Crea sito

Tagliatelle scarola pomodori secchi e pangrattato tostato

Cari amici è  ora di preparare la cena , ho cercato  su vari siti in internet e su Giallo zafferano  ho visto tante ricette con la scarola  ma soprattutto  pizze ripiene , ma io volevo la pasta e soprattutto le tagliatelle  e la mia fantasia  ha tirato fuori questa idea che vi propongo ,le tagliatelle con scarola pomodori secchi e pangrattato tostato,  un piatto di grande effetto  , molto semplice per i suoi  ingredienti semplici e  genuini e soprattutto  molto economico . Le tagliatelle sono un formato di  pasta  molto versatile poiché  essendo porosa  assorbe il sugo in una maniera talmente strepitosa che qualsiasi cosa va bene , io questa sera ho  voluto abbinarle alla scarola pomodori secchi e pangrattato tostato che alla fine ha dato un tocco di  croccantezza finale . Allora non ci rimane che  metterci  ai fornelli  e preparare questo  magnifico piatto.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:2 persone
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • 1 q.b. Cipolla
  • 4 Pomodori secchi
  • 250 g Scarola riccia
  • 3o g Olio di oliva
  • 200 g Tagliatelle
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero
  • q.b. Pangrattato

Preparazione

  1. La prima cosa da fare per preparare le tagliatelle con scarola pomodori secchi e pangrattato tostato è  pulire e lavare la scarola e tagliarla a pezzetti piccoli , togliere le foglie esterne della cipolla  affettarla e tritarla . Prendiamo un  tegame  mettiamo  l’olio extravergine d’oliva e facciamo soffriggere la cipolla , tagliamo i pomodori secchi a listarelle e unirli alla  cipolla , appena la cipolla inizia ad appassire mettiamo la scarola , tenete da parte una manciata di  scarola cruda da parte, salate e mettete un po’ di pepe nero , nel frattempo in un pentolino mettere il pangrattato a rosolare , cuocete le tagliatelle  in abbondante acqua salata e  scolare a metà cottura , tenere da parte un po’ di acqua di cottura,   ripassare le tagliatelle  , saltandole nella padella con la scarola aggiungendo  di tanto in tanto un po’  di  acqua di cottura , nel frattempo il pangrattato sarà  diventato dorato , impiattare  le tagliatelle in un piatto piano e cospargere di scarola cruda e pangrattato tostato  , e allora non mi rimane che augurarvi buon appetito a tutti.

Note

se avete voglia di un piatto di pasta  cliccate qui Tagliatelle funghi porcini e gamberetti

Gnocchi di fagioli cannellini

Buongiorno a tutti cari amici oggi vi posto la ricetta degli gnocchi di fagioli cannellini . Avete presente quando per sbaglio cuocete tanti fagioli ? Ecco questa idea parte da qui , innanzitutto  ne avevo davvero cucinati tanti e poi ad un certo punto siccome ho una figlia che di mangiare i legumi non ne vuole sapere  , allora mi sono detta e se provassi  a  fare degli gnocchi di  fagioli ? Allora sono andata a vedere un po’  in  giro su  http://Giallo zafferanoe signori e signore ho trovato tantissime ricette  , addirittura  ce  chi parla di un piatto gourmet , io per ovvi motivi  ho condito gli gnocchi con del sugo di  pomodoro ,per farli mangiare come vi ho già  detto  prima alla mia bambina , che ovviamente li ha divorati , sono stata tanto felice di questa cosa , non mancherà  l’occasione di  rifarli  , ora vi faccio vedere gli ingredienti ed il procedimento .

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:5 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Fagioli cannellini
  • 100 g Farina
  • 1 Uovo
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. Per cominciare mettete la sera prima i fagioli in ammollo in acqua tiepida, il giorno successivo sciacquare i  fagioli metteteli in una pentola capiente e cuocete per un paio d’ore in acqua  salata , terminata la cottura scolate i fagioli e passarli con il mixer  formando una crema , lasciate raffreddare completamente  ,a questo punto raggiunto il raffreddamento unite la farina e l uovo se occorre  unite un altro poco di farina , formate gli gnocchi staccando un pezzo di impasto  formate dei filoncini e tagliate a tocchetti , se volete dare la classica forma di gnocchi basta far scivolare il tocchetto di  gnocchi sui lembi della forchetta pressando leggermente,  a questo punto gli gnocchi sono pronti per cuocerlo ,  servite anche semplicemente con burro e salvia o anche con del pomodoro,  e non mi rimane che augurarvi buon appetito a tutti voi.

