Persico su pomodoretto all’acqua di peperone

Questi filetti di persico su pomodoretto, ben ripassati con birra chiara, qualche cappero ed acqua di peperone sono un secondo piatto delizioso, leggerissimo, facile e persino veloce da preparare! Pronti a scoprire come prepararne due belle porzioni in poco più di quindici minuti?

Ingredienti:

  • 300 g di filetto di persico
  • 6 o 7 piccadilly belli grossi (vanno bene anche rossi a grappolo, circa 4-5 a seconda della misura)
  • 1 peperone rosso o giallo
  • 1 bicchiere di birra (circa 125 ml)
  • 4 frutti di cappero
  • qualche oliva nera o verde
  • basilico fresco
  • sale
  • olio evo

Arrostite il peperone in forno, facendo attenzione a non romperlo prima di inserirlo in cottura. Lasciatelo finchè non risulterà grinzoso e bruciacchiato, facile da spellare.

Spellate il peperone, facendo attenzione a non perdere l’acqua al suo interno. Tagliatelo a listarelle e conditelo a piacere, con frutti di cappero e olive, olio evo e sale, in un piatto.

Tagliate a metà i pomodori e metteteli in padella antiaderente con un goccio d’olio e qualche foglia di basilico; salate appena acceso il fuoco e lasciate che cuocino finchè la pelle si staccherà facilmente, a fiamma medio-bassa, sfumando con mezzo bicchiere di birra. Spegnete, togliete le bucce con l’aiuto di una pinza e con una spatola trinciate i pomodori.

Riaccendete a fiamma bassa e proseguite la cottura per pochi minuti con la restante birra, i capperi tagliati a fettine e anche un mestolino d’acqua, finchè i pomodori non saranno ben maceri e insaporiti. Mi raccomando, non fate asciugare il “letto” del persico!

Scolate i peperoni a listarelle da tutto il sughetto in padella, aggiungete i filetti di persico e lasciate cuocere a fiamma media per circa 2 minuti per lato.

Spegnete e impiattate: come base metterete i pomodori profumati di peperone, e sopra vi adagerete i filetti con del basilico fresco ed un filino d’olio evo a crudo. Inutile aggiungere che al fianco del piatto potrete gustare l’insalatina di peperoni che avete da parte!

 

Precedente Zucca gratinata al forno Successivo Finto risotto vegetale "I Sette Ingredienti"