Salsa al caramello (e caramello classico)

La salsa al caramello è una dolcissima esperienza di cucina: qualunque cuoco al mondo deve saperla fare ad occhi chiusi! La mia ricetta si adatta anche a chi non ha molta esperienza, per cui armatevi di cucchiarella, zucchero, acqua, latte, burro e olio di gomito!

Ingredienti:

  • 100 g di zucchero
  • 1 tazza di acqua
  • 50 ml di latte
  • 20 g di burro

Per prima cosa, vediamo insieme come fare la salsa al caramello. Per quelli alle prime armi potrà sembrare difficile all’inizio, ma se seguite questa ricetta vedrete che avrete un ottimo risultato al primo (o al massimo al secondo..!) tentativo.

Mettiamo in padella 100 g di zucchero e una tazza di acqua. Accendiamo a fiamma media e mescoliamo con un cucchiaio di legno, o una spatola. Non vi fermate mai. Inizialmente lo sciroppo arriverà a ebollizione e diventerà trasparente:

cara1

Tenete la fiamma media e continuate senza mai staccare il cucchiaio. Presto l’acqua sarà evaporata e lo zucchero inizierà a cristallizzarsi, diventando una specie di schiuma bianca, che si asciugherà sempre di più. Non demordete!

cara2

Se volete fare il caramello classico, basterà aggiungere, nella fase di cristallizzazione, solo acqua calda. Ben presto diventerà bruno e limpido. qualora si formino dei grumi, aggiungete più acqua, abbassate un poco la fiamma e continuate la cottura per qualche minuto in più.

Quando lo zucchero si starà raggrumando, versate, facendo attenzione agli schizzi, 50 ml di latte caldo. Continuate a mescolare e aspettate. Il caramello dovrebbe cominciare a scurirsi; a quel punto aggiungete il burro e abbassate la fiamma.

cara3

Cominciate a sentire il profumo? Allora è il momento di spegnere il fuoco. Qualora il caramello risultasse troppo asciutto, prima di spegnere aggiungete altri 50 ml di latte caldo, mescolando per uno o due minuti.

Considerate sempre che il caramello, una volta freddo, si addensa molto. Quindi se volete una salsa che resti morbida anche a freddo, dovrete tenerlo molto “lento” in cottura, senza aver timore che resti liquido. I primi tentativi saranno magari di prova, ma dopo qualche volta saprete fare il caramello ad occhio.

Mi raccomando come sempre di inviarmi le vostre foto e i vostri commenti!

Seguitemi su Facebook per restare sempre aggiornati con le novità!

https://www.facebook.com/incucinaconfloriana/

Precedente Frosting per cupcakes & dolcetti Successivo Barrette di riso soffiato al caramello e miele