Vuoi dormire bene?

Sei
convinto che barricarti
in camera ti aiuti a dormire meglio? Sbagliato. Al contrario, arieggiare la stanza prima di andare a
letto (durante l’inverno basta aprire le finestre per cinque-dieci minuti) favorisce un sonno ristoratore.
A sostenerlo è una ricerca condotta dagli esperti
dell’università di Eindhoven, nei Paesi Bassi, e pubblicata su Indoor Air, che ha coinvolto 17 volontari il cui sonno è stato monitorato per cinque giorni in due situazioni: porta e finestra aperte oppure chiuse.

 

 

In
entrambi
i casi, sono state misurate la concentrazione di anidride carbonica, l’umidità e la temperatura della stanza, mentre la qualità del sonno dei volontari è stata valutata sia soggettivamente con diari personali, sia oggettivamente con un actigrafo, uno strumento che rileva e registra il sonno in tempo reale.

 

 

Dai dati è emerso che,con i serramenti aperti, il livello di anidride carbonica nella camera diminuisce e il sonno risulta più profondo,
con meno risvegli. Una semplice abitudine, che consentirebbe di essere più concentrati ed efficienti il giorno successivo.

 

 

Leggi anche:

208 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente #GiornatadellaMemoria: Il dovere della memoria Successivo A tutti gli Innamorati...della Vita ❤

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.