Le Mandorle

La mandorla, frutto dalle molte proprietà, è il seme commestibile del mandorlo, nome scientifico Prunus dulcis una pianta appartenente alla stessa famiglia del pesco, quella delle Rosacee

Per saperne di più clicca QUI

La pianta è circa dieci metri ed i suoi semi, le mandorle appunto, sono racchiusi in un guscio legnoso a sua volta contenuto in un nocciolo.
Generalmente vengono consumate secche (dolci o salate:in quest’ultimo caso il sale potrebbe essere utilizzato per coprire il sapore rancido di un seme di qualità scadente) tutto l’anno e si trovano fresche solamente in primavera.

Questi semi molto buoni, si possono consumare sia da soli che all’interno di qualche pietanza come le torte salate.
Inoltre sono utilizzate per la creazione del marzapane, molto utilizzato durante il periodo di Halloween / Shamain, la notte del 31 ottobre.


Chiariamo subito che solo le mandorle dolci sono commestibili.
Le mandorle amare sono tossiche (le mandorle amare contengono l’amigdalina, una sostanza tossica.
Solo attraverso una cottura prolungata questa tossina viene disattivata) gli estratti di questi semi vengono utilizzati a piccole ed innocue dosi nella preparazione di specialità dolciarie come gli amaretti.


Dalla macinazione della mandorle secche decorticate, si ottiene la farina di mandorle, ricca di proteine, zuccheri e vitamina E..

Una bevanda piuttosto diffusa e preparata con…Continua a leggere»

Leggi anche:

407 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Il grano nero Successivo La crostata

Lascia un commento