patate fritte – come eliminare il 30% di grassi

sono una golosa di dolci  però per me le patate fritte,  sono quell’eccezione che conferma la regola

se dopo un periodo in regime regolato, senza fritti, dolci e co. mi viene in mente di concedermi uno sfizio,

prima che i dolci, mi vengono in mente loro

spesso è un piatto demonizzato, perchè fritto, perchè le patate sono ricche di carboidrati,

ma se analizziamo bene, spesso il danno non sono le pietanze singole che mangiamo,

ma la composizione del pasto, nonchè del menù giornaliero, peggio ancora quello settimanale

detto questo, vediamo come prepararle eliminando un buon 30% dei grassi dalla ricetta,

come? semplicemente così come possiamo eliminare dai nostri fritti sempre una quota inutile di grassi:

friggendo correttamente, alla giusta temperatura e udite udite, facendo una doppia frittura!

 

in questo modo non solo saranno più leggere ma decisamente più croccanti

vediamo come fare…

patatine fritte
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 700 g patate
  • 2 l Olio di semi di arachide
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. per prima cosa, laviamo accuratamente le patate con una spazzolina, perchè non dovranno essere sbucciate

  2. tagliate a fette  di 1 cm per lato, regolatevi a occhio, ma fate le fette tutte dello stesso spessore

  3. adesso tagliate le fette per formare dei bastoncini sempre di 1 cm per lato,

  4. più sarete precisi, più sarà omogenea la cottura

  5. in una padella bassa e larga, mettete a scaldare l’olio, mi raccomando che sia d semi di arachide,

  6. è quello che regge meglio la temperatura corretta di frittura senza degenerarsi

  7. adesso avete due opzioni, se disponete di un termometro da cucina attendete che l’olio arrivi a 170 gradi

  8. immergete le patate nell’olio delicatamente, poche per volta, tante quante la vostra padella contiene formando uno strato unico, senza che si sovrappongano

  9. questo per far si anche che non si abbassi troppo l temperatura dell’olio

  10. fate dorare uniformemente girando molto delicatamente le patate, quasi ad accarezzarle, scolatele su carta assorbente e mettetele in frigo

  11. si avete letto bene, in FRIGO, immergete altre patate ripetendo l’operazione

  12. fino a quando non saranno tutte fritte e scolate su carta assorbente e raffreddate

  13. rifriggete le patate avendo cura di metterne sempre poche alla volta anche meno di prima

  14. non vi resta che servire!

  15. basteranno pochissimi minuti

consigli

potete lavare le patate una volta fatte a bastoncini e metterle a bagno un paio d’ore in acqua e sale, così perderanno amido e saranno ancora più croccanti

la carta assorbente resterà quasi asciutta perchè lo shock termico  fà cedere l’olio precedentemente assorbito con la prima frittura anzichè assorbirne altro

PATATE FRITTE

vi lascio anche la ricetta del ketchup home made, che non potete non abbinare!

vi aspetto sulla mia pagina facebook per restare sempre aggiornati sulle ultime ricette

Precedente ketchup home made - più gusto senza grassi Successivo lista della spesa perfetta - come mangiar bene e risparmiare

Lascia un commento