Casatiello napoletano pasquale sfogliato

Il Casatiello napoletano pasquale sfogliato, come recita la parola stessa, è un rustico ripieno di salumi e formaggi che si prepara per festeggiare la Santa Pasqua.

Casatiello napoletano pasquale sfogliatoCasatiello napoletano pasquale sfogliato

Questa è una di quelle preparazioni che in alcuni casi si puo considerare anche svuota frigo di rimanenze di salumi e formaggi, ma poichè le quantità di salumi e formaggi non è proprio esigua, si devono aggiungere ancora altri ingredienti.

C’è una leggera diversità tra il termine Casatiello e Tortano. In effetti la preparazione è la stessa e gli ingredienti di farcitura anche, ma la differenza è data dalla aggiunta delle uova. Nel casatiello le uova si mettono all’esterno fermate ad incrocio da un pò di pasta prelevara dall’impasto stesso invece nel tortano le uova, dopo averle cotte, si mettono all’interno della farcitura insieme agli altri ingredienti, ma in entrambi i casi il sapore è davvero unico per questa preparazione.

Per questa Pasqua ho voluto provare una ricetta legermente diversa nel suo procedimento e devo dire che il risultato mi ha convinto abbastanza per cui vi spiego la ricetta.

Per questo casatiello napoletano pasquale sfogliato si procede dopo la prima lievitazione dell’impasto a fare un giro di pieghe (io fatte 3 pieghe) come per la preparazione della pasta sfoglia.

Casatiello napoletano pasquale sfogliatoCasatiello napoletano pasquale sfogliato

INGREDIENTI:

  • 750 g farina manitoba
  • 380 g acqua
  • 20 g sale
  • 90 g olio di arachide
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 15 g lievito di birra

FARCITURA:

  • 200 g salame tipo napoli
  • 200 g cicoli di salumeria magri
  • 150 g prosciutto cotto a cubetti
  • 100 g pancetta a cubetti
  • 200 g emmenthal
  • 150 g formaggio semipiccante
  • 100 g pecorino o romano
  • 100 g parmigiano grattugiato
  • 100 g pecorino grattugiato
  • sale e pepe
  • 200 g di sugna o strutto
  • 4 uova

PROCEDIMENTO:

Impastare tutti gli igredienti per la pasta facendo incordare l’impasto durente la lavorazione, pirlare e metterlo in un contenitore a lievitare per circa 3 ore.

A questo punto, dopo la lievitazione, ribaltare l’impasto su una spianatoia e sgonfiarlo con le mani, poi aiutandosi con un matterelo stendere una sfoglia alta 1 cm. Con le mani stendere la sugna, spolverare con i formaggi grattugiati, sale e pepe e chiudere a libro. Ripetere questa operazione per 3 volte in tutto facendo attenzione a far riposare l’impasto tra un giro e l’altro per permettere all’impasto di rilassarsi. Nell’ultimo giro stendere l’impasto in un rettangolo e cospargere di tutti i salumi. Arrotolare ben stretto come un grosso salame e metterlo in uno stampo dopo averlo unto di sugna, mettere le uova in superficie dopo averle lavate ed asciugate bene e fermarle con un poco di impasto messo a croce. Rimettere a lievitare e quando è pronto spennellare la superficie con uova e latte ed infornare a 180° per circa 1 ora o secondo il proprio forno. Fare la prova stecchino che deve essere bello asciutto.

 

(Visited 201 times, 1 visits today)
Precedente L'ABC della merenda Parmareggio Successivo Tortino glutenfree nutella e ciliegie in vasocottura

Lascia un commento

*