Note

Carissimi amici questa sera avevo voglia di preparare una spaghettata veloce  e siccome le cipolle di Tropea  a casa mia non mancano mai  ho preparato gli spaghetti alla tropeana . La cipolla rossa di  Tropea  è  un  prodotto tipico calabrese , un ortaggio dalla forma tonda e ovale  prevalentemente dolce , viene coltivato in tutta la Calabria  ma la zona dove è  più  presente e tipica è  in provincia di  Vibo Valentia,  soprattutto  nella particolarissima e suggestiva costa degli dei , pare che la dolcezza della cipolla rossa di Tropea è data dal microclima che  è  particolarmente mite anche in inverno , ho letto su  https://it.m.wikipedia.org/wiki/Cipolla_rossa_di_Tropea_Calabria ,che i valori nutrizionali di questo ortaggio sono un vero toccasana per la nostra salute , noi calabresi adoriamo la cipolla in tutte le sue forme , anche semplicemente  in una semplice insalata , ma ora passiamo ai fatti , in breve tempo  vi dirò  come realizzare questo super piatto.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 500 g Cipolla rossa di Tropea
  • 60 ml Olio di oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Origano
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Pepe nero
  • 500 g Spaghetti N°5
  • q.b. Mollica pane

Preparazione

  1. Per prima cosa pulire le cipolle di Tropea  , lavarle e affettarle, prendere una pentola mettete l’olio extravergine d’oliva  e unite le cipolle affettate , salate pepate e mettete un po di prezzemolo tritato e l’origano , lasciate cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti  nel frattempo cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata  , a metà  cottura si saltano gli spaghetti nel sugo di cipolle  , tenete da parte una tazza di brodo di cottura della pasta , mentre saltate la pasta di tanto 8n tanto unite qualche cucchiaiata di  brodo di cottura , in una padella mettete ad abbrustolire un po di mollica di pane , servite gli spaghetti con il pane abbrustolito.

Note

spaghetti pesto n’duja e pomodorini è  un altro piatto tipico calabrese , provate per credere.

Gnocchi di zucca con crema di ricotta e salvia

Buongiorno cari amici amanti della cucina e non …oggi prepariamo insieme gli gnocchi di  zucca  con crema di ricotta e salvia . La zucca è  un ortaggio decisamente invernale ,presente sulle nostre tavole  quasi ogni giorno,  oltre a preparare il  risotto  o le vellutate  possiamo cimentarsi in qualcosa di nuovo e non molto difficile  anzi direi molto facile .Gli gnocchi di zucca con crema di ricotta e salvia  è  un piatto molto delicato al palato , ma nello stesso tempo fresco e molto goloso , una volta realizzati gli gnocchi  il condimento con ricotta e salvia li renderà un piatto originale e  molto gourmet, quindi anche da proporre ad una cena importante o dove volete fare bella figura . In questa  ricetta vi spiegherò passo dopo passo  come realizzare  al meglio  questo super piatto , allora vediamo insieme come fare.

  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 1 kg Zucca gialla (Pulita)
  • 250 g Farina
  • 1 Uova
  • q.b. Sale
  • 1 pizzico Noce moscata

Ingredienti per il condimento

  • 60 g Olio di oliva
  • 1 Cipolla rossa
  • 2 rametti Prezzemolo
  • 3 foglie Salvia
  • 1 noce Burro
  • 250 g Ricotta
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero

