Come fare il sushi in casa

Il sushi si ama alla follia o si odia, in ogni caso è sempre più diffuso e consumato, quindi ecco come fare il sushi in casa, perché non sempre è possibile o ci va di andare fuori a mangiarlo, è, inoltre, anche divertente cimentarsi nella preparazione di quei rotolini.
All’inizio, magari, potranno non essere perfetti, ma basterà un minimo di pratica e scoprirai che non è poi così difficile prepararlo.
La cosa importante è che gli ingredienti siano di qualità, soprattutto il pesce, che deve essere freschissimo e, se consumato crudo, abbattuto o congelato per almeno 72 ore prima di essere mangiarlo.
Per quanto riguarda il riso, ti consiglio di usare il riso specifico per il sushi, in alternativa puoi usare il riso originario, ma il risultato potrebbe non essere perfetto.
Leggi bene tutti i passaggi, perché oltre al passo a passo, ti svelerò piccoli trucchi e consigli, che ti faciliteranno la realizzazione del tuo sushi fatto in casa.

come fare il sushi in casa
  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

Ingredienti per la preparazione del riso

  • 500 griso per sushi
  • 1 lacqua
  • 100 mlaceto di riso
  • 50 gzucchero
  • 10 gsale fino

Ingredienti per preparare il sushi

  • 200 gsalmone
  • 200 gtonno
  • 1avocado
  • 1carota (o cetrioli o zucchine)
  • formaggio fresco spalmabile
  • semi di sesamo
  • 6 foglialga nori

Cosa occorre per fare il sushi in casa

  • Vaporiera Russell Hobbs
  • Tappetino da sushi
  • Coltello
  • Pellicola per alimenti

Come fare il sushi in casa

Come cucinare il riso per il sushi

  1. Come cucinare il riso per il sushi

    Sciacqua abbondantemente il riso sotto l’acqua corrente fredda, per eliminare l’amido in eccesso.

  2. Scolalo bene e trasferiscilo nella vaporiera, aggiungi 1 l di acqua fredda e cuocilo. Per le modalità e il tempo di cottura consulta le istruzione della tua vaporiera.

  3. La mia cuociriso Russell Hobbs la aziono in modalità automatica e fa tutto da sola!

  4. In alternativa, sciacqua e scola il riso, poi mettilo in una pentola con 600 ml di acqua fredda e, dal momento in cui l’acqua inizia a bollire, abbassa la fiamma al minimo e cuocilo per circa 15 minuti (o per il tempo indicato sulla confezione), con il coperchio, senza mescolarlo, né alzare il coperchio.

  5. A fine cottura l’acqua deve essere stata assorbita completamente dal riso. Togli dal fuoco e, sempre con il coperchio, lascialo riposare una decina di minuti.

  6. Come cucinare il riso per il sushi

    Ora prepara il sushi-su, il condimento che conferisce al riso il suo sapore tipico.

  7. Versa l’aceto di riso in un pentolino con lo zucchero e il sale e scaldalo, ma senza farlo assolutamente bollire, mescolando fino a far sciogliere completamente lo zucchero e il sale.

  8. Trasferisci il riso in un contenitore, tradizionalmente di bambù o legno, e sgranalo con un cucchiaio di legno.

  9. Versa il sushi-su su tutta la superficie del riso e mescola fino a farlo assorbire del tutto, poi coprilo con un canovaccio pulito e lascialo raffreddare.

Prepara gli ingredienti per il ripieno del sushi

  1. Elimina la pelle e le lische dal salmone.

  2. Raschia la carota, elimina le estremità e lavala.

  3. Apri l’avocado, elimina il nocciolo e sbuccialo.

  4. Taglia tutti gli ingredienti per il ripieno, quindi il tonno, il salmone, l’avocado e la carota in bastoncini di circa 1/2 cm di lato.

  5. Avvolgi il tappetino in più strati di pellicola alimentare.

  6. Prepara una ciotolina con dell’acqua acidulata con un cucchiaio di aceto di riso, nella quale inumidire le mani ed evitare che il riso vi si attacchi, mentre si compone il sushi.

  7. Elimina la pelle e le lische dal salmone.

  8. Raschia la carota, elimina le estremità e lavala.

  9. Apri l’avocado, elimina il nocciolo e sbuccialo.

  10. Taglia tutti gli ingredienti per il ripieno, quindi il tonno, il salmone, l’avocado e la carota in bastoncini di circa 1/2 cm di lato.

