Parmigiana di melenzane

Buongiorno amici!!

Oggi vi ilustro la preparazione di uno dei piatti più amati e saporiti del sud italia: la parmigiana di melenzane; anche se ogni regione, ogni mamma e ogni famiglia ha il suo modo di farla, vi mostro la mia, che riscuote sempre grande successo!

2013-11-13 21_parm

Per una teglia per sei persone gli ingredienti sono:

5 melenzane lunghe, 2 uova, 250 gr di latte, Formaggio parmigiano, 1 scamorza di bufala, 1 barattolo di pelato o 1 bottiglia di passata di pomodoro, Mezzo litro di olio di semi di girasole, 250 gr di farina

Per prima cosa lavare e pelare le melenzane, tagliarle a fettine sottili nel senso della lunghezza (se si ha tempo metterle sotto sale per mezz’oretta); sbattere le uova con il sale e aggiungere il latte; in un altro piatto versare la farina.

Mettere a riscaldare l’olio in una padella adatta per friggere; impanare le melenzane prima nella farina e poi nel composto di latte e uova, quindi disporle nella padella con l’olio bollente per due per lato, finchè diventano dorate.

Quando sono cotte, disporle in uno scolapasta rivestito con carta assorbitutto per far asciugare tutto l’olio in eccesso.

Preparare il sugo con un giro d’olio, uno spicchio d’aglio e un peperoncino, facendo soffriggere il composto e poi versandoci dentro la passata di pomodoro, salare e far cuocere per una ventina di minuti. Deve risultare un sugo non molto denso.

Prendere una teglia rettangolare, e versare un pò di salsa di pomodoro in tutta la teglia. A questo punto cominciare a fare uno strato di melenzane precedentemente fritte e fatte raffreddare, e mi raccomando, disporle tutte nello stesso verso così non si avranno problemi a fare le porzioni. Cospargere lo strato di melenzane con 4 cucchiai di sugo, poi mettere il formaggio e la scamorza tagliata a pezzetti. Continuare a fare questi strati fino all’esaurimento delle melenzane e del pomodoro.

Terminare cospargendo l’ultimo strato con sugo e scamorza a pezzi.

Infornare per mezz’oretta nel forno caldo a 180°, finchè la scamorza si sarà sciolta.

Non vi fate spaventare dalla quantità di pentole da sporcare, ne vale la pena!

A presto,

Annamaria.

 

 

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.