Il volo del primo dirigibile moderno

#AccaddeOggi

lunedì 2 luglio 1900

 

 

Il lago di Costanza, in Germania, fece da teatro a uno degli eventi cruciali della storia dell’aviazione. Da qui prese il volo lo Zeppelin LZ 1, primo esempio di dirigibile moderno, in quanto completamente governabile, e primo di una lunga serie di modelli, costruiti dalla prestigiosa ditta fondata dall’ex generale tedesco Ferdinand von Zeppelin.

Il dirigibile LZ 1, lungo 128 metri e alimentato da due motori a scoppio (da 14,2 CV), restò in volo solo per 18 minuti, a causa di un guasto tecnico. Ciononostante diede il la a una rivoluzione tecnologica nella storia dei trasporti, consentendo con i successivi e più evoluti modelli il trasporto dei passeggeri per via aerea, nell’arco di circa trent’anni (cioè prima dell’avvento definitivo degli aeroplani), e mandando in pensione le vecchie e inaffidabili mongolfiere.

Tra i dirigibili Zeppelin più famosi: il Graf, che copriva la distanza dall’Europa agli Stati Uniti in cinque giorni, viaggiando alla velocità di 100 km/h; il Superzeppelin, che collegava Francoforte a Rio de Janeiro in quattro giorni ed offriva confort e lusso ai passeggeri.

Il mito di questi “giganti del cielo” tramontò definitivamente con la tragedia dell’Hindenburg, che il 6 maggio 1937, in fase d’atterraggio alla Stazione Aeronavale di Lakehurst (New Jersey), prese fuoco in seguito a un’esplosione. L’episodio, trasmesso da cinegiornali di tutto il mondo, rappresentò una pesante sconfitta per la propaganda nazista.

Leggi anche:

 1,201 total views,  2 views today

Precedente L' introduzione del CAP Successivo La prima donna Presidente della Camera entra nella storia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.