Crea sito

Crostata morbida alle mele a scacchi

Quanto mi piacciono i dolci con le mele, che siano torte, strudel, muffins, pancakes (tutte ricette con le mele che troverai nel blog).
La crostata morbida alle mele a scacchi però mi mancava, ma ho rimediato, questo è l’importante.
E per fortuna, aggiungerei, perché è un dolce davvero delizioso.
Questo impasto, che in molti definiscono pasta frolla morbida, a fine cottura crea un contrasto sfizioso e molto piacevole tra la superficie e il fondo che diventano friabili, come una crostata, e l’interno che rimane morbido, come una torta.
Una base così buona, però, non sarebbe giusto presentarla in modo banale, perché anche un dolce semplice come un dolce alle mele, può diventare speciale e quindi ecco un’originale crostata a scacchi, in cui si alternano mele verdi e mele rosse a creare più movimento, con il colore e con la disposizione degli spicchi.
Che te ne pare? Se provi a prepararla, mandami una foto, mi raccomando, la pubblicherò qui sotto all’articolo e sulla mia pagina Donnepasticcione su Facebook.

Crostata morbida alle mele a scacchi
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • PorzioniTeglia quadrata 30 x 30 cm
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

  • 1Mela Granny Smith (grande)
  • 1Mela stark
  • 100 gBurro (ammorbidito)
  • 100 gZucchero a velo
  • 1Scorza di limone (grattugiata)
  • 3Uova (medie)
  • 350 gFarina 00
  • 1 bustinaLievito in polvere per dolci
  • 100 mlLatte

Preparazione

  1. Per ammorbidire il burro, tienilo a temperatura ambiente per qualche ora, se hai fretta, fallo a pezzetti e passalo per una trentina di secondi nel microonde.

  2. crostata morbida alle mele a scacchi

    Lava le mele, tagliale a metà, elimina picciolo e torsolo e tagliale a spicchi, per un totale di 16 spicchi per ogni mela.

  3. Non sbucciarle, perché la differenza di colore della buccia servirà a evidenziare il motivo a scacchi.

  4. Metti il burro a pezzetti in una ciotola insieme allo zucchero a velo e alla scorza grattugiata del limone e montalo con le fruste alla velocità massima.

  5. Consiglio: lo zucchero a velo, diminuisce di molto il tempo che occorre per montare il burro, ma in mancanza puoi usare tranquillamente lo zucchero semolato, dovrai solo avere un po’ più di pazienza.

  6. Una volta montati burro e zucchero aggiungi un uovo per volta, abbassando la velocità delle fruste.

  7. Non aggiungere il successivo, se il precedente non è stato completamente inglobato.

  8. Setaccia la farina insieme al lievito e uniscila al’impasto poca per volta.

  9. crostata morbida alle mele a scacchi

    Quando l’impasto inizia a diventare troppo duro, versa il latte a filo, farlo assorbire del tutto, poi continua con la farina, alternandoli. Non versarli insieme, per evitare che si creino grumi.

  10. Rivesti una teglia quadrata 30 x 30 cm con un foglio di carta forno.

  11. crostata morbida alle mele a scacchi

    Versa tutto l’impasto nella tortiera e “spalmalo” su tutto il fondo, livellandolo.

  12. Con la punta di un coltello disegna una griglia composta da 9 quadrati sulla superficie dell’impasto, renderà più semplice disporre ordinatamente la frutta.

  13. Sistema prima un tipo di mela, 4 spicchi per quadrato, tutti messi nello stesso verso, a quadrati alterni.

  14. Passa, quindi, a decorare gli altri quadrati con l’altra varietà di mela, disponendo gli spicchi come nella foto.

  15. Inforna la crostata in forno già caldo a 180° per circa 40 min.

  16. Consiglio: ricorda che i tempi possono variare anche sensibilmente da forno a forno, quindi controlla il dolce durante la cottura.

  17. Sforna la crostata morbida alle mele a scacchi e lasciala raffreddare, prima di gustarla. In effetti è squisita anche tiepida … ebbene sì lo ammetto, non ho resistito e ne ho assaggiato un pezzetto nell’attesa che si raffreddasse.

Conservazione

Conserva la crostata morbida alle mele a scacchi ben chiusa in un contenitore o sotto la classica campana di vetro, perché tende ad asciugarsi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.