Pardulas

Le pardulas un dolce che non conoscevo  girovagando in rete ho trovato la ricetta nel blog di Roberto Murgia e non potevo non provare questo dolce a dir poco eccezionale.
Certo la base non è perfetta, ma come primissima volta sono più che soddisfatta.

Pardulas

Ingredienti per la base

200 gr di semola rimacinata
100 gr di farina 00
50 gr di strutto
un pizzico di sale
acqua tiepida q.b.

Ingredienti per il ripieno:

1 kg di ricotta di pecora o mista (già asciugata come descritto nella ricetta, circa 1600 g di partenza)
260 gr di zucchero
80 gr di farina 00
20 gr di semola rimacinata
4/5 tuorli
1 bustina di zafferano
La scorza di 4 arance
2 cucchiaini di lievito per dolci
Procedimento:
La sera prima:In uno scolapasta scolate dal siero la ricotta, avvolgetela dentro  un canovaccio e poggiatela su un piatto  con un peso sopra.

Quando il canovaccio sarà completamente umido cambiatelo e ripetete l’operazione più volte.

Lasciate la ricotta per dodici ore in frigorifero di modo che risulti asciutta.


Procedimento

In una ciotola versate tutti gli ingredienti,aggiungete dell’acqua tiepida e impastate fino a ottenere un impasto liscio e sodo.Coprite con la pellicola alimentare e riponete in frigo per almeno un’ora.Trascorse le dodici ore riprendete la ricotta dal frigo e sbriciolatela in una ciotola il peso della

ricotta deve essere un chilo.Aggiungete lo zucchero alla ricotta e amalgamate bene il tutto, unite anche i tuorli, lo zafferano, la buccia delle arance e infine farina e lievito.Dovrete ottenere una farcia bella soda ma non troppo asciutta.Preparate delle palline da 40 g.Munitevi di sfogliatrice e ricavate una sfoglia sottile ma non troppo.Disponete su ogni disco una pallina e chiudete pizzicando la pasta in cinque punti.Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C con fessura leggermente aperta per circa
30 minuti.Lasciate freddare e spolverate con zucchero a velo!

Se ti piace il mio blog e vuoi rimanere aggiornato con le prossime ricette puoi cliccare mi piace sulla mia pagina di Facebook o iscriverti alla mia newsletter.

Grazie per la visita!

(Visited 3.336 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.