Vacanza a 4 zampe!

Andare in vacanza con il proprio pet è un’esperienza emozionante, se, poi, lo si fa su quella cuccia a quattro ruote che è un camper la libertà è garantita.

 

Ma occorre rispettare alcune regole:
-Essere in possesso del passaporto europeo per animali domestici, rilasciato da un veterinario accreditato, con l’elenco dei vaccini somministrati (quello per la rabbia è obbligatorio per i cani).

-Avere ganci per la cintura di sicurezza gabbiette: gli
animali domestici sono considerati merci che devono essere correttamente fissate al veicolo durante il viaggio per garantire la sicurezza stradale.

-Portare con sé cibo, ciotole, lettini e coperte per i pet. Ne esistono di appositi per i viaggi.

-Preparare un kit pronto soccorso con antidiarroici, farmaci per la sverminazione antipasti, spray disinfettante, bende antimalarici.

-Non dimenticare i prodotti per l’igiene: shampoo asciugamano, spazzola o pettine e sacchetti igienici.

-Lasciare al pet il suo gioco preferito così si sentirà a casa.

 

 

Cani: come combattere il colpo di sole

 

 

Temperatura elevata e mancato ricambio d’aria: è questa la combinazione fatale che mette il cane a rischio colpo di sole, e non solo se lo lasciamo chiuso in auto, il finestrino abbassato e il veicolo parcheggiato all’ombra non sono protezioni sufficienti, ma anche su un balcone con sole a picco o in un cortile chiuso tra quattro mura. Se, poi, il pet è anziano, malato, sovrappeso o appartiene alle razze brachicefaliche, cioè dal muso schiacciato, le precauzioni da prendere sono massime. Che qualcosa non vada nel nostro quattrozampe lo si capisce dal fatto che inizia ad avere difficoltà respiratorie e un livello di eccitazione che può sfociare in convulsioni, fino alla morte. Tutte circostanze che non si verificano mettendo in pratica pochi accorgimenti, come controllare l’alimentazione per evitare aumenti di peso, ricorrere all’aria condizionata in casa e in auto e fargli fare passeggiate al mattino presto e alla sera, le ore meno calde della giornata. Ma in caso di emergenza, si tenga presente che è fondamentale un primo intervento per abbassare la temperatura corporea dell’animale, essendo diventata insufficiente la sua respirazione a bocca aperta: L’unico rimedio è rovesciargli addosso grandi quantità di acqua fresca, in particolare su zampe e testa.
I cani di taglia piccola possono essere immersi direttamente sotto il lavandino o in una vasca mentre per quelli più grossi si può usare una pompa da giardino. Quindi bisogna dargli da bere spesso, ma senza esagerare per evitare reazioni di vomito, e portarlo il prima possibile dal veterinario.

 

 

Leggi anche:

 287 total views,  1 views today

Precedente Trucco d'estate? Assolutamente si! Ecco tutti i consigli Successivo Polvere di stelle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.