pomodori ripieni con uova

Pomodori ripieni con uova. Piatto freddo

Pomodori ripieni con uova

Pomodori ripieni con uova
Pomodori ripieni con uova

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si è sempre alla ricerca di piatti freddi d’estate. E’ veramente pesante stare davanti ai fornelli..e poi perché soffrire se si possono realizzare lo stesso squisiti piatti freddi?

Ottimi perché si preparano prima…con calma…per gustarli dopo…assaporandone il piacere di un gustoso piatto freddo già pronto. Bella proposta per far colpo sui propri ospiti da portare in tavola per piacevolmente nutrirli.

Ingredienti x 2:

6 pomodori ramati maturi ma sodi

3 uova

2 cucchiai di capperi sotto sale

sale fine

olio di oliva extra vergine

olive nere denocciolate

pesto per guarnire

 

Procedimento:

Per preparare i pomodori ripieni con uova bisogna scegliere dei bei pomodori maturi ma molto sodi, lavarli e tagliarli a metà. Eliminare con cura, facendo attenzione a non rompere le calotte, tutti i semini. Cospargere l’interno con un pizzico di sale fine e tenerli capovolti su una griglia sino al momento in cui servono.

Lavare e rassodare le uova.

Intanto che le uova cuociono,mettere i capperi a bagno in acqua tiepida così da far sciogliere il sale.

Eliminare la pelle a due calotte superiori dei pomodori, tagliarli a pezzi grossolani e metterli nel tritatutto.

Sbucciare le uova ormai sode e scolare e strizzare i capperi. Aggiungere questi due ingredienti nel frullatore che già contiene il pomodoro, insieme ad un pizzico di sale e frullare tutto in modo grossolano.

Con la crema ottenuta farcire ile 10 cupolotte di pomodoro.

Tagliare a metà, nel senso della lunghezza, le olive denocciolate e con esse guarnire la superficie di crema di uovo e decorare con un cucchiaino di pesto.

Ecco, ora sono pronti da portare in tavola e gustare così un ottimo piatto freddo.

NOTA: Tanti i motivi per invogliarvi a prepararli. I pomodori,  ricchi di vitamina A e C , contengono anche il prezioso licopene potente antiossidante per una ottima prevenzione contro il tumore e patologie cardiache.

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.