arrosto di fesa di tacchino con contorno

Arrosto di fesa di tacchino speziato con contorno

Arrosto di fesa di tacchino con contorno
Arrosto di fesa di tacchino con contorno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho voluto preparare questo piatto domenicale mettendo insieme degli ingredienti che avevo in casa.

Arrosto di fesa di tacchino speziato con contorno, non ho seguito una particolare ricetta ma sono andata ad intuito…ottenendo questo ottimo risultato.

 

Molto apprezzato dagli ospiti.

Inoltre la fesa di tacchino così preparata non aveva più quel gusto stopposo ma ha acquistato morbidezza e bontà. Piatto da fare e rifare…

Ingredienti:

1 petto di tacchino intero

1 melanzana

4 patate

4 pomodori ramati

soffritto misto

1 tazzina da caffè di vino bianco

un pizzico di spezie (paprika dolce e curry)

aromi in polvere

sale

olio extravergine di oliva

 

Preparazione:

Lavare il petto di tacchino e asciugarlo un poco. Mettere in una casseruola il soffritto con un filo d’olio e la carne. Lasciarla rosolare da tutti i lati e mettere anche le spezie. Aggiungere il sale.

Aggiungere il vino bianco, coprire e lasciarlo consumare così, girando di tanto in tanto la carne.

Evaporato il vino unire o del brodo vegetale o una tazzina di acqua controllandone sempre la cottura.

A cottura ultimata togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.

Prepara intanto le verdure.

Togliere la calotta alla melanzana, lavarla e tagliarla a dadi regolari. Inserire la melanzana nella casseruola (senza la carne).

Pelare le patate, tagliarle a pezzi ed unirli ai pezzi di melanzana.

Lavare i pomodori, tagliarli a metà, togliere tutti i semi e tagliarli a pezzi. Aggiungerli nella casseruola, regolare di sale e un filo d’olio. Coprire e cuocere girando di tanto in tanto. Mettere una spolverata di aromi in polvere.

L’umido che rilasciano gli ortaggi è sufficiente alla cottura.

Affettare intanto la carne.

Sistemare gli ortaggi ai lati della casseruola, mettervi in centro la carne delicatamente e far scaldare.

Trasferire sul piatto di portata e, dopo aver incassato i complimenti, servire.

 

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.