Crea sito

Ortaggi stufati con guanciale


Sono una delizia quasi completamente vegetale, gli Ortaggi stufati con guanciale.
Piatto preparato come contorno ma, in fase di opera, apprezzandone tutta la bontà ho deciso di prepararlo come secondo. Del resto basta poco…basta aumentare gli ingredienti, magari quelli che più ci piacciono.
E’ molto facile e veloce da preparare. Gustosissimo e di stagione. piatto all’insegna dei colori estivi, degno di un pittore, per portare in tavola l’arcobaleno. Da semplice contorno questi ortaggi si prestano per arricchire piatti deliziosi per un pranzo che sa di fresco e di nuovo. Idee brillanti per cucinare ricette fresche e invitanti con gustosi ingredienti.

ortaggi stufati con guanciale
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gCavoletti di Bruxelles
  • 50 gGuanciale
  • 300 gCipolle borettane
  • 200 gZucca già pulita
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 1 pizzicopepe (facoltativo)

Strumenti

  • Coltello
  • Padella
  • Tegame

Preparazione

  1. ortaggi stufati con guanciale

    Ecco la ricetta per preparare gli Ortaggi stufati con guanciale. Dovete procedere in questo modo.
    Pulite i cavoletti eliminando le prime foglie dure ed un poco di torsolo. Lavateli e tuffateli in acqua bollente e leggermente salata per 5 minuti. Scolateli e lasciateli da parte.

  2. ortaggi stufati con guanciale

    Intanto sciacquate le cipolline sotto l’acqua corrente. Dividete a metà quelle grosse e lasciate intere le piccole. lasciatele sgocciolare.
    Tagliate a pezzi la zucca.

  3. ortaggi stufati con guanciale

    Tagliate a striscette il guanciale e fatela rosolare rosolare in una piccola padella con un filo di olio.

  4. ortaggi stufati con guanciale


    Travasate il guanciale soffritto in un tegame e aggiungete le cipolle, fatele insaporire mescolando e subito dopo aggiungete i pezzi di zucca. Salate e, se di vostro gradimento, pepate a piacere. Io no, preferisco sentire il gusto proprio degli ingredienti.

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.