Crea sito

Panini per hamburger

Buonasera cari amici , questa sera vi posto la ricetta dei panini  per hamburger. Inizio dicendo che  se volete un buon panino per fare una serata hamburger a casa vostra evitate di comprare quelli al supermercato  che sanno di alcol etilico e sicuramente non fanno bene a nessuno , soprattutto  quando possiamo offriamo qualcosa di genuino alla nostra famiglia , ovviamente  dove è  possibile,   prima di arrivare a questo risultato ho fatto una lunga ricerca  soprattutto  in giro per il web su http://Giallo zafferano andiamo a vedere insieme  come  si preparano  i panini per hamburger ricetta semplice buona e tastata.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti più 4 ore di lievitazione minuti
  • Cottura:
    25/30 minuti
  • Porzioni:
    8 panini
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 300 g Latte
  • 30 g Zucchero
  • 10 g Lievito di birra fresco
  • 300 g Farina 00
  • 200 g Farina Manitoba
  • 25 g Olio di oliva
  • 1 Tuorlo
  • q.b. Semi di sesamo

Preparazione

  1. Per prima cosa bisogna  riscaldare il latte in un tegamino,  portare a temperatura di  circa 37 gradi , se non avete il termometro deve essere tiepido ,versate il latte in una ciotola capiente , mettete lo zucchero ed il lievito di birra  , sciogliere quest’ultimo con le mani,  a questo punto unite l’olio extravergine d’oliva  il sale e le farine , impastate per 5 minuti .Mettete l’impasto  nella ciotola e lasciate lievitare per almeno un paio d’ore,  appena è  raggiunta la lievitazione , prendete una placca da forno mettete la carta forno e formate 8 palline , lasciate lievitare ancora,  per altre 2 ore , in una ciotolina sbattere il tuorlo e un cucchiaino di  latte , spennellare la  superficie e se vi piacciono mettete i semi di sesamo , altrimenti li potete omettere, cuocere i panini a 180° per 25  /30 minuti  , sfornate non appena saranno colorati e farcite a vostro piacimento .

Note

Panbrioche con gocce di cioccolato

È  una ricetta che vi lascio che fa sempre parte dei lievitati.

Wurstel impanati e fritti

Cari amici questa sera esageriamo un po’  ho trovato la ricetta dei wurstel impanati e fritti navigando qua e la e la cosa mi ha incuriosito parecchio , non pensavo si potessero fare cose cosi diciamo non esattamente salutari , ma ognitanto un eccezione si può fare soprattutto se te lo chiedono i tuoi figli , i wurstel impanati e fritti si prestano bene anche in un aperitivo con gli amici , accompagnati da una buona salsa di maionese e ketchup , saranno sfiziosi e buoni , dunque andiamo a vedere come si realizzano.Cliccate qui per la mia pagina Facebook

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    3 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 2 pacchi Wurstel (Grandi)
  • 100 g Farina di mais per polenta
  • 50 g Farina di riso
  • 1 Uovo
  • 1/2 bustina Lievito istantaneo per preparazioni salate
  • 1 pizzico Sale
  • 0 q.b. Olio di semi di arachide
  • 150 g Latte
  • 12 Stecchini lunghi

Preparazione

  1. In una ciotola mettiamo la farina di mais per polenta e la farina di riso uniamo alle farine l’uovo e amalgamare , versare a filo il latte , aggiungiamo un pizzico di sale ed il lievito , mescolate bene  , a questo punto tagliamo i wurstel a metà e infilzare quest’ultimi fino all estremità , trasferite la pastella in un bicchiere da bibita , fate eiscaldare l’olio di semi di arachide in un pentolino dai bordi alti , passate i wurstel nella pastella e cuocete funo a che la panatura non diventa ben dorata , servite accompagnati da una buona salsa di maionese e ketchup e i vostri bambini saranno felicissimi.

