Carlson inventa la fotocopiatrice

#AccaddeOggi sabato 22 ottobre 1938

Una matrice caricata elettrostaticamente che, al posto del normale inchiostro, utilizza una polvere nera (più tardi denominata “toner”) per imprimere su un foglio di carta i caratteri neri di un documento originale, precedentemente impressi su di essa.

 

Funzionava così il dispositivo messo a punto dal fisico americano Chester Carlson nel garage della sua abitazione, nel quartiere newyorchese del Queens. Dopo vari tentativi, il 22 ottobre 1938 riuscì a farlo funzionare, producendo la prima fotocopia chiamata allora “elettrofotografia”.

 

 

Il metodo di Carlson, ribattezzato xerografia (dal greco xeros, “secco”, ossia non basato sull’utilizzo di inchiostro liquido), fu portato al successo dalla Haloid, una piccola società di Rochester che entrò in possesso del brevetto; la stessa più tardi, insieme alla società inglese Rank Organization, diede vita a Rank Xerox, storico marchio nel settore delle fotocopiatrici.

Leggi anche:

699 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Detersivi fai da te con acido citrico: tante preparazioni efficaci, perfette per le pulizie di casa Successivo Trick or treat?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.