Beta-carotene a cosa serve?

Il beta-carotene è un pigmento vegetale precursore della vitamina A, che esercita diverse proprietà benefiche sul nostro organismo.
Le fonti di beta-carotene sono svariate: si trova in molti cereali, in verdure a foglia verde e nella maggior parte della frutta e della verdura di colore arancione come arancia, mango, papaya, melone, pesche, albicocche, carote, zucca, patate gialle etc.

 

http://cdn1.medicalnewstoday.com/content/images/articles/252758-beta-carotene-carrots.jpg
Il beta-carotene è un potente antiossidante che contrasta lo sviluppo dei radicali liberi rallentando l’invecchiamento cellulare e previene l’insorgere di cellule tumorali.
Gli alimenti ricchi di beta-carotene sono fondamentali in una dieta vegetariana in quanto è la fonte principale di vitamina A.
Di fatti, in caso di necessità, il corpo trasforma il beta-carotene in vitamina A.
E’ una sostanza fondamentale per la salute degli occhi e mantiene una buona vista.

http://www.bottegaspille.com/wp-content/uploads/2010/04/carota_occhiali1.jpg
Rafforza le ossa mantenendole in salute, ed è fondamentale per i bambini per una buona crescita.

http://www.autodifesalimentare.it/blog/wp-content/uploads/2010/11/baby_carote_junk_food.jpg
Il beta-carotene che si trova in commercio è prodotto e sintetizzato in laboratorio, per questo consiglio personalmente di assumere il beta-carotene sempre direttamente da frutta e verdura oppure reintegrarla scegliendo degli ottimi integratori a base di vegetali e non sintetizzati.
Il beta-carotene protegge la pelle dall’interno, stimolando la produzione di melanina ti regala un’abbronzatura omogenea e dorata, inoltre ti difende dall’effetto dannoso dei raggi UV,

http://www.partecipiamo.it/gif/gif_animate_varie/carota.gif

ma attenzione a non eccedere.
Una forte carenza di beta-carotene si manifesta attraverso piccoli problemi cutanei e cali della vista.

Leggi anche:

1,388 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Ferragosto Successivo Quel fiore solo...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.