Note

Succo di frutta ananas

Buongiorno cari amici oggi vi do la ricetta per preparare il succo di frutta all’ananas , dopo le grandi abbuffate natalizie ci vuole proprio una svolta al metabolismo , sicuramente mangiando frutta e verdura avrete grossi risultati , poi l’ananas e un frutto che ha molte proprietà in termini vitaminici , e dicono anche che aiuta a bruciare i grassi ma su questo ho dei dubbi ma mi piace crederci , inoltre abbiamo un succo di frutta realizzato in casa , i vostri bambini lo ameranno e voi non coprerete più succhi di frutta che di frutta ne ha veramente molto poca , il costo per un litro di succo di frutta all’ananas  è di circa 80 centesimi ,più economico di cosi, mangiare bene fa parte dei buoni propositi per l’anno nuovo che è appena iniziato , io cercherò nel mio  piccolo di dare il meglio nel campo hand made …vediamo insieme cosa occorre e come si prepara.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 70 g Zucchero di canna
  • 1 Ananas
  • 500 g Acqua
  • 1 Limone

Preparazione

  1. Per preparare il succo di frutta all’ananas occorre la frutta ben matura , a questo punto prendiamo l’ ananas la puliamo tutta , e la tagliamo a pezzettini piccoli , nel frattempo prendiamo una pentola e mettiamo lo zucchero con  l’ acqua , e portiamo ad ebollizione , facciamo sciogliere lo zucchero  dopodiché  aggiungiamo l’ ananas e facciamo cuocere per 10 minuti , trascorso questo tempo con un mixer frulliamo il composto e aromatizzare con qualche goccia di limone , continuate la cottura per altri 5 minuti , spegnete il fuoco e versate il succo in una bottiglia , potete anche filtrare se non vi piace  l’effetto polpa , lasciare fuori dal frigo a raffreddare dopodiché conservare in frigo per almeno un paio di ore , cosi potete gustarlo freddo , in fondo vedete mangiare naturale é bello e facile .

Zuppa di lenticchie con crostini di pane

Buonasera a tutti cari amici, è settembre e si avvicina l’autunno, in realtà anche se siamo ancora in estate qui dalle mie parti abbiamo depositato i costumi e gli shorts  e fatto spazio ai maglioni e cappotti , cambia il tempo e cambia il modo di mangiare , si sente l’esigenza di un pasto caldo e nutriente e quindi zuppe e minestre sono un vero toccasana per il corpo, i legumi poi sono eccezionali ricchi di fibre e proteine nobili come in questo caso delle lenticchie che ci danno il ferro importante alleato della nostra salute , e allora perché non proporre spesso i legumi , io personalmente in inverno li preparo due volte a settimana, i  miei bambini li mangiano perché hanno imparato a mangiarli sin da piccoli e quindi per loro è normale , vediamo un po’  come preparare questo semplice piatto ma ricco davvero di tutto .

Ingredienti

  • 350 grammi di lenticchie
  • Una costa di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • 1 carota
  • Due cucchiai di salsa di pomodoro
  • Sale qb
  • Olio extravergine di oliva
  • Panne casereccio raffermo

Per avere un ottima riuscita con i legumi è  sempre meglio metterli in ammollo per circa 12 ore in questo caso per eliminare le impurità, bene trascorso questo tempo laviamo le lenticchie e mettiamole  in una pentola con acqua fredda circa un litro e mezzo , lessiamo le lenticchie ovviamente l’acqua bisogna salarla, trascorsi circa 30 minuti dal bollore spegnere , prendiamo una pentola meglio se di terracotta , mettiamo l’olio extravergine d’oliva uno spicchio d’aglio schiacciato e con la buccia  lasciamo soffriggere e lo togliamo, ttirate lo scalogno la carota ed il sedano lasciate soffriggere aggiungere le lenticchie con due mestoli di brodo delle lenticchie , lasciate cuocere per circa 20 minuti con il coperchio , aggiustate di sale , affettate il pane e adagiate le fette in una padella ben calda e fate dorare da entrambi i lati , servite la zuppa di lenticchie con i crostini .