  11. Avvolgi il tappetino in più strati di pellicola alimentare. Prepara una ciotolina con dell’acqua acidulata con un cucchiaio di aceto di riso, nella quale inumidire le mani ed evitare che il riso vi si attacchi, mentre si compone il sushi.

Nigiri

  1. I nigiri sono il tipo di sushi più semplice da comporre, composto solo da riso e pesce, in genere crudo, ma può essere preparato anche con il gambero cotto.

  2. nigiri

    Preleva una quantità di riso condito (circa 15 g) e dagli una forma ovale, poi adagia sulla superficie una fettina di pesce, io ho usato del salmone e del tonno, rigorosamente crudi.

Hosomaki

  1. Gli hosomaki sono rotolini un po’ più piccoli preparati con l’alga all’esterno, riso e pesce crudo (in genere salmone e tonno) all’interno.

  2. come fare il sushi in casa

    L’alga nori ha delle righe nella trama, che ne indicano il verso. Taglia un foglio a metà seguendo le righe e poni il rettangolo ottenuto sul tappetino in senso orizzontale e con la parte ruvida verso l’alto.

  3. Con le mani inumidite con l’acqua acidulata stendi una piccola quantità di riso (circa 80 g) sul rettangolo di alga in uno strato uniforme.

  4. Sistema i bastoncini di salmone o di tonno (usane un solo tipo per rotolo) lungo il lato inferiore.

  5. Con l’aiuto della tovaglietta, sollevandola leggermente e “accompagnando” la base di alga e riso, avvolgi il rotolo sul ripieno, stringendo con le mani mentre lo avvolgi, in modo da compattare bene il riso intorno al pesce.

  6. Ricava da ogni hosomaki 6 rotolini delle stesse dimensioni.

  7. Consiglio: per facilitare il taglio e renderlo più preciso e soprattutto scorrevole, la lama del coltello deve essere liscia e ben affilata e inumidita con l’acqua acidulata, la nostra preziosissima alleata!

Futomaki

  1. I futomaki sono la versione più grande e più ricca degli hosomaki, con due o tre ingredienti all’interno.

  2. Futomaki

    Appoggia un’alga intera sul tappetino, sempre tenendo le linee orizzontali e con il lato ruvido verso l’alto e coprila con il riso (circa 100 g o poco più), in uno strato sottile e uniforme e lasciando un bordo libero di un cm nella parte superiore.

  3. Disponi il pesce, l’avocado e le carote lungo il lato inferiore e avvolgi con l’aiuto del tappetino, cercando di compattarlo stringendo con le mani mentre lo avvolgi, in modo da stringere bene il riso intorno agli ingredienti all’interno.

  4. Da ogni futomaki ricava 6-8 pezzi, cercando di tagliarle tutte uguali.

Uramaki

  1. Gli uramaki sono dei rotoli di riso larghi e bassi nei quali l’alga nori si trova all’interno, a contatto con il pesce e alle verdure, all’esterno, invece c’è il riso, solitamente decorato con semi di sesamo o uova di pesce.

  2. uramaki

    Sempre con le mani inumidite di acqua acidulata, stendi uniformemente uno strato di riso (circa 100 g) e coprilo con l’alga.

  3. Qui ho osato una piccola variate, che ho assaggiato in un locale giapponese e che mi è piaciuta molto, ho spalmato sull’alga un velo di formaggio fresco spalmabile.

  4. Ho adagiato una striscia di pesce e una di avocado ed ho avvolto il rotolo, come indicato nelle precedenti preparazioni.

  5. Ho, infine, cosparso con i semi di sesamo.

  6. Taglia da ogni uramaki 6-8 pezzi, cercando di tagliarli dello stesso spessore.

  1. Se ti è piaciuta questa ricetta, scopri anche tutte le altre ricette dolci e salate, seguendomi su Facebook, su Instagram, su Pinterest e iscrivendoti al mio canale You Tube e per rimanere aggiornato sugli ultimi articoli attiva gratuitamente le notifiche.

  2. Se ti piace la cucina orientale prova anche i Ravioli al vapore, gli Involtini primavera o la Zuppa di noodles all’orientale.

  3. “Scopri la mia recensione sul cuociriso Russell Hobbs 19750-56

  4. In questa ricetta sono presenti uno o più link di affiliazione.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.