Preparazione

  1. Iniziamo preparando gli gnocchi , per prima cosa pulire la zucca dalla buccia , dopodiché  mettiamo la zucca in forno coperta  con la carta stagnola , la cuociamo in  forno  cosi evitiamo di lessarla  altrimenti assorbe tanta  acqua  , dovrebbe cuocere in 15 minuti al massimo a 180 gradi , una volta fatto questo la mettiamo in una ciotola e la facciamo raffreddare , a questo punto unite la farina l uovo ed il sale  e la noce moscata ed impastate , se necessita di acqua giusto un goccio lo potete mettere,  ora create gli gnocchi staccando un po alla volta l impasto,  create dei cilindri  non troppo grossi e tagliateli con un coltello, posizionate gli gnocchi pronti su un vassoio  infarinato , mettiamo l acqua a bollire nel frattempo  con il sale , prendiamo una padella  o meglio un wok  , mettiamo l’olio extravergine d’oliva  e la noce di burro , la cipolla tritata finemente  e la salvia , lasciate andare finché  non  appassisce,  a questo punto unite la ricotta un po di prezzemolo tritato ed il pepe nero , abbassate la fiamma ed unite un po  di  acqua  calda , lessate gli gnocchi e quando saranno morbidi scolate e saltateli in padella con la crema di ricotta , a questo punto  non vi rimane che impiattare e gustare ancora caldi , buon appetito.

Canederli al formaggio e agli spinaci

Buongiorno cari amici oggi  vi porto in Alto Adige e vi faccio  conoscere i canederli  o “knodel ” , esistono molte varianti tra cui quella allo speck o ai funghi al radicchio rosso  e persino quella dolce con le albicocche,  i miei preferiti sono al formaggio,, un consiglio che vi do per eseguire questa ricetta nel migliore dei modi è  di utilizzare formaggi a pasta dura quindi formaggi di montagna fontina ma non mettete sottilette e nemmeno mozzarella perché  i canederli necessitano di una cottura bel brodo e questi ultimi tenderebbero a sciogliere e liquefarsi nel brodo ,gli spinaci preferite quelli freschi  sicuramente  più  saporiti , dunque mani in pasta e prepariamo i canederli insieme.

  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Pane raffermo
  • 1 Cipolla bianca
  • 250 g Fontina
  • 300 ml Latte
  • 3 Uiva grandi
  • 50 g Burro
  • 50 g Erba cipollina
  • 50 g Farina
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero
  • 250 g Spinaci

Ingredienti per il brodo

  • 2 Carote
  • 1 Cipolla
  • 2 coste Sedano
  • 1 Pomodoro
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio
  • 2 l Acqua

Preparazione

  1. Per prima cosa prendiamo il pane raffermo e lo tagliamo a dadini , qui in Alto Adige lo trovate già  pronto nei sacchetti , quindi lo mettiamo in una ciotola  ,in una padella mettiamo il burro con la cipolla bianca tagliata fine , facciamo dorare e uniamo al pane ,unite anche l ‘erba cipollina tagliata a pezzettini , in una citola battete le uova energicamente,  mettiamo la farina il sale il pepe nero ed il latte , sbattendo bene con una frusta o con una forchetta, in un padellino con pochissima acqua facciamo cuocere gli spinaci  per 5 minuti , a questo punto  li mettiamo su un tagliere e li spezzettiamo , dividete l impasto dove in uno metterete gli spinaci  e nell’altro mettete la fontina tagliata a cubetti,  per impastare il tutto dividete il composto ottenuto con il latte e uova nelle due ciotole  , impastare bene e con le mani umide formate  le palline che non devono essere non troppo piccole e non troppo grandi ,le mettiamo in un vassoio e li copriamo con la pellicola   così riposano , nel frattempo prepariamo il brodo vegetale con l’acqua  le carote pelate la cipolla il pomodoro ed il sedano, fate cuocere per almeno un’ora e mezza salate , non appena  il brodo  sarà  pronto togliete le verdure e cuocere i canederli  per 15 minuti , potete servire con il brodo e una grattata di parmigiano reggiano,  oppure ancora più  golosi  con burro fuso e parmigiano , guten appetit.

