Il percorso dell’anima

E’ il più grande labirinto esistente al mondo.
Il percorso, lungo tremila metri, è stato realizzato con trenta specie di bambù differenti, da quelli nani a quelli che arrivano fino a 20 metri d’altezza. I lavori sono iniziati nel 2004.
E’ il grande parco culturale che Franco Maria Ricci ha realizzato nella sua proprietà di campagna, a Fontanellato (Parma).
Al suo interno ci sono anche: un museo che custodisce le sue collezioni artistiche e i volumi bodoniani, un ristorante, un bar e un shop di prodotti gastronomici tipici.

Nella mitologia

Il più famoso labirinto della mitologia Greca è quello di Cnosso, sull’isola di Creta, la sua costruzione fu ordinata dal re Minosse e aveva lo scopo di rinchiudervi il Minotauro.
Era un intrico di strade, stanze e gallerie e fu realizzato da Dedalo e dal figlio Icaro che, una volta completata la costruzione vi rimasero prigionieri.
Era costituito da un unico percorso che conduceva inevitabilmente al suo centro.

Il percorso dell’anima

Nell’antichità il labirinto era il simbolo del caos primordiale,del disorientamento inoltre, gli venivano anche attribuiti poteri magici: era la trappola per tutti gli spiriti maligni che vi venivano inesorabilmente intrappolati all’interno.
I labirinti medievali, così come quelli realizzati nelle cattedrali di Chartres

e Reims, rappresenterebbero il cammino (simbolico) di espiazione, dell’uomo verso l’oltre, verso l’inesplorato, l’infinito: Dio.infatti fu anche chiamato “La via di Gerusalemme” proprio perchè poteva sostituire il pellegrinaggio in Terra Santa.
Con l’arrivo del Rinascimento il labirinto assunse un nuovo significato divenendo il simbolo del cammino esplorativo che l’uomo compiva per conoscere se stesso, fu in questo periodo che “lasciò” gli spazi sacri(chiese e monasteri) per divenire l’ornamento dei giardini e delle ville.

 

Leggi anche:

 537 total views,  3 views today

Precedente Dritto contro il sole Successivo Viva la PIZZA!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.