Cannella uso in cucina e curiosità, tradizioni e leggende

Cannella uso in cucina e curiosità, tradizioni e leggende, utilizzata sia per i dolci che per le tisane, è una delle spezie più amate.

Cannella

Tutto o quasi tutti conosciamo la Cannella, una spezia dal sapore unico che si presta alla perfezione per la preparazione di dolci e tisane. E’ una spezia originaria dell’Asia, per essere precisi ha avuto origine nell’isola di Ceylon. Viene ottenuta dai rami e dalle parti legnose di una pianta chiamata cinnamon zeylanicun. Le parti raccolte vengono poi fatte essiccare in modo da eliminare la corteccia, infatti la parte che si trova più all’interno è quella commestibile. In commercio è presente sia in bastoncini che in polvere, oltre ad essere utilizzata in cucina si dice abbia un potere medicamentoso.

Vediamo insieme quali sono le proprietà della cannella

La cannella è battericida, antisettica e anche disinfettante. Perfetta per combattere le infezioni della gola e delle vie respiratorie, utile anche per combattere il problema dell’alitosi. Studi recenti hanno anche dimostrato che questa spezia è utile per combattere la candida albicans e l’escherichia coli.

Disinfettante naturale la si può utilizzare per curare ferite e abrasioni, consigliato applicarla in polvere direttamente sulla lesione. E’ possibile utilizzarla anche sotto forma di olio essenziale, và lasciata macerare con la corteccia in acqua marina e poi distillata.

Aiuta a controllare i livelli di glicemia nel sangue, infatti riduce la glicemia nel diabete di tipo 2. Aiuta anche nella riduzione di peso e di ipertensione perchè dona un senso di sazietà. Contiene vitamina C, E, K , vitamine del gruppo B, e sali minerali come magnesio, calcio, ferro, potassio, fosforo, selenio e zinco.

Come utilizzarla in cucina

Spesso abbinata a sapori dolci come miele, cioccolato è perfetta per le torte, le caramelle e i dolci fritti. E’ buonissima anche nel caffè, ad esempio in Portogallo il caffè viene servito con un bastoncino di cannella. E non dimentichiamoci dei biscottini natalizi e dei cynnamon rolls.

Nelle bevande la troviamo nel Grog ( mettere in una tazza120 ml di acqua bollente 60 ml di rum scuro, 1 cucchiaio di succo di lime, 1 cucchiaio di zucchero di canna e 1 bastoncino di cannella), nelle tisane e nella sangrìa.

Controindicazioni

Esistono però delle controindicazioni sull’assunzione della cannella, ad esempio se utilizzata eccessivamente può causare irritazione alla cute provocando l‘orticaria. Sconsiglio l’uso in gravidanza perchè potrebbe nuocere al feto. Non è indicata se si assumono alcuni farmaci anti-infiammatori non steroidei.

Piccole curiosità sulle tradizioni antiche con la cannella

Rito della cannella: un rito antichissimo ci racconta che il primo giorno del mese, si soffia della Cannella dall’esterno della casa verso l’interno per portare la prosperità, fortuna, soldi, amore (anche per migliorare un amore già esistente) nelle vostre case. Come si fa? Prendete della cannella in polvere nella mano sinistra, uscite di casa e, quando rientrate, a porta aperta spargetela soffiandola verso la porta principale d’ingresso, chiedendo abbondanza, prosperità, benessere, amore. Ne basta veramente poca, appena una spolveratina. Il rito è più potente se mentre soffiate recitate una formula creata da voi, del tipo: “Abbondanza economica, prosperità, amore e serenità arrivano, in questa casa tanta gioia portano, così chiedo, così è. Grazie Universo”. Mentre recitate visualizzate ciò che chiedete. Quando avete terminato sfregate le mani alzandole sopra la testa per pulirle, poi se volete potete lavarle. Se visualizzate nella mente quello che desiderate è anche meglio. Trovo questo rito antico così carino e voi?

 

Pubblicato da incucinaconramy

Copywriter, blogger lifestyle e food, adoro cucinare, scrivere, disegnare, amo fare giardinaggio, giocare ai videogames. Sono una persona sensibile, timida e riservata.