Paella di pesce di Valencia

Buongiorno cari amici oggi vi posto la ricetta della paella di pesce di Valencia,  circa 8 anni fa andai in vacanza con mio marito in Spagna esattamente a Madrid , gli spagnoli hanno una cultura culinaria più o meno  come la nostra,  basata su ingredienti poveri e soprattutto  il pesce è  il protagonista di tante ricette  come la paella che  non è  altro che una padella dove viene servito questo primo piatto  ricco di pesce, la versione che vi faccio vedere io è  quella di Valencia  , mentre per la paella di Madrid  la paella è  mista con pesce e pollo, per ottenere un buon risultato ovviamente bisogna avere l accortezza di procurarsi il pesce fresco, il riso  usate il carnaroli  chicco lungo e grosso, bene io l’ho preparata ieri e nella padella non è  rimasto nemmeno un chicco di riso, inoltre è un piatto ricco di pesce che si può  considerare un piatto unico quindi anche sostanzioso d’effetto e soprattutto molto buono , bene allora vediamo come prepararlo.

  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:1 ora
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 l Acqua
  • 600 g Seppioline
  • 500 g Calamari
  • 1 kg Cozze
  • 2 spicchi Aglio
  • 16 Gamberoni
  • 400 g Riso Carnaroli
  • rametto Prezzemolo
  • 1 Cipolla
  • 1 cucchiaino Paprika dolce
  • 3 bustine Zafferano
  • 150 g Passata di pomodoro
  • q.b. Sale
  • q.b. Peperoncino
  • 1 Costa di sedano
  • 1 Carota
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Per preparare la paella di pesce di Valencia occorre per prima cosa pulire il pesce ,lavate le cozze ed eliminate i residui e le impurità in superficie, lavate i calamari e tagliate la testa , pulire l interno e tagliare il tutto ad anelli ,stessa cosa per le seppioline,  per i gamberoni tagliate le teste  e  utilizzate le per fare un brodo di pesce, il brodo di pesce lo facciamo con 1.5 lt di  acqua mettiamo la carota pelata il sedano la foglia d alloro e le teste dei gamberi  salate e cuocete una mezzoretta, iniziamo la preparazione della paella  mettendo le cozze in una padella con il coperchio e le lasciamo aprire a fuoco medio, una volta sapete filtrano il brodo rilasciato e lo uniamo al fumetto di pesce,  metterle le cozze nel forno cosi rimangono al caldo , scittate i gamberoni 3 minuti per lato, e mettere anche questi da parte, nella padella dove andremo a cuocere la paella mettiamo l’olio extravergine d’oliva tritiamo la cipolla e due spicchi d’aglio,  lasciate imbiondire e  unite i calamari e le seppioline cuocete per circa 5 6 minuti salate e patate,  aggiungere la passata di pomodoro  e continuate la cottura per 10 minuti a fuoco lento, nel frattempo filtriamo il brodo unirlo ai calamari e quando inizia a bollire mettiamo il riso , che dovrà  cuocere circa 15 minuti a cottura quasi ultimata unire lo zafferano le cozze ed i gamberi , amalgamate bene e mettete una generosa dose di  prezzemolo tritato,  ragazzi potete portare la  vostra paella in tavola, e buon appetito.

Pennette cremose con zucchine e pancetta

Buongiorno cari amici oggi vi do la ricetta per preparare un piatto molto semplice le pennette cremose con zucchine e pancetta , in estate le zucchine sono un ortaggio quasi sempre presente sulle nostre tavole e  allora ci si diletta ad inventare sempre qualcosa di  nuovo , oggi vi propongo questo primo piatto delicato il segreto di questo piatto è  semplicemente mantecare a fine cottura con un cucchiaio di mascarpone , bene cosa aspettiamo procuriamoci gli ingredienti e allacciamo i grembiuli.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 3 Zucchine
  • 100 g Pancetta dolce
  • 1 Cipolla
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio Mascarpone
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe nero
  • 350 g Pennette Rigate