 

French toast , toast dolci

Buon giovedì a tutti con i french toast o toast dolci  , eccoci qui ad iniziare un’altra giornata piena di impegni , e la vita frenetica sopratutto in città ci fa davvero capire che pochi sono gli attimi da concedersi in famiglia , uno di questi è la colazione , ho preparato ieri sera i french toast per mio marito ma li consiglio anche a colazione , innanzitutto perché sono energetici e poi sono molto buoni e molto semplici e veloci da realizzare , bastano pochi ingredienti e la ricetta è  fatta, andiamo a vedere come si preparano questi deliziosi french toast.

Ingredienti per 2 persone

  • 1 uovo
  • 200 ml di latte tiepido
  • 4 fette di pan bauletto
  • Cioccolata qb
  • Burro qb
  • 1 banana
  • Cocco grattugiato per decorare

La prima cosa da fare è prendere un piatto mettere l’uovo intero e sbattere leggermente, aggiungere un bicchiere di latte tiepido, continuate a sbattere , prendete le fette di pan bauletto  adagiate sopra di esse la cioccolata , io ho utilizzato la cioccolata delle uova di Pasqua, questo è  un buon metodo per riciclare, chiudere le fette con l’altra fetta e formare un toast, a questo punto immergere i toast nel latte con l’uovo, far si che si impregni bene in entrambi i lati , prendiamo una padella mettiamo una noce di burro e facciamo sciogliere, mettiamo il nostro french toast e cuociamo entrambi i lati per circa 2 minuti a lato , la fiamma deve essere bassa altrimenti si rischia di bruciare il burro ed il risultato del toast nn verrà buono, mettiamo i toast su un piatto e decoriamo a piacere nostro , io personalmente ho messo una banana ed il cocco grattugiato che con la cioccolata si sposa bene, naturalmente potete utilizzare quello che più  vi piace , una buona marmellata è anche un’ottima alternativa, dunque che aspettate a farli , buona colazione e buon appetito a tutti , e se prima di andare a dormire vi viene voglia di un dolcetto ora sapete cosa potete preparare 😉.

Crocchette di patate e riso

Cari amici oggi vi presento le crocchette di patate con il riso , una super ricetta di mia mamma  che ha fatto sempre gola a tutti in famiglia , da proporre come secondo piatto o in una gita fuori porta e perché no come aperitivo, insomma le crocchette di patate con il riso le potete preparare in qualsiasi circostanza , inoltre è possibile preparare l’impasto il giorno prima , il segreto per un’ottima riuscita è  sicuramente la patata , quindi quando  decidete di preparare le crocchette assicuratevi che la patata sia ben farinosa , dunque ora andiamo a vedere cosa occorre per questa ricetta.

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 200 grammi di riso per risotti
  • 2 uova
  • 50 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
  • Pepe nero
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Sale qb
  • Olio di semi di girasole per friggere

Laviamo le patate sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare la terra , dopo averle lavate le mettiamo in una pentola abbastanza larga e le copriamo di acqua fredda , poniamo la pentola sul fuoco e lessiamo le patate per circa 40 minuti, a parte cuocere il riso in acqua salata , scolate e lasciate raffreddare  , appena saranno cotte le patate le facciamo raffreddare e non appena saranno tiepide  le peliamo , in una ciotola le passiamo al tritapatate  aggiungiamo il riso freddo salate e pepate amalgamate bene il tutto e incorporare le uova ed infine il parmigiano l’aglio sminuzzato e il prezzemolo tritato finemente , impostiamo bene il tutto  , assaggiate  e se occorre aggiustare di sale, prendete una padella capiente , mette l’olio di semi di girasole e lasciatelo scaldare , intanto con le mani formate le crocchette , non mettete troppe crocchette nella padella altrimenti non riuscite a girarle , friggete le crocchette da entrambi i lati e non appena sono pronte scolate e adagiate su un piatto con la carta assorbente, ed ecco fatto pronte da gustare accompagnate magari da una buona birra.

Spaghetti con le cozze

20161224_205414Buongiorno a tutti oggi è 31 Dicembre ,in Italia da un pò di anni a questa parte si usa preparare per il cenone il pesce , i buoni risultati si vedono se si usano materie prime di prima scelta , quindi no pesce congelato e se ne avete la possibilità andate in pescheria piuttosto che al supermercato, quindi per realizzare questo fantastico piatto vi occorrono cozze fresche e  tanto amore ,andiamo a vedere come si prepara.

