Il Lunedì dell’Angelo

Il Lunedì dell’Angelo, comunemente chiamato lunedì di Pasquetta, segue la domenica di Pasqua ed è il giorno in cui i cristiani ricordano l’incontro dell’Angelo con le tre donne che, giunte al sepolcro, dove Gesù era stato seppellito il giorno della sua Crocifissione, trovarono che la grande pietra che lo chiudeva era stata rimossa; le tre donne erano smarrite e preoccupate e mentre cercavano di capire cosa fosse successo, apparve un angelo che disse loro: “So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui! È risorto come aveva detto” (Mc 16,1-7) e le invitò a dare l’annuncio agli Apostoli.
Il lunedì dell’Angelo, in Italia, è un giorno di festa che si trascorre insieme a parenti e amici facendo la tradizionale gita o scampagnata.
Una interpretazione di questa consuetudine, potrebbe essere che si vogliano ricordare i discepoli diretti a Emmaus, a pochi chilometri da Gerusalemme, ai quali Gesù apparve lo stesso giorno della Resurrezione.
Così, per ricordare quel viaggio, si trascorre la Pasquetta facendo una passeggiata o una scampagnata all’aperto.
La tradizione ha spostato questo evento dalla mattina di Pasqua al giorno successivo, il lunedì ( forse perché i Vangeli parlano de “il giorno dopo la Pasqua”, anche se quella a cui si allude è la Pasqua ebraica, che cadeva di sabato).
La festa civile del lunedì di Pasqua fu introdotta dallo Stato italiano nel dopoguerra, con lo scopo di allungare la festa della Pasqua, così come è per il 26 dicembre, il giorno che segue il Natale.

Leggi anche:

1,625 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Pasqua Successivo I semi della salute

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.