Blue Monday

Oggi è il Blue Monday, ne sentiamo parlare ciclicamente almeno una volta l’anno ma cos’è e perché si chiama così?
Il Blue Monday letteralmente il “lunedì triste” cade tutti gli anni il terzo lunedì del mese di gennaio ed è ritenuto,il giorno più triste e deprimente dell’anno.

 

Di lunedì triste, Blue Monday, si parla dal 2005 quando, attraverso un comunicato stampa citato dal canale televisivo britannico Sky Travel, si diffonde il risultato di un’equazione che avrebbe identificato questa data in base a un calcolo che prende in considerazione diversi fattori, come condizioni meteorologiche (W), stipendio mensile (d) e debiti (D), distanza di tempo dal Natale (T), tempo in cui ci si è resi conto che i buoni propositi espressi all’inizio dell’anno sono già falliti (Q), livello di motivazione (M) e risoluzione nell’agire (Na).
Questo calcolo, però, rientra nell’ambito della pseudoscienza, quindi l’equazione che ne è la base viene ritenuta priva di alcun fondamento.
Nonostante ciò però, l’idea di Blue Monday si è diffusa in tutto l’emisfero boreale. Il Blue Monday si chiama così perchè in inglese “blue” indica quella condizione di tristezza e batterie scariche, un malcelato senso di malinconia che può corrispondere a uno stato di  depressione.
L’inverno sarebbe, la stagione che fa sentire più scarichi e demotivati e che genererebbe il “winter blues”, ossia la “depressione invernale”.

 

Il terribile lunedì sarebbe stato anche ribattezzato Divorce Monday, lunedì del divorzio, perché alcuni legali avrebbero fatto notare che in questo periodo si registra un aumento dei procedimenti di separazione e divorzio rispetto agli altri mesi dell’anno.

 

 

I rimedi antitristezza

 

 

Il Blue Monday, seppur senza fondamenti scientifici , ha spopolato.
Come evitare di sentirsi tanto giù per il fatto di essere in pieno inverno e lontani dalle vacanze?
Per non perdersi d’animo basta:

-Fare attività fisica regolarmente, o uscire con gli amici.Secondo gli esperti l’ora migliore per una passeggiata è fra le 10 e le 12 del mattino, quando il sole al massimo. La sintesi di vitamina D avviene al 90% attraverso la pelle: un’ondata di endorfine capace di svegliarti, stimolare il metabolismo e il buon umore.

-Concedersi qualche leccornia a tavola facendo il pieno di nutrienti che riducono la stanchezza come acido folico, ferro, vitamina B3 (contenuta nelle mandorle), vitamina B2 e magnesio. Per stimolare l’organismo a produrre la serotonina, l’ormone del benessere, è importante inserire nell’alimentazione uova e cereali integrali.
Anche mangiare del cioccolato vi aiuterà ad aumentare la produzione di serotonina e questo vi farà sentire più felici!

-Ridere!
Lo Yoga della Risata insegna che anche una risata indotta è in grado di generare una trasformazione autentica. Proprio così! Basta fare un sorriso, per iniziare a sorridere davvero. L’effetto è doppiamente positivo perché quando fai pausa con qualcosa di divertente, la mente stacca: ci allontaniamo per un attimo da un problema assillante, troviamo soluzioni alternative e ci scopriamo più creativi.

-Fare la ” scorpacciata ” di musica! L’effetto positivo della musica è stato ormai dimostrato da numerosi studi, soprattutto quando ascoltiamo le nostre canzoni preferite. L’effetto è travolgente tanto che la musica è considerata un vero e proprio doping naturale. Un ottimo motivo per comporre la tua playlist di brani preferiti, da portare con te ovunque, dall’auto al lavoro. E persino come sveglia: alzarsi con la musica ti darà la carica giusta per affrontare la giornata.

-Farsi un regalo.
La gratificazione è un concentrato di emozioni positive e allora, perché non iniziare donando un’emozione positiva prima di tutto a noi stessi?
Basta un gesto piccolissimo, anche un semplice caffè da gustare in pace: il miglior regalo è il tempo che possiamo dedicarci.

-Rilassarsi con un bagno caldo e gli oli essenziali preferiti che profumano casa!

Potrei star ore a scrivere dandovi dei suggerimenti, la verità è che il miglior rimedio antitristezza è fare ciò che ci piace fare con le  persone che amiamo!

https://i.pinimg.com/600x315/c9/f5/53/c9f553f1f1ffc61e396776594d64f029.jpg

Leggi anche:

207 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Arriva l'eclissi totale della "Super Luna del lupo"! Successivo #GiornatadellaMemoria: Il dovere della memoria

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.