Crea sito

Chiacchiere pazzerelle

Chiacchiere pazzerelle.
Chiacchiere pazzerelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiacchiere pazzerelle.

Buone le chiacchiere, le mie sono leggermente impazzite. Si sono trasformate in tanti schiribizzi mantenendo inalterata la bontà.

Quindi ecco anche i miei dolcetti preparati appositamente per Carnevale. Anche se in famiglia non ci sono più bimbi…ma sono rimasti i golosoni come me e mio marito. Ed ecco che ci siamo concessi questi dolcetti.

Realizzati con la farina avuta per collaborare con il Mulino Piantoni. Nello specifico ho usato la farina macinata a pietra tipo 2 della linea Serenissima, ideale per tutti gli usi.

 

Ingredienti:

125 g. di farina tipo 2

125 ml. di latte

50 g. di zucchero

20 g. di burro

1 uovo intero

1 albume

1 cucchiaio di grappa

1 pizzico di sale

olio per friggere

 

Procedimento:

Scaldare il latte insieme allo zucchero ed al pizzico di sale.

 

Chiacchiere pazzerelle.4

 

 

 

 

 

 

 

Fuori dal fuoco incorporare la farina mescolando velocemente per evitare che si formano i grumi.

Aggiungere l’uovo intero e l’albume e per ultimo la grappa. Mescolare bene gli ingredienti; io ho usato la frusta elettrica alla velocità minima.

Si deve ottenere una pastella liscia e morbida, non soda.

Scaldare intanto l’olio.

Travasare la pastella in una sac-a-poche togliere la punta lasciando un foro di uscita non troppo grande.

Versare la pastella direttamente nell’olio caldo formando dei disegni astratti, insomma dei “ghirigori infantili”.

Bisogna agire in velocità, immaginando di disegnare dei cerchi concentrici e sfasati.

 

Chiacchiere pazzerelle.2

Chiacchiere pazzerelle.3

 

 

 

 

 

 

Cuocere da entrambi i lati e adagiarli, man mano che vendono cotti sulla carta da cucina ad assorbire l’olio in eccesso.

Proseguire in questo modo sino al completo esaurimento della pastella.

Cospargere ogni chiacchiera con lo zucchero a velo e servire.

 

NOTA: la ricetta originale prevedeva l’uso dell’imbuto per versare la pastella, con il diametro del foro di circa 1 cm. Il mio è più grande ed ho ovviato nel modo descritto.

 

 

 

 

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi suFacebook Twitter

 

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.