Erbe aromatiche, quali non devono mancare nella nostra cucina

Erbe aromatiche, quali non devono mancare nella nostra cucina e come si possono utilizzare al meglio nei piatti e non solo.

Le erbe aromatiche sono essenziali per la cucina mediterranea e per quella sostenibile, tutti dovremmo avere almeno alcune di queste piante in casa e utilizzarle all’occorrenza. Io ad esempio le uso molto, non solo per dare maggior sapore e per profumare i piatti ma anche per le loro proprietà benefiche.

Oltretutto utilizzare le erbe aromatiche aiuta a limitare l’utilizzo del sale, questo è ottimo per chi soffre di pressione alta o di epilessia e assume depakin o altri farmaci che contengono sodio. Esistono sia in versione secca che fresca, (potete acquistarle al mercato o dal fruttivendolo) oppure prendere al vivaio le piantine e metterle in balcone o nel vostro giardino (se non avete animali perchè se avete dei cani o gatti ve lo sconsiglio, non tanto perchè potrebbero mangiarle ma possono farci i bisognini e non vi basterà lavarle poi).

Il basilico, il rosmarino, il prezzemolo, la salvia sono piante che hanno notevoli qualità benefiche per il nostro organismo. Vediamo quelle che sono utilizzate maggiormente e quali sono le loro qualità.

Basilico

Le erbe aromatiche migliori

  1. Il basilico: una tra le piante più amate e utilizzate nella cucina mediterranea apprezzato sia per il suo profumo che per il sapore che dona ad ogni pietanza. E’ perfetto nelle insalate come la caprese, nel sugo, sulla pizza ma è anche perfetto per aromatizzare le verdure come zucchine e melanzane o le patate e i finocchi. Se non amate il fatto che il tofu sia insapore, provatelo con il basilico tritato sopra, cambierete idea. E’ anche l’ingrediente chiave per la preparazione di un buon pesto genovese, accompagna in maniera ottima anche vellutate e zuppe. Provatelo anche per aromatizzare la frutta nella macedonia oppure per l’acqua aromatizzata quando fate attività fisica.
  2. Origano: una delle mie preferite, adoro metterlo sulla pizza e sulla focaccia. Ma si abbina alla perfezione anche ai sughi alla pizzaiola oppure ai sughi di mare. Ottimo se abbinato ai cavolfiori, ai cavoletti di Bruxelles e ai peperoni, melanzane o ai fagiolini. Sono molto buoni anche aggiunti alla cottura dei piselli, gli donano quel sapore in più.
  3. Prezzemolo: una tra le erbe più utilizzate insieme al basilico, perfetto per i piatti di pesce, di carne (quando si cucina la pecora è ottimo) oppure con le patate in verde, sui funghi o sulle uova sode, aromatizza in maniera eccelsa i legumi infatti viene utilizzato nella preparazione dell’hummus di ceci. Si abbina molto bene anche aio cavolfiori, alle zucchine, ai cetrioli e ai peperoni.
  4. Erba cipollina: adatta a tutti quei piatti che sono cremosi o liquidi come le vellutate e le zuppe ma è buonissima anche nei panini gourmet o all’interno dei ravioli in un ripieno di ricotta o mascarpone. Lo consiglio anche abbinato allo yogurt e al tonno.
  5. Menta: perfetta per accompagnare le verdure come le famose zucchine alla scapece, perfetta nelle macedonie di frutta perchè dona un tocco di freschezza ma anche nel gelato e nell’acqua aromatizzata accompagnata da fette di limone. Consigliatissima anche nei cocktail analcolici a base di frutta.
  6. Salvia: una pianta molto delicata perfetta abbinata alla carne bianca o alla pasta fresca ripiena, in Sardegna ad esempio la abbiniamo al burro per condire i culurgiones. E’ molto buona anche con i formaggi.
  7. Rosmarino: questa pianta si abbina perfettamente alle patate e alla carne al forno e arrosto, sona profumo e sapore a qualsiasi cosa stiate cucinando. Io la uso anche per marinare la carne prima della griglia oppure sopra il lardo sulle bruschette. E’ ottimo sulla focaccia fatta in casa, e sulla famosa farinata di ceci.
  8. Timo: utilizzando largamente nella dieta mediterranea soprattutto nei sughi, nelle minestre, nelle vellutate e nell’insalata. Io per esempio lo utilizzo molto nel sugo per condire la pasta. Si può anche abbinare al pesce, ai fagioli e alla carne. Buonissimo nelle macedonie e sulla zucca.
  9. Alloro: la pianta perfetta per quando si prepara la carne alla brace, soprattutto se si tratta di maialetto arrosto, provate ad adagiarlo cotto sulle foglie di alloro oppure metterlo sulle foglie e poi cuocerlo nel forno e vedrete come profuma dopo. Ottimo soprattutto per i sughi importanti di selvaggina come il ragù di cinghiale, e si abbina bene con fagioli, lenticchie e ceci.
  10. Maggiorana: amo questa erba aromatica nell’insalata mista, è delicata e fa benissimo allo stomaco. Buona anche sulla pizza, è una valida alternativa all’origano.

 

Pubblicato da incucinaconramy

Copywriter, blogger lifestyle e food, adoro cucinare, scrivere, disegnare, amo fare giardinaggio, giocare ai videogames. Sono una persona sensibile, timida e riservata.