Ingredienti

1 kg di cozze

4 pomodori piccadilly

prezzemolo fresco qb

1 spicchio d’aglio

olio extra vergine d’oliva

400 grammi di spaghetti

un peperoncino

un bicchiere di vino bianco secco

La prima cosa da fare è lavare accuratamente i molluschi eliminando tutta la sporcizia che si trova in superficie, in una padella mettete l’olio d’oliva e lo spicchio d’aglio intero  le cozze e coprite con un coperchio lasciate andare finchè non si aprono tutte , naturalmente le cozze che non si sono aperte bisogna buttarle,aggiungete il vino bianco e lasciate sfumare , tagliate i pomodori a pezzetti aggiungeteli alle cozze il peperoncino non eccessivamente piccante tagliuzzate finemente sola la punta , prezzemolo a profusione e lasciate cuocere il tutto una decina di minuti , lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata scolate 4 minuti prima e saltate in padella aggiungendo un pò di acqua di cottura della pasta , servite caldi.

Polenta con verza e lardo di colonnata

20161214_130542Ciao a tutti questa sera vi voglio coccolare con un piatto del Nord italia la polenta ,piatto ricco di tradizioni e di valori ,molto tempo fa questo piatto era molto utilizzato  perchè costava poco ed era molto sostanzioso ,in varie regioni del nord Italia la polenta è molto diffusa, soprattutto in montagna dove il clima è più rigido la polenta associata a sughi importanti con cervo e con fondute di formaggio non manca mai, esistono tante varietà di polenta quella Taragna, di grano saraceno e quella di mais che ho preparato io, ovviamente non avendo il paiolo di rame l’abbiamo cotta con una semplice pentola , ma vi assicuro che il risultato non vi deluderà.

Ingredienti

300 grammi di polenta di mais

1 litro di acqua

2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

sale qb

Ingredienti per il condimento

1 cipolla

500 grammi di verza

100 grammi di guanciale a dadini

semi di finocchio

sale

pepe nero

olio qb

lardo di colonnata per guarnire

Per prima cosa mettete sul fuoco una pentola d’acciaio con l’acqua ed il sale portate ad ebollizione ,versate la polenta a pioggia e mescolate energicamente, continuate la cottura a fuoco basso per 50 minuti circa aggiungete 2 cucchiai di olio di oliva alla polenta cosi non formerete i grumi , nel frattempo pulite la verza lavate le foglie e tagliatela a listarelle, in un padella mettete l’olio d’oliva la cipolla tritata il guanciale e la verza, insaporite con semi di finocchio pepe nero e il sale , aggiungete un pò di acqua  circa mezzo bicchiere e continuate la cottura per 20 minuti circa , assaggiate se occorre aggiungete un pò di acqua e continuate la cottura ,appena è pronta la polenta unitela allo stufato di verza e capovolgetela su un tagliere di legno , a parte tagliate il lardo di colonnata passato velocemente in padella per renderlo più croccante, buon appetito e naturalmente accompagnate il tutto con un buon rosso.

 

arancini di riso alla siciliana

IMG_20161013_081958IMG_20161013_081827IMG_20161013_082313
Buongiorno a tutti, alzi la mano a chi non piacciono gli arancini siciliani,io li adoro ed ogni volta che vado in Calabria non posso fare a meno di mangiarli , e bene si perché anche in Calabria li sanno fare bene ,se capitate da quelle parti vi consiglio la provincia di Reggio Calabria , più ci avviciniamo alla Sicilia e più buoni saranno ,poi ci sono ovviamente le eccezioni tipo casa mia dove mia sorella è il top per la preparazione degli arancini siciliani ,questa ricetta quindi è ben collaudata e vi assicuro un successo assoluto nella riuscita.
Ingredienti per circa 12 arancini

