Salse: Ketchup

Ketchup

Ingredienti:
• 1 cipolla
• 2 spicchi di aglio
• 100 ml di olio di semi
• 800 g di passata di pomodoro vellutata
• 4-5 chiodi di garofano
• 2 foglie di alloro
• 1 rametto di timo fresco
• 1 cucchiaino di zenzero fresco tritato
• 1 stecca di cannella (2-3 cm bastano)
• 100 ml di aceto di mele
• 1 cucchiaino di amido di mais sciolto in pochissima acqua fredda
• 1 cucchiaino di senape in polvere
• 1 cucchiaino di sale
• 100 ml di sciroppo di mais chiaro
• acqua tiepida q.b. (facoltativa)

Perché comprarlo confezionato se puoi farlo fresco in casa? Per realizzare questa famosa salsa, comincia tritando bene la cipolla e l’aglio: se vuoi fare più in fretta, puoi utilizzare un frullatore, in modo da ridurli in quasi in crema. Fai quindi rosolare questo trito in una casseruola capiente (meglio se di ghisa) assieme all’olio di semi per qualche minuto. A questo punto unisci la passata di pomodoro, i chiodi di garofano, le foglie di alloro, il rametto di timo, lo zenzero tritato e la stecca di cannella, mescola bene il tutto e lascia cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo aggiungi l’aceto, l’amido di mais (precedentemente sciolto in pochissima acqua fredda), la senape in polvere il sale e lo sciroppo di mais (questo sciroppo si può trovare nei negozi di alimentari biologici ed etnici e viene anche chiamato light corn syrup. In alternativa puoi utilizzare 50 ml di miele di acacia allungato con 50 ml di acqua tiepida). Mescola bene il tutto e lascia cuocere a fuoco basso per circa due ore, mescolando spesso e aggiungendo poca acqua tiepida se la salsa dovesse addensarsi troppo in fretta. Una volta terminato il tempo di cottura, setaccia il ketchup attraverso un colino a maglie strette, in modo da eliminare i residui di erbe e di spezie e rendere il ketchup liscio e vellutato. Lascia raffreddare il tutto e poi trasferiscilo in barattoli a chiusura ermetica. Il ketchup fatto in casa può essere conservato oltre tre settimane in frigorifero, oppure per più tempo in barattoli sottovuoto, adottando la stessa procedura che si usa per per le conserve e le marmellate. Per metterlo sotto vuoto, riempi i vasetti di ketchup arrivando a 2 centimetri circa dal bordo di ogni vasetto, quindi richiudili con il loro coperchio. Trasferisci i vasetti in una pentola capiente, sistemando sul fondo e tra i vasetti dei canovacci che ne impediranno la rottura durante la cottura, quindi ricoprili di acqua fredda (mi raccomando, il livello dell’acqua deve superare di almeno 4 centimetri i vasetti) e porta lentamente il tutto a bollore, lasciandoli bollire per 30 minuti. Trascorso questo tempo spegni il fuoco e lascia freddare i vasetti nella loro acqua (ci vorrà qualche ora) dopodichè tirali fuori e asciugali, verificando che il sottovuoto sia stato fatto correttamente: se, premendo il tappo, non sentirai il classico ‘clic clac’, il sottovuoto si sarà formato correttamente. In caso contrario, dovrai cambiare il tappo e ripetere l’operazione. Riponi i vasetti in un luogo fresco e al riparo dalla luce, in questo modo il ketchup si conserverà per sei mesi circa.

nome lella che si scrive da solo

561 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Ricette Internazionali: America- IL "ONE PAN COOKIE" Successivo Pillole di salute: Disturbi dell’odorato

Lascia un commento