Preparazione

  1. Per preparare questo delizioso primo piatto , prendiamo la cipolla la proviamo dalle foglie esterne e la tritiamo  finemente, in una padella dai bordi alti mettiamo a scaldare l’olio extravergine d’oliva  e la cipolla tritata, nel frattempo lavate le zucchine eliminate le estremità   tagliatele a cubetti e unirle alla cipolla  , mescolate di tanto in tanto occorreranno circa 10 minuti , salate e  pepate e tritate un generoso  rametto di prezzemolo e la pancetta dolce tagliata a cubetti , se notate che le zucchine tendono ad asciugarsi  mettete un po’ di  acqua, continuate la cottura finché le zucchine non saranno cotte, nel frattempo portate ad ebollizione l’acqua salata  per la pasta  , cuocete le pennette ed a 5 minuti di fine cottura scolate la pasta tenendo da parte un po di brodo di cottura ,mettete le pennette nella padella e girate con un mestolo unite un po’  di brodo di cottura e continuate a cuocere, a due minuti  dalla fine della cottura unite in cucchiaio si mascarpone e mantecate, a questo punto le pennette  con le zucchine  saranno pronte , servite ancora caldi e se vi piace con una generosa manciata di  parmigiano reggiano grattugiato,io non l’ho messo perché  mi piaceva la delicatezza  del piatto  senza aggiunta di altri sapori.

Note

Pennette cremose ai datterini

Provate anche questa variante  semplicemente avvincente.

Torta di crespelle pomodoro e mozzarella

Cari amici buongiorno  oggi vi spiego come realizzare la torta di crespelle pomodoro e  mozzarella, vi dico già  che è  un  piatto unico , è  un piatto particolare poiché  la  sua struttura sembra un mattone ma la consistenza è davvero molto morbida  , il trucco sta nella preparazione delle crespelle ed il condimento, é  essenziale l’utilizzo dello stampo rotondo a cerniera perché  l’assemblaggio avviene direttamente in teglia , consiglio vivamente la preparazione della besciamella  fatta in casa ,  perché ovviamente ha un sapore tutto diverso da quelle acquistate oltre al fatto che sappiamo cosa mettiamo per realizzarla, bene vediamo insieme come  preparare la torta di crespelle , per la base delle crepes cliccate qui https://blog.cookaround.com/peg930/crespelle-ricetta-base/ricette-base/peg930/

  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:1 ora
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:8 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 700 g Salsa di pomodoro
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • 1 Cipolla di tropea
  • q.b. Pepe nero
  • q.b. Basilico

Ingredienti per la besciamella

  • 1 l Latte
  • 100 g Farina
  • 100 g Burro
  • q.b. Sale
  • q.b. Noce moscata

Per il ripieno delle crespelle

  • 500 g Mozzarella

Preparazione

  1. Per prima cosa prepariamo le crespelle utilizzando la ricetta che trovate sopra, a questo punto prepariamo il condimento , un’ottima  salsa di pomodoro che dovrà  risultare bella densa , in una pentola mettiamo l’olio extravergine d’oliva  la cipolla di Tropea tritata finemente  , lasciamo insaporire due massimo tre minuti ed aggiungiamo la salsa mettete 50 ml di acqua  salate pepate  e mettete il basilico , lasciate cuocere a fuoco basso per almeno 30 minuti, a questo punto prendiamo lo stampo a cerniera mettiamo uno strato di sugo la crespella  e riempite con sugo besciamella e mozzarella , fate così fino ad esaurire gli ingredienti , considerate che la torta deve venire bella alta e che quindi occorrono almeno 20 crespelle , mettete in forno a 200 gradi per 20 minuti , la torta necessita di riposo prima di servirla, e allora buon appetito a tutti.

Pennette con carciofi fiori di zucca e olive nere

Buongiorno cari amici oggi vi posto la ricetta di un piatto semplice ma veramente gustoso realizzato con ingredienti biologici le pennette con carciofi fiori di zucca e  olive nere , se non trovate al supermercato i carciofi freschi potete utilizzare tranquillamente i cuori di carciofo surgelati , ora vi spiego come realizzare questo piatto.

