Crea sito

Pesto alla trapanese fatto in casa

Il pesto alla trapanese fatto in casa è una variante del più noto pesto alla genovese, che portato dai marinai genovesi sulle coste della Sicilia, venne poi modificato, inserendo e sostituendo gli ingredienti originali con quelli tipici del territorio, di qui, ad esempio, la presenza delle mandorle al posto dei pinoli. Il pesto alla trapanese ha un sapore più delicato di quello genovese, ma è comunque piacevolmente aromatico e ben si adatta ad essere utilizzato sia sulla pasta calda, che su quella fredda.
La tradizione vuole che gli ingredienti vengano pestati nel mortaio, ma in questa ricetta userò il robot da cucina, più veloce e pratico.

pesto trapanese fatto in casa
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 300 g pomodori (maturi)
  • 40 g Basilico (fresco)
  • 50 g mandorle (pelate)
  • 1 spicchio Aglio
  • 2 cucchiai pecorino (grattugiato)
  • q.b. Sale
  • q.b. pepe
  • 1 cucchiaio Olio di oliva

Preparazione

  1. Scegliere dei pomodori maturi, ma sodi e sani, eliminare il picciolo, lavarli con cura sotto l’acqua corrente e praticare una piccola incisione a croce sul fondo di ogni pomodoro con un coltello affilato. Mettere dell’acqua sul fuoco e, nel momento in cui bolle, immergere i pomodori per appena 4 minuti. Scolarli e lasciarli intiepidire.

  2. Appena sarà possibile toccare i pomodori senza scottarsi, pelarli e tagliarli a pezzi. Se dovessero risultare troppo acquosi, lasciateli sgocciolare in un ragno.

    Staccare le foglie di basilico dal rametto e lavarle con delicatezza con acqua fredda, quindi asciugarle, tamponandole con della carta assorbente.

    Mettere in un robot da cucina tutti gli ingredienti, quindi i pomodori pelati e fatti a pezzi, le foglie di basilico, le mandorle pelate, lo spicchio di aglio sbucciato e tagliato grossolanamente, i due cucchiai di pecorino grattugiato e un paio di pizzichi di sale. Frullare per un paio di minuti alla massima velocità o comunque fino ad ottenere un composto omogeneo, ma non troppo cremoso.

    Aggiustare eventualmente di sale, insaporire con una spolvera di pepe e aggiungere 1 cucchiaio di olio. Mescolare ed il pesto trapanese fatto in casa è pronto per condire il vostro formato di pasta preferito.

Note

Il pesto alla trapanese fatto in casa può essere consumato subito o conservato in frigorifero per un paio di giorni, avendo l’accortezza di coprirlo con dell’olio di oliva. E’ anche possibile dividerlo in singoli contenitori, ad esempio dei bicchieri di plastica, e conservarlo in congelatore per qualche mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.