1 kg di riso per arancini

Acqua 2,5 litri

1  dado vegetale

2 bustine di zafferano

Sale qb

200 grammi di burro

INGREDIENTI PER IL SUGO

olio extravergine d’oliva qb

1 cipolla

1 carota

1 gambo di sedano

Mezzo bicchiere di vino bianco

Pepe nero

1 foglia di alloro

250 grammi di macinato di vitello

250 grammi di macinato di suino

200 grammi di piselli

250 grammi di passa di pomodoro

300 grammi di mozzarella

Olio per friggere

INGREDIENTI PER IMPANATURA

Acqua tiepida qb

1 uovo

Farina qb

Pangrattato qb

Portate ad ebollizione l’acqua con il dado , lessate il riso e unite le bustine di zafferano ed il burro , cuocete finché non si asciuga , dopodiché versate  il riso in una teglia larga e fatelo raffreddare , preparate il ragù fate soffriggere in olio extravergine d’oliva la cipolla la carota ed il sedano tritati finemente, aggiungete la carne tritata il pepe nero e la foglia di alloro , lasciate cuocere per 5 minuti a fuoco dolce , aggiungete i piselli e continuate la cottura per altri 5 minuti , aggiungere la salsa del pomodoro aggiustate di sale e lasciate cuocere finché il ragù non si sia ristretto bene , ora procediamo nella preparazione della classica forma degli arancini ,nemettete nella mano a forma di conca il riso , al centro ponete un cucchiaio di ragù e la mozzarella mettete altro riso sopra e chiudetelo dandogli la classica forma a piramide , preparate la pastella  in una ciotola mettete acqua tiepida un uovo intero e un po’ di farina , la pastella deve venire abbastanza liquida ,passare l arancino  nella pastella e poi nel pangrattato ,  con questa pastella vi assicuro unapanatura croccante oltre al fatto che gli arancini saranno ben sigillati , friggeteli in abbondante olio di semi , finché non saranno ben dorati , e che dirvi più , buon appetito.

Panbrioche salato con ungherese e fior di latte

IMG_20160615_184656IMG_20160615_174957IMG_20160615_184735
Buongiorno a tutti, scusate se ultimamente sono stata “assente”,vi assicuro che sono ritornata meglio di prima con tantissime idee ,ho pensato ad un rustico si grande effetto ,da poter realizzare in qualsiasi circostanza, bene la ricetta per l’impasto è una base sia per dolce che salato quindi mettiamo caso che dovete preparare la festa al vostro bambino con questo impasto potete fare una grande varietà di cose pizzette pan brioche dolci e salati ,cornetti farciti, panini al burro , ieri ho preparato il pa brioche ripieno di salame ungherese e fior di latte, bene l’impasto è meraviglioso, il segreto come ogni lievitato è appunto “il tempo”,bisogna rispettare i tempi di lievitazione ,altrimenti il risultato non sarà buono, ora vi posto la ricetta .
Ingredienti
250 grammi di farina manitoba
250 grammi di farina oo
200 ml di latte
80 grammi di burro
2 uova
3 cucchiaini da caffé di zucchero
1 cucchiaino di sale
25 grammi li lievito di birra fresco
Ingredienti per il ripieno
150 grammi di salame ungherese
300 grammi di fior di latte
un pò di latte per pennellare la superficie
Mettete a riscaldare il latte, appena sarà tiepido mettete all’interno il burro , mettete la farina su una spianatoia e piano piano incorporate tutti gli ingredienti, se l’impasto risulta appiccicoso aggiungete un pò di farina,lasciate lievitare l’impasto per circa due ore ,trascorso questo tempo iniziamo a farcire il panbrioche con il salame e il fior di latte che avevamo in precedenza tagliato e lasciato sgocciolare, formiamo una sorta di rotolo, e tagliamo formando delle girelle lo spessore deve essere più o meno 2 centimetri, disponiamo le girelle con la farcitura rivolta in alto ( come in foto) , lasciate lievitare un’oretta abbondante e mettete in forno a 180 gradi per 25/30 minuti, vi assicuro che vi farà cosi gola che lo assaggerete all’istante, e allora buon appetito.