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:10 per la cottura della pasta minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 350 g Pennette Rigate
  • 3 Carciofi
  • 10 Fiori di zucca
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 ciuffo Prezzemolo
  • q.b. Pepe nero
  • 50 g Olive nere (Denocciolate )
  • q.b. Olio di oliva
  • 1 Limone

Preparazione

  1. Per preparare queste deliziose pennette con carciofi  fiori di zucca e olive nere occorre prima di tutto pulire i carciofi eliminando la parte esterna più  dura , tagliate le punte e poi una volta ottenuta la parte più  morbida cioè  il  cuore lo tagliamo a fettine sottili e le mettiamo in una ciotola con acqua tiepida e il succo di un limone facendo così i carciofi manterranno il suo colore altrimenti si ossidano, a questo punto puliamo i fiori di zucca basta togliere il pistillo al suo interno , allora prendiamo una padella capiente meglio un wok  se lo avete, mettiamo l’ olio extravergine di oliva  e uno spicchio d’aglio scolate i carciofi strizzateli e metteteli a soffriggere salate pepate e mettete il prezzemolo tritato , trascorso circa 5 minuti mettete un mestolo di acqua calda e continuate così finché i carciofi non sono ben cotti , quando arriviamo alla cottura desiderata uniamo i fiori di zucca tagliati a pezzetti e le olive cuocere il tutto  altri 5 minuti , intanto portate ad ebollizione l’acqua per la pasta , cuocete le pennette  e scolate 5 minuti prima , tenete da parte un po’ di  acqua di cottura e saltate la pasta in padella aggiungendo un po di acqua di cottura della pasta , a fine  preparazione impiattare e  gustare se si gradisce con una grattugiata di parmigiano reggiano.

Note

Se vi piacciono i carciofi potete realizzare anche questa ricetta cliccando su questo link https://blog.cookaround.com/peg930/spaghetti-carciofi-e-tonno/senza-categoria/peg930/

Pennette cremose ai datterini e pancetta affummicata

Carissimi amici oggi vi  posto la ricetta delle pennette cremose con pomodori datterini e pancetta affumicata , penso che in cucina la prima cosa è  la semplicità  per poi ritrovarla in un primo piatto e sentire tutti i sapori che le materie  prime  sprigionano in bocca , questo  piatto  semplice  ha quella nota in più  della pancetta affumicata che va dalla dolcezza  del  pomodoro datterino  alla rusticità  appunto della pancetta affumicata. Un piatto semplice e veloce da realizzare  , ma nello stesso tempo  ricco si sapore , andiamo a vedere  come prepararlo. Il segreto per una buona riuscita è  sicuramente la qualità  delle materie prime , preferite una buona pancetta affumicata di macelleria se l’avete  di produzione vostra ancora  meglio , i pomodorini  datterini  devono essere maturi perché  la dolcezza del pomodoro stesso andrà  a contrastare  il  sapore ricco della pancetta affumicata  , la cremina che  otterrete sarà  data dalla cottura  dolce che non essendo aggressiva farà  rilasciare ai pomodori  i suoi liquidi piano piano , ed infine la mantecatura con il pecorino grattugiato  darà  al piatto quel tocco in più.

Ingredienti

Olio extravergine di oliva  q.b

1 cipolla fresca

1 spicchio d’aglio

100 grammi di  pancetta affumicata

250  grammi di  pomodori  datterini

Sale q.b

Basilico

1 peperoncino

350 grammi di pennette

60 grammi di pecorino grattugiato

 

Preparazione

Prepariamo le pennette con la pancetta così  In una padella capiente mettiamo l’olio extravergine d’oliva  tritiamo una cipolla e un aglio lasciamo imbiondire nel frattempo lavate i pomodori e tagliateli a 4  , mettete i pomodorini e lasciate cuocere  dolcemente per una decina di minuti , a questo punto aggiugere la pancetta affumicata  tagliata a  dadini  ,mettete un bicchiere d’acqua  salate e lasciate cuocere dolcemente  i pomodorini si sfalderanno e  diventeranno  una crema  , intanto lessate le pennette in abbondante acqua salata, scolate  4 minuti prima tenendo da parte un bicchiere  di brodo di cottura della pasta  e ripassare in padella  , mantecato la pasta con il pecorino grattugiato  , servite subito e buon appetito .Un altro piatto simile da provare ad esempio è  questo  qui https://blog.cookaround.com/peg930/bucatini-allamatriciana/primi-piatti/peg930/