma vediamo insieme il procedimento completo.

paccheri con calamari e crema di carciofi
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 150 gPaccheri
  • 4Carciofi
  • 400 gCalamari (teneri)
  • 6 gPinoli (da tostare)
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Prezzemolo (tritato)
  • 1 pizzicoSale
  • 1 pizzicoPepe
  • Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Vino bianco (da sfumare)

Preparazione

  1. Innanzitutto pulire i carciofi: eliminare il gambo, le foglie esterne più dure e tagliare le punte. Tagliare a metà i carciofi eliminando la barbetta interna da ciascuna metà. Quindi tagliarli a fettine sottili. Metterli in una ciotola piena di acqua resa acidula da gocce di succo di limone. Far riposare per 8-10 minuti circa. Trascorso il tempo, risciacquare le fette di carciofi e tamponarle bene con panno carta. In un tegame far scaldare 4 cucchiai di olio extravergine di oliva con mezzo spicchio d’aglio. Aggiungere le fette di carciofi. Salare, pepare e spolverizzare con il prezzemolo tritato. Versare mezzo bicchiere di acqua tiepida e far cuocere i carciofi a fiamma moderata fino a quando non risultano ammorbiditi.

  2. A questo punto lasciare da parte qualche fetta di carciofi ed il resto delle fette versarle nel boccale di un mixer da cucina. Frullare fino ad ottenere un composto cremoso.

    Passare ai pinoli da tostare per qualche minuto in un tegamino. Tenerli da parte.

  3. Pulire i calamari: staccare i tentacoli dalle sacche; quindi eliminare il dente centrale e gli occhi posti al centro dei tentacoli. Rimuovere le interiora e la cartilagine dalle sacche; infine spellare i calamari. Sciacquarli sotto acqua corrente e tamponarli bene con panno carta. Quindi, con l’aiuto di forbici da cucina, tagliarli a rondelle.

  4. Prendere un tegame capiente e far scaldare 4 cucchiai di olio extravergine di oliva con mezzo spicchio d’aglio. Unire i calamari a rondelle. Far cuocere per qualche minuto e sfumare con del vino bianco. Continuare la cottura per pochi minuti. Infatti i calamari devono risultare teneri ma non gommosi.

  5. Unire la purea di carciofi, le fette di carciofi lasciate da parte, i pinoli tostati ed amalgamare il tutto. Nel frattempo lessare in abbondante acqua salata i paccheri. Scolarli e versarli direttamente nel tegame del condimento. Mantecare con un mestolo di acqua di cottura dei paccheri e spolverizzare il tutto con del prezzemolo tritato e del pepe. Quindi impiattare e servire.

    Buon appetito.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook IconTwitter IconVisit Our Blog